Lynagh: l’Inghilterra? Può vincere 3-0 la serie contro l’Australia

E Cheika potrebbe affrontare la serie senza overseas e Tomane…

ph. Action Images / Henry Browne via Reuters

ph. Action Images / Henry Browne

La tournée dell’Inghilterra in Australia sarà l’occasione per vedere all’opera gli autori del Grande Slam contro i vice campioni del mondo ma, soprattutto, per misurare nuovamente la distanza tra Emisfero Nord ed Emisfero Sud a otto mesi dalla fallimentare RWC per i sudditi di Sua Maestà. Che la vittoria del XV della Rosa nel Sei Nazioni non abbia ridotto il gap con le regine del Rugby Championship (ancora sostanziale almeno sulla carta) appare piuttosto chiaro ma proprio negli ultimi giorni dalla terra dei canguri si è alzata una voce fuori dal coro, ovvero quella di Michael Lynagh. “Eddie (Jones, ndr) andrà in Australia per vincere la serie 3-0: perché no? – ha dichiarato l’ex mediano dei Wallabies alla BBC – E’ realistico, l’Inghilterra è un’ottima squadra”. L’ex apertura del Benetton Treviso si è poi soffermato proprio sul lavoro del nuovo tecnico inglese. “E’ arrivato e ha detto ‘noi dobbiamo essere arroganti, dobbiamo essere come loro per vincere’. Penso che Eddie abbia visto dell’arroganza nella cultura rugbistica inglese e ha premuto su quello – ha concluso Lynagh – Non sta rendendo ‘australiana’ l’Inghilterra, sbaglierebbe. Bisogna lavorare sulla cultura all’interno del Paese”.

 

Intanto, in un’agenzia della Associated Press si legge che il coach dei Wallabies Cheika potrebbe non convocare i suoi giocatori overseas, a causa dell’intensa stagione dei campionati europei. Tra questi, Mitchell, Giteau e Cooper. In forse anche Joe Tomane, che ha riportato un infortunio nel corso del match tra Brumbies e Crusaders e potrebbe fermarsi anche due mesi.
Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...