Colorno – Franklin and Marshall: è playoff

La Franklin & Marshall scrive un pagina importante della sua storia

colorno cus veronaHBS Rugby Colorno – Franklin & Marshall Cus Verona 21-34 (7-21)
HBS Colorno: Bronzini, Torrelli (st 6’ Balocchi), Padovani, Terzi, Canni, Ruffolo (st 17’F.Silva), Barbieri (st 6’ Boccarossa), Rollo (pt 22’ Borsi), Scalvi (st 17’ Pop), Modoni, Pugliese, Benchea, Lanfredi (st 25’ Hughes), Baruffaldi (st 17’ Sanfelici), Palma. All: Mordacci

Cus Verona: E. Michelini, Combe (st 37’ Bellini), E. Corso, M. Neethling, Lorenzetto (st 22’ Del Bubba), Mariani, Leso, Bergamin, Badocchi, Paghera (st 14’ Pauletti), Braghi (st 18’Mazzi), Olivieri (st 23’ Liboni), A. Michelini (st 1’ Monteanu), R. Neethling (st 39’ Pasinato), D’Agostino (st 30’ Girelli). All: Zanichelli

Marcatori: Pt: 13’m E. Corso tr E. Michelini, 14’ m Combe tr Michelini, 24’m Badocchi tr Michelini, 29’m Borsi tr Ruffolo. St: 4’m Combe tr Michelini, 18’cp Michelini, 23’ m Canni tr Bronzini, 28’cp Michelini

Arbitro: Bertelli di brescia

Note: ammoniti: Bronzini 24’pt

Per la prima volta, il club veronese approda ai playoff, grazie alla vittoria spettacolare sul Colorno. Le mete di Corso, Combe e Badocchi nella prima mezz’ora di gioco ipotecano un risultato a lungo sperato e cercato, e il Colorno, che prova a riaprire fino alla fine la gara, non può che rassegnarsi alla concentrazione e alla determinazione messe in campo dai verdeblù, e fare i propri complimenti di cuore a fine partita. Un’ottima prova sia della mischia che dei tre quarti, un concerto perfettamente riuscito: questo ha permesso l’impresa.

«È una gioia profonda e incontenibile – commenta a caldo il presidente verdeblù Davide Adami. – Negli ultimi anni i playoff ci erano sfuggiti sempre per pochi punti. Sempre con la medaglia di legno al collo e tanti complimenti da tutti. Questa è la vittoria di un club che è cresciuto tantissimo, dal settore giovanile fino al seniores. Bravi i ragazzi a non mollare anche nei momenti difficili. Un pensiero speciale va a John Laryea, che è fermo da tempo per infortunio, e a tutti gli altri infortunati che non hanno potuto essere in campo. A fine partita c’è stata solo gioia e commozione, e i complimenti degli avversari, che sono stati tosti, e hanno provato fino alla fine a girarla. Abbiamo fatto una gara maiuscola, le menzioni d’onore si sprecano, tutti quanti sono stati eccezionali. Una soddisfazione anche per i nostri sponsor, siamo contenti di regalare loro questo successo storico. I ragazzi sentivano la responsabilità di una Verona rugbistica che è cresciuta, a livello nazionale, e meritava di fare un salto. È stato un successo di società, dallo staff tecnico agli accompagnatori, a tutti. È la fine di un girone incredibile, e l’inizio di una avventura nuova. Adesso ci aspetta un playoff durissimo con Recco, ma intanto ci siamo arrivati».

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club