Guinness Pro12: Leinster piega i Cardiff Blues nel finale (23-15)

Match equilibrato all’Rds. Bene Te’o e Nacewa fra i padroni di casa, Rhys Patchell fra gli ospiti

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

DUBLINO Leinster batte a fatica i Cardiff Blues 23-15 nel primo match casalingo della stagione. Una vittoria che non fuga i molti dubbi sulla stagione dei dubliners ma almeno fa morale. Le moltissime riserve si sono strette intorno a Te’o e Nacewa confezionando una prestazione non scintillante ma con pochi errori. I Blues dall’altra parte si sono mostrati solidi in difesa e con un Rhys Patchell in grandissimo spolvero al piede, ma con poco talento offensivo per vincere l’Rds.

Leinster era arrivata alla partita fra lo scetticismo di molti dei suoi oltre 11mila abbonati, e non solo perché la prima partita in Pro 12 è coincisa con una sconfitta. Sull’ambiente dei boys in blue pesa molto la scelta del tecnico. Leo Cullen è stato uno dei giocatori più amati degli ultimi anni, ma non pochi pensano che innanzitutto sia stato scelto come capo allenatore di Leinster perché non si è riusciti a convincere nessun altro, e inoltre che non abbia l’esperienza giusta per una panchina come quella dell’Rds.

Al terzo Cardiff subito in piazzole dai 35 metri per un errore di passaggio che precede una mischia persa: 3-0 Blues per la sicura trasformazione di Rhys Patchell. Un trattenuto della difesa ospite manda in piazzola Cathal Marsh subito dopo dai 23 metri angolati: palo. Rhys Patchell di nuovo in piazzola subito dopo: cerca e trova i pali da oltre 50 metri e porta i Blues sul 6-0. La prima reazione di Leinster  si spenge a un metro dalla linea di meta per un ovale perso su un placcaggio. Blue per la prima  volta sul tabellone al 13′ con Nacewa, che manda fra i pali dai 20 metri un trattenuto.

La prima meta della stagione di Leinster la segna Jack Conan al 17′ dopo due break di Te’o e Mc Carthy, Nacewa trasforma e Leinster è in vantaggio. Dopo una breve e innocua apparizione di Cardiff nei 22 di Leinster, i padroni di casa vanno in piazzola al 29′ costringendo gli ospiti al fallo in un punto di incontro. Nacewa però sbaglia un calcio non difficile dai 25 metri. Più preciso Rhys Patchell al 33′, ancora centro da oltre 50 metri e Cardiff che torna a -1. Si va al riposo sul 10-9 per Leinster.

Leinster inizia la ripresa attaccando e costruisce un’altra occasione con l’aggressività sui punti di incontro, nella quale spesso Te’o è protagonista. Accade al 46′ e Nacewa non sbaglia la facile punizione dai 20 metri centrali: 13-9. Rhys Patchell restituisce il favore poco dopo su un’azione identica: 13-12 al 52′. Rhys Patchell continua a macinare punti con estrema sicurezza: palla tra i pali anche al 56′ da posizione lontana e angolata per il controsorpasso dei Blues: 15-13.

Una mischia ordinata manda Nacewa in piazzola dai 40 metri centrali al 67′, palla fra i pali e Leinster di nuovo avanti: 16-15. Leinster domina territorialmente ma non riesce a sfondare la accanita difesa gallese. Si entra negli ultimi 10 minuti con i padroni in attacco alla ricerca della meta che chiuda il match. Al 73′ Leinster vince una lunga battaglia in mischia sui cinque metri e sceglie la rimessa laterale, sull’azione seguente giallo al capitano ospite Navidi per un fallo. Ancora rimessa laterale, alcune cariche e mischia sui cinque metri, Leinster alla fine sfonda con la maul avanzante. L’arbitro fischia la meta tecnica, Nacewa trasforma e Leinster chiude la partita. Finisce 23-15.

Leinster: 15 Isa Nacewa (c), 14 Garry Ringrose, 13 Ben Te’o, 12 Noel Reid, 11 Fergus McFadden, 10 Cathal Marsh, 9 Luke McGrath, 8 Jack Conan, 7 Josh van der Flier, 6 Dominic Ryan, 5 Mike McCarthy, 4 Ross Molony, 3 Jamie Hagan, 2 Aaron Dundon, 1 Michael Bent.
Sostituti: 16 Bryan Byrne, 17 Peter Dooley, 18 Royce Burke-Flynn, 19 Tadhg Beirne, 20 Daniel Leavy, 21 Isaac Boss, 22 Ross Byrne, 23 Cian Kelleher.

Mete: 17′ Jack Conan, 76′ meta tecnica

Trasformazioni: 18′, 77′ Isa Nacewa

Punizioni:  13′ Nacewa

Cardiff Blues: 15 Dan Fish, 14 Aled Summerhill, 13 Tom Isaacs, 12 Gavin Evans, 11 Owen Jenkins, 10 Rhys Patchell, 9 Tavis Knoyle, 8 Manoa Vosawai, 7 Josh Navidi (c), 6 Josh Turnbull, 5 James Down, 4 Jarrad Hoeata, 3 Craig Mitchell, 2 Kristian Dacey, 1 Sam Hobbs.

Sostituti: 16 Ethan Lewis, 17 Thomas Davies, 18 Scott Andrews, 19 Lou Reed, 20 Ellis Jenkins, 21 Lewis Jones, 22 Gareth Davies, 23 Garyn Smith.

Mete: 

Trasformazioni: 

Punizioni:  3′, 7′, 33′  Rhys Patchell

Arbitro: Ben Whitehouse (Galles), Assistenti: Eddie Hogan-O’Connell (Irlanda), Jonathan Peak (Irlanda). TMO: Seamus Flannery (Ireland)

di Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Pro14: la prima vittoria in trasferta dei Kings

I sudafricani hanno espugnato il Liberty Stadium a Swansea. Vittorie anche per Leinster, Munster, Edimburgo e Cardiff Blues

10 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14, Lloyd Williams: “Al mio esordio Andy Powell si è presentato con un casco da football”

Alla vigilia della sua 200esima presenza per i Cardiff Blues, il mediano di mischia ricorda un episodio esilarante

8 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: per Leinster un facile 50-15 contro i Dragons

Per i Dubliners otto mete e quinta vittoria in altrettante gare

1 Novembre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

L’ultima partita di Franco Smith con i Cheetahs

La partita contro il Munster è stata quella dell'addio per il coach sudafricano, che entrerà nello staff tecnico dell'Italia

12 Ottobre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro 14: Leinster distrugge gli Ospreys 53-5

Tre mete di Kelleher in una dimostrazione di forza imbarazzante da parte della squadra di Dublino

4 Ottobre 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: I Cheetahs aprono la stagione di corsa. Bene Munster e Ulster

Cardiff Blues ribaltano il risultato a Port Elizabeth con tre mete in dodici minuti, cinque squadre a zero punti in classifica

29 Settembre 2019 Pro 14 / Altri club