CUS Torino, è salvezza

Il CUS ad Maiora domina l’Aeroporto Firenze (44-7) ed è salvo

Cus Torino Serviva una vittoria con il bonus per mettere le mani sulla salvezza a due giornate dal termine della stagione. Riesce tutto alla perfezione al CUS Ad Maiora Rugby 1951, che travolge l’Aeroporto Firenze per 44-7 e porta a +10 il vantaggio sui toscani. Con la differenza punti a favore, in virtù dei due successi, la certezza di rimanere in serie A è matematica. Prova di carattere assoluta, dunque, per i ragazzi di coach Andre Bester, dopo la batosta contro la Capitolina. Grande presenza su ogni pallone, in attacco e in difesa, e prestazione sopra le righe al cospetto della temutissima mischia ospite. Si capisce subito che l’approccio alla partita è quello giusto. Al 1′ Ursache intercetta un pallone e solo un “in avanti” ferma la sua corsa. Lo stesso terza centro al 3′ calcia velocemente una punizione e serve Bombonati, che smista su Monfrino, abilissimo a sbloccare il risultato. Aspeling inaugura il suo pomeriggio di gloria e trasforma (7-0). Il CUS dimostra di aver appreso la lezione della sconfitta a opera del CUS Genova e quando subisce fallo in posizione favorevole, decide di piazzare, per mettere punti fra sé e gli avversari, invece di calciare in touche. È così che al 6′ (da 40 metri, centralmente) e al 15′ (dai 22 metri) Aspeling porta il punteggio sul 13-0. Al 20′ il Firenze penetra con Ippolito, che viene fermato.
Dezzani al 23′ è bravissimo a ricevere al volo un “up and under” e in caduta Casolari commette fallo. Il nazionale Under 18 si vede sventolare il cartellino giallo, che avrebbe forse potuto essere rosso. Al 25′ i biancoblù manovrano in velocità e creano lo spazio per l’ottimo drop in mezzo ai pali di Bombonati (16-0). I fiorentini al 28′ usufruiscono di una touche ai 22 metri d’attacco, ma Ursache ruba. Passano due minuti e torna in cattedra Aspeling, che da metà campo con una traiettoria perfetta fissa il 19-0. Al 33′ si replica da posizione ravvicinata e il cecchino locale non può proprio sbagliare (22-0). L’Aeroporto non riesce a decollare e al 37′ incassa anche l’ammonizione a Chiostrini. Al 41′ il capitano in campo Lo Faro è protagonista di un intercetto e parte in contropiede. Il sostegno dei compagni non lo aiuta e il tallonatore viene placcato. L’azione comunque prosegue e la palla al largo arriva a Dezzani che sprinta sulla fascia e va a schiacciare. Aspeling spedisce a bersaglio l’addizionale e al riposo il parziale è di 29-0.
Si riprende e ancora i cussini sono padroni del campo. Al 2′ Ursache è stoppato a un metro dalla meta, ci riprova al 5′ e sfonda di potenza. Aspeling al calcio fa 36-0. Gli universitari insistono e all’8′ una grande iniziativa alla mano viene finalizzata dal guizzo di Monfrino (41-0), per la meta che vale il bonus. Aspeling arrotonda dalla piazzola al 18′ (44-0). I torinesi, mortiferi in attacco, in retroguardia si confermano a tenuta stagna. Alla mezz’ora il Firenze ha una bella touche all’altezza dei 5 metri offensivi e Merlino la ruba. Ormai il match non ha più storia e l’Aeroporto tenta tutti in modi di pervenire alla meta della bandiera. Sembra fatta al 34′, quando a mezzo metro dalla linea Maso s’impossessa dell’ovale e libera. Un minuto dopo rientra bene Ursache e scarica per Aspeling, che alleggerisce al calcio. Proprio allo scadere gli sforzi dei biancorossi vengono ricompensati e Casolari va a segno, con la successiva trasformazione di Passaleva (44-7). Nella altre gare di giornata il CUS Genova espugna lo Stadio Beltrametti, battendo per 24-22 il Piacenza e fra Barton CUS Perugia e Capitolina è pareggio per 18-18. La classifica vede al comando la Capitolina a quota 26, seguita da CUS Torino (24), CUS Gernova (23), CUS Perugia (18), Firenze (14) e Piacenza (11). Capitolina e CUS Torino sono salvi e il CUS Genova vicinissimo all’obiettivo.
TABELLINO
CUS Torino – Aeroporto Firenze 44-7 (primo tempo 29-0)
CUS Torino: Dezzani, Civita (36′ st Murgia), Monfrino, Aspeling, Perju (21′ st Cremonini), Bombonati, Carlalberto Lo Greco (10′ st Edward Reeves), Ursache, Pellegrini, Spinelli (21′ st Maso), Merlino, Malvagna (15′ st Sebastiano Lo Greco), Dell’Anna (18′ st Mattia Racca), Lo Faro (36′ st Garbet), Montaldo (18′ st Martina). All.: Andre Bester
Aeroporto Firenze:Taddei (35′ st Falleri), Semoli, Rios, De Castro (10′ st Ghini), Nava, Passaleva, Menè (1′ st Meyer), Santi, Casolari (4’st Manigrasso), Cosi, Ippolito Soldi, Viale (39′ st Fortunati Rossi), Fanelli (7′ st Bottacci), Battisti (22′ pt Chiostrini)
All.: Marco De Rossi
Arbitro: Gabriel Chirnoaga (Roma)

