Rugbymercato: ufficiale, Dan Carter giocherà al Racing di Parigi

L’annuncio nella notte. Tre anni di contratto (un milione di euro abbondanti a stagione, pare) a partire da dopo la RWC

ph. Paul Harding /Action Images

ph. Paul Harding /Action Images

Negli ultimi giorni le voci si sono inseguite, così come le conferme da parte di fonti e media autorevoli. Infine, è arrivata l’ufficialità: al termine dei Mondiali 2015 Dan Carter si fermerà in Europa per giocare con il Racing Metro. L’annuncio è arrivato nella notte direttamente dalla Nuova Zelanda, nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato il giocatore e il CEO della NZRU Steve Tew. Alle 8 e 30 di questo giovedì mattina è previsto l’annuncio del club francese.
Cifre ufficiali non si conoscono ma secondo indiscrezioni il proprietario del Racing Jacky Lorenzetti avrebbe staccato un assegno a sei zeri (1 milione di Euro) a stagione. Secondo fonti neozelandesi l’apertura arriverebbe a guadagnare 1,8 milioni di dollari (statunitensi) all’anno. Ben tre gli anni di contratto a partire dal dopo RWC 2015. Una cosa è certa: Dan Carter diventa il giocatore di rugby più pagato di sempre.
Non solo, in riva alla Senna dovrebbe arrivare pure Remi Tales da Castres. A livello tecnico, per il Racing non sarà comunque facile: le ultime stagioni hanno dimostrato che senza un’identità di squadra nemmeno i più forti fanno la differenza. Ma, intanto, Les ciels et blancs possono sognare.

 

Classe 1982, Carter ha collezionato in carriera 102 caps con gli All Blacks partendo titolare 96 volte. La percentuale di vittorie è mostruosa (più dell’88%), mentre i punti messi a segno con la maglia più prestigiosa sono 1457, frutto di 29 mete, 260 conversioni, 258 calci di punizione e 6 drop. A livello di club, dal 2002 ha vestito quasi esclusivamente la maglia dei Crusaders, con una piccola parentesi europea a Perpignan tra il 2008 e il 2009. Nel suo palmares, una Rugby World Cup (2011), una serie vinta contro i British&Irish Lions (2005), nove tra Tri Nations e Championship (2003, 2005, 2006, 2007, 2008, 2010, 2012 e 2013) e quattro titoli Super Rugby (2005, 2006, 2007 e 2008). Cifre impressionanti, ma perfette per uno dei più grandi interpreti del ruolo di apertura, giocatore in grado di adattarsi perfettamente ai cambiamenti che il rugby ha vissuto nell’ultima decade, e punto di riferimento per una generazione di numeri deici che da Cruden fino a Barrett passando per Slade è cresciuta alla sua luce.

 

http://youtu.be/2indO6QvCjo

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top 14: i risultati e gli highlights dei recuperi

Durante lo scorso weekend recuperate quattro partite del massimo campionato francese: e il Tolone si avvicina alla vetta

20 Gennaio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: è questo l’errore più clamoroso della stagione?

Durante Racing92-Tolone Vakatawa ha la strada spianata verso la meta, ma Villiere non era proprio d'accordissimo...

19 Gennaio 2021 Foto e video
item-thumbnail

Top14: l’incredibile meta di Serin ispirata da Eben Etzebeth

Giocata a cinque stelle del sudafricano che manda il suo compagno di Tolone a segnare in maniera indisturbata

18 Gennaio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: in Francia non ci si ferma (quasi) mai

Niente coppe europee? Spazio ai recuperi di campionato. Situazione grave a La Rochelle, col centro sportivo chiuso per le positività

12 Gennaio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Tolosa nuova capolista dopo il rinvio tra Racing e La Rochelle

Il big match fra parigini e atlantici era stato inizialmente spostato da sabato a domenica, poi il rinvio a data da destinarsi

11 Gennaio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

ProD2: Iachizzi batte Gori, il suo Vannes è in vetta al torneo

Derby italiano ad alto livello nel ProD2

9 Gennaio 2021 Emisfero Nord / Top 14