Guinness Pro12: Edimburgo vince 29-0 lasciando le Zebre a secco

Gli uomini di Guidi reggono nel primo tempo, ma vengono travolti nella ripresa

ph. Luca Sighinolfi

ph. Luca Sighinolfi

Nel primo tempo la partita è piuttosto equilibrata, pur non essendo memorabile: il punteggio si sblocca al tredicesimo quando Jason Tovey trova i pali facendo salire gli scozzesi 3-0. La franchigia federale prova ad imbastire una reazione che si concretizza soltanto negli ultimi dieci minuti di gioco quando, un calcio corto di Haimona dalla piazzola e la mancata assegnazione della meta da parte dell’arbitro Hodges, a causa di un velo, non produce però punti mandando di fatto le compagini assai nervose al riposo sul 3-0.

 

La ripresa inizia con una discreta serie di cambi, gli uomini di Guidi provano a pungere ma Haimona si dimostra nuovamente impreciso nel momento della trasformazione. Edimburgo, scampato il rischio di essere riacciuffata, non si fa quindi pregare andando a colpire questa volta  con una meta. Hoyland riesce a catturare l’up and under di Hidalgo-Clyne battendo Jean Cook e andando a segnare indisturbato, per il 10-0 convertito comodamente da Tovey. E’ il break che rompe definitivamente l’equilibrio.
Dopo pochi giri di lancette è ancora Hoyland a scuotere pesantemente la gara trovando nuovamente la realizzazione pesante alla bandierina. Un uno-due terribile per il Quindici del Nord-Ovest. Poco prima dello scoccare dell’ora di gioco si va sul 17-0. Piove quindi sul bagnato per la squadra di Parma, ma al sessantatreesimo è l’ingresso di Carlo Canna a smuovere le acque. Gli scozzesi però, appaiono imprendibili in questi secondi quaranta minuti di gioco. McKinnaly trova Hidalgo-Clyne, la difesa ospite è inerme. Terza meta dei padroni di casa. In posizione comoda per convertire sempre con Tovey il 24-0. All’ultimo minuto poi, Alex Alex Toolis trova la quarta meta per Edimburgo che stravince ed ottiene anche il punto di bonus offensivo chiudendo la pratica sul 29-0, perchè Tovey non trova l’ultima conversione.

 

 

Edimburgo: Kinghorn, Hoyland, Allen, Burleigh, Brown, Tovey, Kennedy; Du Preez, Watson, Coman (cap), Toolis B., Bresler, Nel, Ford, Dickinson
A disposizione: McKinally, Dell, Andress, Toolis A.,Bradbury, Hidalgo-Clyne, Dean, Helu

Marcatori Edimburgo
Mete: Hoyland (54, 57) Hidalgo-Clyne (67) Alex Toolis (80)
Conversioni: Tovey (55, 58, 68)
Punizioni: Tovey (13)

 

Zebre: Kayle Van Zyl, Ulrich Beyers, Tommaso Boni, Matteo Pratichetti, Leonardo Sarto, Kelly Haimona, Guglielmo Palazzani, Johan Meyer, Federico Ruzza, Jean Cook, Marco Bortolami, Quintin Geldenhuys (c), Dario Chistolini, Oliviero Fabiani, Andrea Lovotti
A disposizione: Bruno Postiglioni, Guillermo Roan, Pietro Ceccarelli, Gideon Koegelenberg, Emiliano Caffini, Luke Burgess, Carlo Canna, Giulio Bisegni

Marcatori Zebre
Mete:
Conversioni:
Punizioni:

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre: Giulio Bisegni capitano per il 2021/2022

Nel segno della continuità la fascia rimane al centro di Frascati, coadiuvato da David Sisi e Tommaso Boni

item-thumbnail

Zebre: un avanti e un numero nove per la rosa di Michael Bradley

Cristian Stoian e Alessandro Fusco, già permit un anno fa, tornano alla franchigia ducale per la prossima impegnativa stagione

item-thumbnail

Gli avanti Luca Andreani e Ion Neculai giocheranno nelle Zebre

I due giocatori, reduci dall'avventura con l'Italia nel Sei Nazioni U20, hanno appena firmato il contratto centralizzato con la Federazione

item-thumbnail

Zebre: il punto sulla preparazione e sulla “vicenda Fiamme Oro”

La franchigia emiliana sta cercando di avvicinarsi nel migliore dei modi alla stagione 2021/2022

item-thumbnail

Zebre: inizia il raduno ma gli atleti delle Fiamme Oro per ora non si allenano

I cremisi vorrebbero ridefinire le linee guida dell'utilizzo dei giocatori