Il CUS Ad Maiora è grande anche a Perugia

Karlito Aspeling trascina la squadra al 18-10

Karlo Aspeling dalla piazzolaIl CUS Ad Maiora Rugby 1951 in versione trasferta vola e ottiene la seconda vittoria lontano dall’Albonico. Al Pian di Massiano domina tatticamente e batte per 18-10 la Barton Cus Perugia. Perfetta la preparazione del match da parte di coach Andre Bester, con le seconde e terze linee che si dimostrano sempre puntuali nei punti d’incontro e costringono gli avversari al fallo. Ottimo anche il controllo del vantaggio, con gli umbri che trovano tutti i varchi chiusi e superano la metà campo una sola volta. Numericamente parlando, Karlito Aspeling fa il fenomeno al calcio, anche da distanze siderali. Trascinatore anche Sergiu Ursache, che sostituisce al meglio Vittorio Lo Faro come capitano in campo. A fare la differenza è però la determinazione del gruppo, che, unito più che mai, non lascia scampo ai perugini.
Bester schiera Dezzani (10′ st Cremonini), Civita, Monfrino, Aspeling, Perju, Bombonati, Reeves, Ursache, Pellegrini, Merlino (34′ st Spinelli), Malvagna (34′ st Marchisio), Sebastiano Lo Greco, Dell’Anna (35′ pt Mattia Racca), Nevio Racca (35 pt Lo Faro), Martina (1′ st Montaldo). A disposizione Carlalberto Lo Greco e Murgia. Esordio assoluto da titolare per Dezzani, Dell’Anna e Nevio Racca, cinque novità rispetto al XV di apertura dell’ultima uscita a Firenze e prima linea inedita. I locali, allenati da Luca Martin, rispondono con Gioè, Masilla, Antonelli, Franzoni, Magi, Sauton, Michel, Ferraris, Pretorius, Bresciani, Pedrazzani, Giorgetti (2′ st Renetti), Di Vito, Fagnani, Palazzetti. In panchina Russo, Sampalmieri, Biondi, Bettucci, Bellezza, Corbucci e Milizia. Dirige Gabriel Chirnoaga, giovane fischietto di origine romena, coadiuvato da Francesco Pier’Antoni e Davide Caprini.
Gli ospiti, partono all’attacco, ma non riescono a sfondare. I padroni di casa hanno la chance di andare in vantaggio con una punizione, che viene però sbagliata. Non fallisce invece al 24′ Aspeling, che sblocca il risultato (0-3). Il magistrale sudafricano concede il bis al 30′ da posizione impossibile e amplia il margine (0-6). Il Cus è caldo e Monfrino va in fuga solitaria di 50 metri e viene fermato con un fallo. Questa volta dalla piazzola Aspeling non inquadra i pali. C’è ancora spettacolo grazie a Ursache, che corre per tutto il campo e finisce in meta, ma l’arbitro non convalida per palla tenuta alta. Si va all’intervallo così e in apertura di ripresa l’ingresso di Montaldo, che si somma a quelli precedenti di Lo Faro e Mattia Racca, completa il cambio della prima linea cussina. Al 2′ ancora Karlito conferma le sue fantastiche doti balistiche e da posizione tremenda fa 0-9. Più favorevole e centrale il calcio del CUS Perugia, che accorcia le distanze con Masilla (3-9). Mattia Racca al 12′ si prende il cartellino giallo e al 14′ Fagnani subisce la stessa sorte. Il fenomenale Aspeling va a segno con un drop da meta campo al 16′ (3-12), mentre gli umbri dalla piazzola non colgono il bersaglio.
Il centro cussino ci prova ancora su piazzato da lontanissimo e sbaglia. Neanche il tempo di pensarci e al 23′ arriva un’altra opportunità più ravvicinata, che il numero 12 manda a destinazione (3-15). I torinesi paiono andare sul velluto, ma al 29′ la meta di Pedrazzani, trasformata da Masilla, riavvicina la Barton (10-15). Ancora Aspeling ha sul piede la palla del riallungo e colpisce in pieno il palo. Al 37′ Reeves subisce un brutto fallo e questa volta il sudafricano non perdona (10-18). Il calcio quasi allo scadere fallito dai locali toglie loro anche il bonus difensivo. Il terzo successo di fila fa salire l’Ad Maiora al secondo posto nella poule salvezza a quota 12, alle spalle della Capitolina (14), vincente per 22-17 sul CUS Genova, che è terzo con 10 punti. L’Aeroporto Firenze passa a Piacenza per 9-6 ed è quarto (9). Chiudono la classifica CUS Perugia e Piacenza (6).
I Bulls di serie C al campo sportivo Porcelli di corso Galileo Ferraris 200 si arrendono anche al Savona per 21-52. Nicola Catalfamo e Nicola Compagnone danno fiducia a Vincenzo Listone estremo, Federico Di Tizio e Fortunato (st Pisanu) ali, Izzo (st Palmero) e Michele Listone centri, Bianco apertura, Oddone (st Terranova) mediano di mischia, Scaramozzino, Spaliviero e Polla terze linee, Giacomo Marchisio e Falcetta seconde linee, Alessandro Di Tizio e Paolo Martra piloni e Cartellà (st Mamdouh) tallonatore. A disposizione Novello, Micale e Bertola. Nel primo tempo i liguri si portano avanti 0-17 e la reazione locale conduce alle mete di Scaramozzino e Spaliviero, trasformate da Bianco (14-17). La seconda frazione vede i cussini reggere all’inizio e poi il Savona scappare via inarrestabile. La meta di maul finalizzata da Scaramozzino e l’addizionale di Bianco sono l’unico acuto dei torinesi, che nella poule promozione non riescono proprio a trovare la strada giusta.
Buon punto bonus per l’Under 16 Elite, che in casa della capolista CUS Milano cede 12-19, con le mete di Gurlan e Brum Dutra e una trasformazione di Mastrodonato. Superata nettamente l’Under 16 territoriale a Volvera (0-54). Una vittoria per 83-0 e una sconfitta (15-40) sono il bilancio delle due Under 14. La Propaganda cussina è protagonista nel concentramento in programma a Orbassano, che registra i mancati arrivi di Cuneo Pedona, Volpiano e Sant’Andrea per la nevicata della notte. I biancoblù presentano due squadre in Under 8, Under 10 e Under 12, vincono tutte le partite e prestano alcuni atleti a Moncalieri e Orbassano, non in possesso di compagini complete. Il percorso di crescita diretto da Matteo Mazzantini e Benedetto Pasqua continua dunque a dare ottimi risultati, con progressi tangibili giorno dopo giorno.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club