Sexton: inconciliabili nazionale e Top 14, giusta la scelta di O’Connell

L’apertura irlandese plaude alla scelta del seconda linea e (ri)chiama in patria Ronan O’gara

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

La prossima stagione Johnny Sexton la giocherà in patria con il Leinster, dopo l’esperienza non certo da antologia al Racing. L’apertura irlandese ha rilasciato un’intervista al The Indipendent in cui parla delle stagioni nella capitale francese: “Mi mancheranno certe cose di Parigi, certi posti e certe persone. Ora però siamo contenti di essere a casa, è dove abbiamo sempre voluto essere: qui a giocare per Leinster sotto l’occhio della IRFU”.

 

Sexton ha poi parlato della scelta di O’Connell di lasciare Munster per Tolone, arrivata al momento giusto poiché il seconda linea potrà concentrarsi solo sul club avendo dato addio al rugby internazionale: “Le modalità del trasferimento sono quelle giuste. Andrà in Francia dove si concentrerà solo su Tolone. Avrà tempo libero, non dovrà viaggiare per il Sei Nazioni, non dovrà preoccuparsi di essere in forma anche per la nazionale. Altri potrebbero seguire il suo esempio”.

 

Sexton fa sapere poi che forse anche Ronan O’gara, nello staff del Racing, potrebbe tornare in Irlanda. L’ex numero dieci ha ancora un anno di contratto e seguirà Dan Carter, ma, dice Sexton, “credo che tornerà a casa per allenare in Irlanda“. Infine, una parola sul neo coach di Leinster Leo Cullenn: “E’ una grande notizia, che già era nell’aria. E’ un’ottima decisione e farà un gran lavoro”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette

item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso

item-thumbnail

Jasper Wiese “pianta” Ross Vintcent, viene espulso e ora rischia di saltare Sudafrica-Irlanda

Il terza linea sudafricano potrebbe ricevere una squalifica che gli impedirebbe di disputare il doppio match più atteso dell'anno

item-thumbnail

All Blacks, Sam Cane: “Non sono un giocatore finito”

Il flanker manifesta la sua gran voglia di finire la propria carriera internazionale al meglio

item-thumbnail

Nigel Owens e le nuove regole di World Rugby: “Più probabile che creino nuovi problemi anziché risolverli”

Il celebre ex arbitro ha detto la sua sui provvedimenti in vigore da luglio 2024

item-thumbnail

Il Sudafrica potrebbe lanciare un nuovo numero 10 nel prossimo tour estivo

Rassie Erasmus potrebbe buttare nella mischia un nuovo mediano d'apertura il 22 giugno contro il Galles