Assistenti: Gabriele Platania e Christian Secci (Alessandria)
Marcatori: primo tempo: 3′ meta Monfrino, trasf. Aspeling (7-0); 6′ c.p. Aspeling (10-0); 15′ c.p. Aspeling (13-0); 25′ drop Bombonati (16-0); 30′ c.p. Aspeling (19-0); 33′ c.p. Aspeling (22-0); 41′ meta Dezzani, trasf, Aspeling (29-0) . Secondo tempo: 5′ meta Ursache, trasf. Aspeling (36-0); 8′ meta Monfrino (41-0); 18′ c.p. Aspeling (44-0); 40′ meta Casolari, trasf. Passaleva (44-7).
Ammonizioni: 23′ pt Casolari (Firenze), 37′ pt Chiostrini (Firenze).

Punti conquistati: CUS Torino 5, Aeroporto Firenze 0.

Nella poule promozione di serie C i Bulls perdono ad Asti per 7-52. La squadra è affidata a Filippo Bianco, nelle vesti di allenatore-giocatore, e saluta l’esordio come pilone di Edoardo Bandieri, che sta tornando in forma e si mette a disposizione con grande cuore in un ruolo diverso dal suo. Di Falcetta, trasformata da Bianco, la meta dei cussini, che giocano con grinta e cedono nel finale con qualche errore nella difesa al largo. L’Under 14 cussina è inarrestabile ad Asti, nel triangolare di semifinale regionale del Trofeo Coni. I ragazzini guidati da Vittorino Tosatto battono il Cuneo Pedona per 61-0 e l’Asti per 29-12 e si qualificano per la finale. La seconda squadra di categoria è superata a Grugliasco nel campionato territoriale dal Volvera per 20-64. Ottime le prestazioni del Settore Propaganda alla 4ª Coppa Leonero, torneo nazionale organizzato dal Rugby Viadana. L’Under 6 si conferma sul podio e conquista un prestigioso terzo posto. Chiudono quinte l’Under 10 e l’Under 12 (che vince quattro partite su cinque: 3-1 sul Noceto, 4-0 sul Verona, 0-3 dal Valsugana, 2-1 sul Valpolicella e 3-1 sul Noceto) e si piazza decima l’Under 8, per un risultato di club veramente da rimarcare. L’Under 16 Elite lotta alla pari con il Grande Brianza e pareggia con la meta di Brum Dutra, trasformata da Mastrodonato, il vantaggio lombardo (7-7). A 3′ dalla fine una punizione dà il successo ai brianzoli (7-10). Da dimenticare il dopo partita, con una rissa con non fa onore al rugby. L’Under 18 Elite nel recupero contro il Grande Milano esce sconfitto per 10-79. L’Under 16 territoriale si arrende (0-51) all’Albonico al Volpiano, mentre l’Under 18 territoriale perde a tavolino per rinuncia (0-20) contro il San Mauro.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club