RWC: l’Italia parte, Castro parla del torneo e scherza sul domani

Il pilone ha rilasciato alcune dichiarazioni prima di salire sull’aereo per l’Inghilterra. Scherzando sul suo futuro

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Qualche battuta prima di salire sull’aereo che porta la nazionale azzurra di rugby a Londra, dove venerdì inizierà il Mondiale. A parlare all’ANSA è Martin Castrogiovanni: “E’ un girone duro per noi. Dobbiamo infatti misurarci con formazioni del calibro di Francia, Irlanda, Canada e Romania. Nonostante ciò, dobbiamo però andare lì e giocarcela fino in fondo: vedremo”.
Il pensiero del pilone va anche a chi è in infermeria e chi non potrà prendere parte al Mondiale per malanni fisici come il caèpitano Parisse che salterà sicuramente la gara inaugurale del nostro torneo contro la Francia e Luca Morisi: “Dobbiamo fare i conti anche con giocatori che si sono infortunati ma questo non deve comunque fermarci: dobbiamo farlo anche per chi è rimasto a casa”.

 

Poi una battuta sul suo futuro, quando ridendo Castro ha detto che questa è la sua quarta partecipazione ad un Mondiale e “potrebbe essere anche l’ultima volta per me. Anzi, speriamo lo sia, soprattutto per la gente”. L’Italia – lo ricordiamo – giocherà la prima gara sabato 19 settembre con la Francia. Il 26 settembre affronterà a Leeds il Canada per poi chiudere contro l’Irlanda il 4 ottobre e con la Romania l’11.
Intanto il gruppo azzurro è arrivato a Guildford, nel Surrey, il quartier generale della nostra nazionale per le prime due settimane dei Mondiali: “La Francia – ha ammesso la seconda linea Valerio Bernabò – è sempre stata il nostro pensiero principale in questi mesi. Anche nei momenti più duri della preparazione, in un angolo della mente, c’era la partita di sabato. Abbiamo lavorato bene in questi mesi, lo staff ha modulato il lavoro per mantenerci attivi fisicamente e mentalmente ed arrivare pronti a questo appuntamento”.

 

Gli fa eco Edoardo “Ugo” Gori: “La Francia è la squadra che dobbiamo battere, inutile girarci intorno. Arriva subito, alla prima partita, e sarà un impegno emozionante. Vincere al Millennium contro il Galles nell’ultima partita di preparazione avrebbe rappresentato un traguardo storico, ma nonostante il risultato abbiamo preso consapevolezza della qualità del nostro lavoro e della nostra capacità di competere con chiunque. Andiamo ad affrontare i francesi con la stessa mentalità di Cardiff”.

Domani alle 9, al Surrey Sports Park di Guildford, gli Azzurri svolgeranno – a porte aperte – il primo allenamento in terra inglese.

https://www.youtube.com/watch?v=7qQgbtzIVRY&feature=youtu.be

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia, i numeri della prima stagione di Kieran Crowley

Gli Azzurri hanno giocato 11 partite da quando si è insediato il CT

26 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: tutti i giocatori e le giocatrici che hanno esordito in Nazionale nella stagione 2021-22

Ben 25 atleti (18 nella Nazionale maschile, 7 nella femminile) hanno conquistato il primo cap azzurro durante l'ultima annata: ecco l'elenco

25 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Padova, Firenze e Genova per i test match di novembre

A novembre Samoa, Australia e Sudafrica saranno ospiti degli Azzurri

20 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test match Italia, novembre 2022: ecco quali dovrebbero essere date e sedi

Si delinea il calendario azzurro per i test match di novembre 2022 con Samoa, Sudafrica e Australia

16 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Marzio Innocenti fa il bilancio dopo i test estivi

Il presidente federale: "Guai a dire che è tutto sbagliato, le nostre squadre nazionali potranno darci grandi soddisfazioni"

13 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Crowley: “Siamo più indietro di dove pensavo potessimo essere”

Per il CT la prestazione di Batumi è stata inaccettabile, ma a novembre ci sarà un'opportunità di riscatto

13 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale