Il CUS Ad Maiora chiude la stagione con una sconfitta a Piacenza

Il campionato termina al fischio finale, quello del CUS, invece, si è concluso con 120′ di anticipo.

cus torino ad maioraDopo essere rimasti a secco nel secondo tempo contro il CUS Perugia e aver subìto un ribaltone (da 29-14 a 29-32), i ragazzi di coach Andre Bester cedono anche al Piacenza Rugby (17-36). La poule retrocessione va in archivio senza gloria, seppur a salvezza già raggiunta, mentre i padroni di casa scendono in B con una prestazione d’orgoglio.
Eppure allo Stadio Beltrametti sono i cussini a passare in vantaggio al 3′ con una bella azione al largo, finalizzata da Monfrino (0-5). Passano solo tre minuti e i locali pareggiano con Barani (5-5). Altri undici e vanno a condurre con una meta di Antl, trasformata da Sorin Frangulea. Il capitano in campo Lo Faro, con la consueta generosità, accorcia le distanze al 35′ (12-10), ma prima del riposo la segnatura di Stead e l’addizionale di Frangulea portano gli emiliani sopra il break (19-10). Alla ripresa del gioco Muzzin incrementa ancora il margine (24-10) e al 12′ Aspeling, con una meta trasformata, prova a riaprire le sorti del match. Oltre gli universitari non si spingono e gli ultimi giri d’orologio servono solo al Piacenza per guadagnarsi un bonus meritato, anche se amaro, con le palle schiacciate a terra al 37′ da Antl (29-17) e al 38′ da Sola, con Frangulea bravo ad arrotondare al piede (36-17). Il CUS saluta la poule con cinque successi e altrettante sconfitte e un girone di ritorno illuminato solo dalla gara stellare contro l’Aeroporto Firenze. Sfuma l’opportunità di aggiudicarsi la poule. Peccato, perché sarebbe stato un risultato con un significato simbolico importante, che avrebbe aiutato i biancoblù ad acquisire una maggiore consapevolezza dei propri mezzi.
«È mancata la cattiveria agonistica – commenta il direttore sportivo cussino Salvo Lo Greco – . A obiettivo già ottenuto questa partita serviva per far fare esperienza ai nostri giovanotti. All’inizio abbiamo tenuto e poi, quando abbiamo iniziato a cedere, la mancanza di motivazioni ha pesato. Nell’ultima giornata è una situazione che si può comprendere. Sinceramente non me la sento di chiedere di più a questi ragazzi, che per tutta la stagione si sono impegnati alla morte negli allenamenti, accettando, senza mai tirarsi indietro, l’aumento del numero delle sessioni. Abbiamo dovuto affrontare una prima parte contro squadre più forti e più esperte e anche nella seconda l’età media delle avversarie era superiore alla nostra. In più, nonostante lo sbandierato principio della vicinanza territoriale, ci siamo sobbarcati trasferte lunghe. È stata insomma un’annata pesante e, nonostante ciò, abbiamo raggiunto il traguardo di rimanere in serie A con due turni di anticipo. Perdere non piace mai a nessuno, ma dobbiamo crescere e acquisire maturità e anche la sfida di Piacenza s’inserisce in questo processo. Sono tutte esperienze che ci saranno utili nel prossimo campionato».
TABELLINO
Piacenza Rugby – CUS Torino 36-17 (primo tempo 19-10)
Piacenza Rugby: Girometti, Sorin Frangulea (19′ st Poggi), Barani, Franchi (19′ st Trabacchi), Muzzin, Antl, Florin Frangulea (28′ st Ilinca), Pelizzari (30′ st Sola), Del Nevo, Della Ragione, (39′ st Pezzani), Stead, Bonatti, Berzieri (1′ st Barzan), Forestelli (28′ st Baccalini), Quaranta (32′ st Resi). All.: Sandro Pagani.
CUS Torino: Dezzani, Civita (28′ st Murgia), Monfrino, Aspeling, Perju (24′ st Cremonini), Bombonati, Carlalberto Lo Greco, Ursache, Pellegrini, Merlino, Perrone (20′ st Sebastiano Lo Greco), Francisco Marchisio (9′ st Mattia Racca), Dell’Anna (28′ Nevio Racca), Lo Faro, Martina (18′ pt Montaldo). A disposizione: Garbet, Spinelli. All.: Andre Bester.
Arbitro: Simone Boaretto (Rovigo)

Marcatori: primo tempo: 3′ meta Monfrino (0-5); 6′ meta Barani (5-5); 17′ meta Antl trasf. Sorin Frangulea (12-5); 35′ meta Lo Faro (12-10); 38′ meta Stead, trasf. Sorin Frangulea (19-10). Secondo tempo: 3′ meta Muzzin (24-10); 12′ meta Aspeling, trasf. Aspeling (24-17); 37′ meta Antl (29-17); 38′ meta Sola, trasf. Della Ragione (36-17).
Punti conquistati: Piacenza 5, CUS Torino 0.

Ultima gara stagionale per l’Under 18 territoriale, che batte in trasferta l’Acqui Terme per 29-0, con quattro mete del mattatore Lozzi, una di Gianoglio e due trasformazioni di Messina. Al Memorial Melchiorre Dadati per Under 14, organizzato dal Rugby Lyons Piacenza, su dodici squadre partecipanti la selezione piemontese, con i cussini Nicola Bernardini, Jacopo Vernero e PaoloTarchiani, conquista un ottimo quinto posto. Il Settore Propaganda biancoblù è protagonista al 34° torneo nazionale “Pino Bottacin”, organizzato dal Petrarca Padova, in cui presenta un’Under 8, un’Under 10 e due Under 12, in vista del Trofeo Topolino del prossimo weekend. Partecipano 28 società, provenienti da nove Regioni, per un totale di 104 squadre. Gli atleti sono 1.650 e le gare disputate 370. Fortissima l’Under 10, che ottiene una ragguardevole ottava posizione in un lotto di trenta compagini di alto livello. Le Under 12 si piazzano seconda e terza nel girone eliminatorio e nella fase finale chiudono quindicesima e ventunesima. L’Under 8, un po’ leggera rispetto alla concorrenza, termina ventisettesima.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club