Porte chiuse del Sei Nazioni e porte aperte Lions: parla John Feehan

Il boss del torneo e della selezione chiude ad un allargamento. Per la panchina dei rossi, invece, non esclude nessuno…

ph. Andrew Boyers/Action Images

ph. Andrew Boyers/Action Images

John Feehan è Chief Executive sia del Sei Nazioni che dei British&Irish Lions. Da Londra, dove si è tenuta la presentazione dell’edizione 2016 del torneo più antico, ha parlato sia del futuro del Sei Nazioni che dell’allenatore che guiderà i Lions in Nuova Zelanda.

 

Allargamento Sei Nazioni: “Il Sei Nazioni è una competizione chiusa – ha dichiarato Feehan nel corso della conferenza stampa – e continuerà ad esserlo. Noi non abbiamo un ruolo per quanto riguarda lo sviluppo del rugby in altri paesi, anche se lavoriamo per are una mano a tutti. ma il nostro obiettivo è organizzare un torneo di successo. Al momento le squadre che vi partecipano hanno degli standard che le altre squadre europee non hanno, non abbiamo intenzione di cambiare nulla. Poi certo, mai dire mai, ma al momento nessun orizzonte prevede un’apertura”.

 

Allenatore Lions: “Al momento ha potenzialmente tutte le carte in regola per essere un allenatore dei Lions. Ma per ora dobbiamo aspettare e vedere il Sei Nazioni e i Test Match di giugno, ma ora come ora non escludiamo nessuno”. Così ha parlato Feehan a proposito di Stuart Lancaster alle pagine del Times, sottolineando che al momento anche l’ex tecnico dell’Inghilterra resta tra i potenziali candidati a guidare la panchina nel tour del 2017 in Nuova Zelanda. Su stuff.co.nz si legge che in pole, al momento, resterebbe il tecnico dei Dragoni Gatland, che già ha guidato trionfalmente la selezione in Australia.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni: i giocatori dell’Italia scelti per creare il XV ideale

Per i vent'anni dalla "nascita" del torneo, arriva un'occasione unica per i fan: creare il loro best team

28 Luglio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni, Laporte: “CVC acquisirà il 14,5% del Torneo”

Il vicepresidente di World Rugby ha reso nota l'operazione durante l'assemblea generale della federazione francese

item-thumbnail

Il Sei Nazioni non si tocca, parola del CEO dell’Irlanda

"Dobbiamo preservare ciò che abbiamo. Niente miglioramenti con la Georgia al posto dell'Italia", ha spiegato al Podcast 'Off the Ball'

30 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Conor O’Shea: “Per poco Danny Care non scoprì i piani per la Fox”

L'ex tecnico azzurro racconta il piccolo, curioso retroscena che coinvolge Ugo Monye e un barbiere di Londra

26 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: John Jeffrey nuovo presidente federale

Lo Squalo Bianco nominato per il momento ad interim. Intanto Dave Rennie lascia Glasgow con un mese di anticipo

26 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni