La cura Bester fa volare il CUS Ad Maiora

Il CUS Ad Maiora Rugby 1951 non si ferma più e dopo Firenze ha espugnato anche Perugia

Cus Torino Gli universitari salgono al secondo posto in classifica nella poule salvezza della serie A, a dispetto di un calendario veramente ostico, con tre trasferte nelle prime quattro partite. Un’ascesa che non ha segreti, basandosi sulla ricetta di coach Andre Bester. Gli ingredienti sono una grande mole di lavoro svolta in settimana e l’attenzione al dettaglio nella preparazione tecnico-tattica delle partite. «Il presupposto di partenza – spiega il direttore sportivo Salvo Lo Greco – è stato che i nostri ragazzi, pur essendo dei grandi lavoratori e avendo la disponibilità a impegnarsi in modo assoluto negli allenamenti, mancavano di potenza fisica e non erano strutturati per reggere al meglio gli impatti del rugby moderno. Le due sedute di palestra introdotte il martedì e il mercoledì mattina, dalle ore 6 alle 8, non sottraggono spazio al resto dell’allenamento settimanale serale e soprattutto allo studio e alla frequenza universitaria. Il potenziamento cui tutti gli atleti sono andati incontro consente loro di esprimere maggiore esplosività nel gioco e soprattutto di avere maggiore consapevolezza dei propri mezzi. Ognuno non disdegna l’impatto fisico, confidando in una migliore struttura. Sia nella prima fase della stagione sia in questa seconda ci siamo trovati a fronteggiare squadre che sono già attrezzate per campionati di categoria superiore e siamo riusciti a colmare il gap, battendo Capitolina e Firenze».
Nelle ultime tre partite il CUS è sempre stato in vantaggio nel punteggio e ha controllato gli avversari, proprio in virtù di questa consapevolezza e anche del rispetto assoluto delle indicazioni date dal tecnico. «Bester – sottolinea il ds – cura in modo maniacale i particolari inerenti le gare che ci attendono. Dopo la sessione del giovedì sera, che termina alle ore 21,30, i ragazzi dalle 22 alle 23,30 effettuano una seduta di videoanalisi, in cui vengono presi in esame in maniera meticolosa gli errori che hanno commesso durante le partite e gli eventuali punti di debolezza degli avversari. Tutto compreso, la squadra viaggia fra le 14 e le 16 ore di allenamento a settimana. Sabato scorso, arrivati a Perugia, dopo sette ore di viaggio in pullman, il nostro tecnico ha portato i giocatori ad allenarsi nel Parco vicino allo Stadio. Dopo la cena in albergo, dalle 20,30 alle 22, è seguita un’ulteriore dose di videoanalisi. L’indomani mattina, prima della gara, ci sono stati una leggera sgambata e il breafing e poi Bester ha ricostruito la partita alla lavagna, azione per azione. I ragazzi sanno perfettamente che, se riescono a mettere in pratica quanto l’allenatore dice loro di fare, i risultati arrivano. Nella prima metà della stagione avevamo una delle peggiori difese, mentre in quella in corso, nonostante lo scivolone di Genova, abbiamo subìto meno punti di tutte le altre compagini del girone. Bester ha ricreato quell’attitudine difensiva che era il nostro orgoglio negli anni passati, anche se il suo gioco è per lo più improntato alla fase d’attacco».
La campagna acquisti estiva si sta rivelando azzeccata e i tre nuovi arrivati stanno dando il loro ottimo contributo alla causa cussina. «Aspeling – racconta Lo Greco – è alla sua prima esperienza fuori dal Sudafrica e aveva bisogno di un periodo di ambientamento. Oltretutto in precampionato si era infortunato e dunque all’inizio non era nelle condizioni fisiche ideali per esprimere tutto il suo potenziale. Ora che tutto è a posto è veramente diventato importante per noi e con il suo apporto riesce a fare rendere di più anche gli altri. Le sue percentuali al calcio negli ultimi tempi sono cresciute molto. I compagni con la disciplina e l’ordine nei punti d’incontro gli procurano le opportunità e lui dalla piazzola le coglie al volo, anche da posizioni impossibili. Il drop centrato a Perugia da metà campo è stato da fantascienza. Altro innesto è Luca Bombonati, venuto a Torino da Udine per studiare al Politecnico. Appena arrivato aveva un problema al collo che lo impensieriva e quando ha capito che non era nulla di preoccupante ha acquisito sicurezza e ora dà un ordine assoluto alla linea dei trequarti, comandando a voce i colleghi di reparto. Nell’ultimo incontro abbiamo incassato l’unica meta proprio nel momento in cui lui era fuori per ferita. Anche il terzo acquisto estivo, Tommaso Pellegrini, in entrata dal San Donà e anche lui studente al Poli, sta risultando prezioso. A Perugia ci ha procurato da solo tre punizioni e ha effettuato due placcaggi assolutamente risolutivi. È stato impiegato inizialmente nei Bulls e in serie A ha fatto qualche apparizione, ma da qualche settimana è pedina inamovibile della nostra terza linea con Sergiu Ursache».
A proposito del numero 8 romeno, ha ormai trovato una consistente continuità di rendimento e costituisce un esempio per i compagni più giovani. Detto ciò, il vero punto di forza dell’Ad Maiora è la rosa, se è vero che Bester da inizio stagione ha schierato titolari ben 33 atleti. «Un’altra qualità speciale del nostro tecnico è che non ha alcuna difficoltà a prendere un ragazzo dell’Under 18, prepararlo e gettarlo in prima squadra in partite determinanti per lo sviluppo della stagione. Domenica è toccato a Nevio Racca e con lui hanno esordito nel XV iniziale Alberto Dezzani, che fino a fine dicembre giocava in C1 nel San Mauro, e Mirko Dell’Anna, che nello stesso campionato era il capitano dei nostri Bulls. Tutti e tre hanno fatto il loro dovere fino in fondo e finché sono rimasti in campo gli avversari ha segnato solo tre punti».
Ora la serie A sarà nuovamente ferma per un weekend, per la disputa del 6 Nazioni. «Alla ripresa – sottolinea Lo Greco – avremo quattro partite sulle sei rimanenti in casa e dovremo sfruttare il fattore campo. Il primo ostacolo sarà il Piacenza, che verrà da noi per vincere o morire. Il vantaggio è che ci conosciamo e i nostri ragazzi quando conoscono l’avversario sono meno condizionati psicologicamente». Ci attende dunque un fine settimana all’insegna dell’attività giovanile. Sabato pomeriggio all’Albonico sarà impegnata una delle due Under 14. L’altra compagine domenica parteciperà al XXVI Torneo “Città di Mogliano”, valido come terza tappa del “Super Challenge”, in programma allo Stadio Quaggia di Mogliano Veneto. È stato inserito nel girone D e al mattino giocherà alle 9,25 contro il Città di Frascati e alle 10,15 contro il Villorba. Ogni partita avrà la durata di 20′. Domenica alle 11,30 l’Under 18 territoriale farà visita al Mac a Carmagnola e alle 12,30 l’Under 18 Elite esordirà al campo sportivo Porcelli di corso Galileo Ferraris 200 (zona piazza d’Armi) per affrontare il VII in un derby, come sempre, molto sentito.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club