Dopo Italia-Irlanda, Parisse duro: “Oggi a gioco siamo stati zero”

Dopo il ko il capitano azzurro non si nasconde e con lui nemmeno il ct. Per Zanni e Campagnaro distorsione al ginocchio

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Conor Murray: Partita difficile, soprattutto nei breakdown. Complicato il primo tempo poi siamo riusciti a fare nostra la gara

 

Jacques Brunel: E’ una delusione, l’Irlanda ha avuto il 70% del possesso, perso troppe touche e perso troppi palloni. L’imperativo è di equilibrare il posseso, è impossibile vincere una gara con il 30% del possesso. Dobbiamo fare meglio la conquista e imporre qualcosa agli avversari.
L’evoluzione del punteggio si è avuta in rapporto al possesso e non alla presenza in campo di Haimona o di Allan, c’è stato troppo disequilibrio nella conquista e nel possesso.
L’efficacia che avevo chiesto non c’è stata, quando conquistavamo la palla la perdevamo subito. La touche è quella che ha avuto più problemi e poi abbiamo preso 9 punti di penalità con la mischia. Il pack però non ha giocato male.
La gara è stata negativa i rapporto al risultato e al disequilibrio. Oggi di positivo c’è stata la difesa, abbiamo preso mete solo in inferiorità numerica, altrimenti abbiamo fatto della fasi difensive di grande qualità.
Cambiamenti a Twickenham? Il 20% di possesso in più, almeno.

 

Sergio Parisse: “C’è tanta delusione ma non possiamo partire quasi 80 minuto solo per difendere. Non si può pretendere di vincere senza possesso e con troppe touche perse, solo negli ultimi 7-8 minuti abbiamo avuto un po’ di possesso. Se a Twickenham giochiamo così perdiamo sicuramente. Sono deluso perché oggi non abbiamo mai giocato alla pari.
A livello di gioco siamo stati a zero. Abbiamo lottato e siamo stati presenti nel combattimento, abbiamo solo difeso, non giocato. Questa partita ci deve servire da lezione perché se le giochiamo tute cossì non ne vinciamo nemmeno una. Oggi l’Irlanda non ha fatto cose clamorose ma noi non abbiamo fatto nulla, dobbiamo alzare il nostro livello.
In attacco dobbiamo giocare con le nostre qualità, sappiamo che magari non abbiamo giocatori particolarmente veloci che fanno la differenza ma con questi stessi giocatori in passato abbiamo giocato anche un grande rugby d’attacco. Sappiamo attaccare.

 

Notizie dall’infermeria: distorsione al ginocchio destro per Alessandro Zanni, a quello sinistro per Michele Campagnaro. Nei prossimi giorni si verificheranno le condizioni dei due giocatori

 

Il video integrale della conferenza stampa post-partita dell’Italia

http://youtu.be/c6oDlS8dnnI

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italia, verso la Rugby World Cup 2019: i convocati per l’ultimo raduno di Pergine Valsugana

Conor O'Shea lavorerà con 41 elementi: assente Traore, da valutare Castello e Fuser. L'agosto dei Warm Up Match è alle porte

20 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Ufficiale: Franco Smith sarà l’allenatore dell’attacco dell’Italia

La Federazione ha annunciato l'accordo con l'ex allenatore del Benetton Rugby

19 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby World Cup: i Test Match di preparazione dell’Italia in diretta su Rai 2

Le partite degli azzurri del mese di agosto saranno trasmesse in chiaro dall'emittente di Stato

17 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, la voglia di Leonardo Ghiraldini: “Sto recuperando, va sempre meglio”

Il tallonatore sta lavorando per essere disponibile in vista della Rugby World Cup

12 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, la carica di capitan Parisse: “Volontà e consapevolezza di poter centrare i quarti di finale”

Il numero otto azzurro fotografa la marcia di avvicinamento verso la Rugby World Cup e l'obiettivo da perseguire

9 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: i 42 convocati per il terzo raduno di Pergine Valsugana

Conor O'Shea potrà contare sulla quasi totalità della preliminary squad

5 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale