Rugby Championship: i Pumas non graffiano, l’Australia sa colpire (9-34)

A Mendoza nella notte va in scena un match molto combattuto ma non spettacolare. I wallabies dilagano nel finale

ph. Jason Reed/Action Images

ph. Jason Reed/Action Images

Nessun bis per l’Argentina. Un anno fa, sempre a Mendoza, i Pumas avevano ottenuto la prima vittoria in assoluto nel Rugby Championship, questa notte si sono invece scontrati contro un’Australia solida e cinica, capace di incassare e di non piegarsi mai del tutto. E i padroni di casa pagano anche l’incapacità di concretizzare la mole di gioco che producono.
Match che nel primo tempo vede gli ospiti fare di più, pur pasticciando un po’, ma che si chiude su un sostanziale pareggio (6-8) e i Wallabies marcano una meta al 16′ con uno dei loro uomini più pericolosi, Tomane.
Ripresa non troppo diversa con Argentina combattiva e tosta ma ancora una volta è la qualità australiana ad avere la meglio e colpisce prima con Mumm e poi con Kuridrani e Ashley-Cooper nel giro di un solo minuto. Vittoria meritata per il XV di Cheika anche se il risultato è fin troppo punitivo per gli argentini: 9-34.

 

Argentina: 15 Santiago Cordero, 14 Gonzalo Camacho, 13 Matías Moroni, 12 Juan Pablo Socino, 11 Juan Imhoff, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo, 8 Facundo Isa, 7 Juan Martín Fernández Lobbe, 6 Javier Ortega Desio, 5 Tomás Lavanini, 4 Manuel Carizza, 3 Ramiro Herrera, 2 Agustín Creevy (c), 1 Marcos Ayerza.
Riserve: 16 Santiago Iglesias Valdez, 17 Nahuel Tetaz Chaparro, 18 Matías Díaz, 19 Matías Alemanno, 20 Leonardo Senatore, 21 Tomás Cubelli, 22 Santiago González Iglesias, 23 Lucas González Amorosino.

 

Australia: 15 Israel Folau, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Toomua, 11 Joe Tomane, 10 Bernard Foley, 9 Nick Phipps, 8 Ben McCalman, 7 David Pocock, 6 Scott Fardy, 5 Rob Simmons, 4 Will Skelton, 3 Greg Holmes, 2 Stephen Moore (c), 1 James Slipper.
Riserve: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 Scott Sio, 18 Sekope Kepu, 19 Dean Mumm, 20 Michael Hooper, 21 Nic White, 22 Quade Cooper, 23 Kurtley Beale

 

Marcatori per l’Argentina
Mete:
Conversioni:
Punizioni: Sanchez (29, 40, 57)

 

Marcatori per l’Australia
Mete: Tomane (16), Mumm (58), Kuridrani (77), Ashley-Cooper (78)
Conversioni: Foley (77)
Punizioni: (39, 42, 53, 69)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Wallabies: Dave Rennie e il dilemma terza linea

Così simile eppur diverso da quello che attanaglia Ian Foster dall'altra parte del mare di Tasman

24 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: All Blacks, neri di rabbia. Natale in isolamento per loro?

I neozelandesi critici col calendario del torneo, ma la SAANZAR risponde per le rime

24 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: il calendario del torneo

Si parte il 7 novembre per concludere il 12 dicembre: nel mezzo sfide ad alta tensione ovale

24 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Argentina, verso il Rugby Championship 2020: i convocati

Mario Ledesma compie la prima scrematura riducendo il gruppo a 33 unità

22 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: Argentina, la marcia d’avvicinamento

Lo staff tecnico dei Pumas ha fatto il punto della situazione dal ritiro di Buenos Aires

18 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Sudafrica: infortuni gravi per un paio di stelle Springboks

Nel post sosta forzata, anche RG Snyman aveva già riportato un problema piuttosto serio al ginocchio

14 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship