Un ferragosto finito davvero male: tre giocatori del Rovigo a processo

Marco Frati, Billy Ngawini ed Edoardo Ruffolo sono acusati di lesioni aggravate per un fatto risalente all’estate 2013

COMMENTI DEI LETTORI
  1. bangkok 19 Febbraio 2015, 11:20
  2. frank 19 Febbraio 2015, 11:47

    per una banale rissa un anno e mezzo…..solo per il rinvio a giudizio! evvai, grande Italia!

    • soa 19 Febbraio 2015, 12:40

      Personalmente, quello che mi fa più specie è che non sia stata accettata la richiesta di patteggiamento.

    • Spinoza 19 Febbraio 2015, 12:45

      Se fosse banale lo lasciamo dire ai giudici e magari anche a chi le botte le ha prese, no?
      Per il resto: Dura lex, sed lex.

      • frank 19 Febbraio 2015, 12:50

        ah scusa….sicuramente avranno svolto indagini complesse stile EXPO 2015.

        Ma per favore!!!

        • Spinoza 19 Febbraio 2015, 14:40

          Personalmente sono sempre soddisfatto quando la giustizia fa il suo corso e non mi permetto di valutare l’operato della magistratura a differenza di te che parti in quarta col sarcasmo senza avere elementi di giudizio.

          • Appassionato_ma_ignorante 19 Febbraio 2015, 15:17

            I tempi della giustizia italiana meritano tutto il sarcasmo possibile e immaginabile (sugli esiti non mi pronuncio). Che tale lentezza costituisca una situazione GRAVE che danneggia il paese è un dato assodato.

          • soa 19 Febbraio 2015, 15:18

            @appassionato, i ritardi nel civile sono ben peggiori.

  3. parega 19 Febbraio 2015, 13:19

    banale rissa ? ma che imparassero a comportarsi meglio e a prendere meno pastasciutta che fa’ diventare nervosi e smuove i pochi neuroni che hanno

    • Lucido 19 Febbraio 2015, 16:18

      Parega, hai già scritto la sentenza? Sai come si sono svolti i fatti?
      Poi puoi anche evitare di insultare……….

      • parega 19 Febbraio 2015, 18:10

        guarda non voglio insultare che non e’ da me
        dico solo che sono troppi i capi come questi di giocatori che fanno casini e molte volte fanno risse
        ci si puo’ incazzare perche’ sono troppe queste cose o no ? o lasciamo andare sempre tutto cosi’ come si fa’ in italia ?

        • Lucido 19 Febbraio 2015, 21:13

          parega, non puoi generalizzare.
          Se tu conoscessi almeno due di questi ragazzi non saresti così sicuro delle tue affermazioni.
          Te lo dice uno che almeno due li conosce.

  4. mistral 19 Febbraio 2015, 14:30

    …steffon, sei un dilettante! 🙂

  5. malpensante 19 Febbraio 2015, 22:59

    Oh, ‘sta settimana ci facciamo mancare niente.

    Come astro in cupa notte,
    tra mazzate e tante botte,
    brilla alto in ciel splendendo
    di Ambrogino il gran portento.

    • Cuco23 19 Febbraio 2015, 23:38

      Sai @mal, ho pensato la tua stessa cosa: non ci facciamo mancare nulla…

  6. tunga 20 Febbraio 2015, 00:52

    Certo che il fatto che sti ragazzi sono amici di qualcuno e che nella vita normali sono bravi ragazzi lo trovo normale ma certo non un attenuante.
    O vale il giudizio disdicevole solo se i partecipanti alla rissa sono delinquenti matricolati?
    Finire dentro una rissa è di per se disdicevole

  7. Alberto da Giussano 20 Febbraio 2015, 07:37

    Quando una persona diventa un personaggio pubblico, ha delle responsabilità maggiori rispetto a chi non lo è. In questo caso, responsabilità verso una società che lo paga e verso gli appassionati ( non solo di Rovigo) dello sport che pratica. Che poi siano o meno bravi ragazzi, ingenui scavezzacollo o altro ha poca importanza, il rugby è stato associato ad una rissa e di questo si portano la responsabilità.

Lascia un commento

item-thumbnail

Petrarca: quattro nuovi acquisti per il club patavino

Salgono così ad undici i nuovi innesti stagionali per i 'neri'

2 Luglio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: Mogliano ingaggia Stefan Basson

L'ex rodigino affiancherà Salvatore Costanzo nello staff tecnico veneto

2 Luglio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Lyons Piacenza: due colpi di mercato in entrata per il team emiliano

Nuove pedine a disposizione di coach Garcia

30 Giugno 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Quale sarà il ruolo di Jacques Brunel con il Valorugby?

L'ex CT ha iniziato oggi la nuova avventura sul campo del team emiliano

29 Giugno 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Jacques Brunel entra nello staff tecnico del Valorugby

L'ex C.T. azzurro lavorerà per la franchigia emiliana nel prossimo Top12. Da lunedì tornerà operativo sul campo da rugby

28 Giugno 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: i cambiamenti ufficiali nelle rose del massimo torneo italiano

Gli aggiornamenti dal mercato dopo una settimana intensa

28 Giugno 2020 Campionati Italiani / TOP12