Haimon sì, Haimona no, Haimona bo. Finito il mese senza contatto del nostro numero dieci

Trenta giorni fa l’apertura delle Zebre lasciava il ritiro de L’Aquila, accorciando terribilmente la coperta nel delicato spot

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Sono passati esattamente trenta giorno dal comunicato Fir che informava del “ritardo nel processo di consolidamento della frattura che impedirà all’atleta ogni forma di allenamento con contatto per i prossimi trenta giorni”. Stiamo parlando di Kelly Haimona, apertura su cui l’ultimo Brunel ha puntato molto ma che si è infortunata al braccio nel corso del match del Sei Nazioni contro il Galles. Il ritardo nel recupero, aveva costretto lo staff a correre ai ripari convocando Carlo Canna, giocatore proveniente dall’Eccellenza e uncapped e che ha allungato di un centimetro la coperta, costituita dopo l’addio di Haimona solo da Tommy Allan. Del problema si sono accorti anche all’estero, tanto che sul canale Youtube ufficiale del Sei Nazioni è stato caricato un video che in poche parole riassume la critica situazione.

 

Ad un mese ed una manciata di giorni dall’esordio iridato contro la Francia, ci presentiamo al via con appena 14 caps, e tutti di Allan, sulle spalle dei nostri numeri dieci. Per fare un piccolo confronto, la Francia scenderà in campo sabato a Twickenham contro l’Inghilterra schierando Tales (16 caps) e Trinh-Duc (49), mentre l’altra avversaria di primo livello del Girone, l’Irlanda, avrà dalla sua Sexton (54) più verosimilmente uno tra Madigan (18) o Jackson (9). Situazioni completamente differenti, e in cui non manca per l’Italia una certa dose di sfortuna, con l’annuncio dell’addio alla Nazionale di Orquera che ha privato di un giocatore che sarebbe tornato più che utile per dare riposo ad Allan, che è chiamato alle due partite più importanti della sua carriera.

L’ultima parola su Haimona, comunque, non è certo detto, e la presenza ai Mondiali è ancora possibile. Ma nel video pubblicato dal canale del Sei Nazioni, non si esclude nemmeno un ritorno di Orquera, ipotesi che francamente sembra davvero remota. Dare la possibilità a Canna di mettere minuti contro la Romania e/o il Canada, d’altro canto, sarebbe il modo migliore per il giocatore di affacciarsi nell’alto livello, che finito il Mondiale toccherà con mano alle Zebre. Qui sotto, il video in questione.

 

https://www.youtube.com/watch?v=lsgBg27cYi0

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia: un cambio di capitano all’orizzonte?

Kieran Crowley sta valutando l'opzione in vista dei Test Match di novembre

19 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Kieran Crowley: “Nazionale A funzionale alla crescita dei giovani. Ci serve trovare identità. Importanti gioco al piede e limitare gli errori”

Abbiamo parlato con l'head coach azzurro, a cinque giorni dal via del raduno in vista di novembre

19 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: gli arbitri per i test match dell’autunno internazionale

Ufficializzati quest'oggi da World Rugby

15 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Convocati Italia: alla scoperta delle scelte di Kieran Crowley

All'ordine del giorno i ritorni di Minozzi, Fuser, Boni e Campagnaro da una parte, le assenze di Allan, Violi e Pasquali dall'altra

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Kieran Crowley: “Contento del gruppo, Allan fuori per motivi personali”

L'head coach in conferenza stampa fissa gli obiettivi dei test autunnali e rivela che l'apertura rimarrà a Londra

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale Italiana Rugby: i convocati per i Test Match di novembre 2021

Crowley forma un gruppo di 34 giocatori: illustri ritorni e 4 potenziali esordienti

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale