HBS Colorno, a caccia del record in serie A

Ma attenzione al CUS Verona

colornoSiamo vicinissimi al giro di boa e la prima squadra del Rugby Colorno è matematicamente passata alla fase successiva con tre turni d’anticipo vincendo tutte le partite finora disputate. Ma domenica, sull’erba sintetica del “Pavesi” alle 14.30, sarà partita vera. Inutile nascondere che il Cus Verona è l’avversario più competitivo e completo del Girone 2 del Campionato Nazionale di Serie A e, anche per questo, i biancorossi ci tengono a far bene. Il XV di casa guida la classifica con 37 punti mentre i veronesi sono secondi a 31: si tratta di uno scontro al vertice in cui la vittoria va ben oltre i punti in classifica. “Sia noi che i nostri avversari – ha spiegato il coach dell’HBS Michele Mordacci – stiamo guardando alla seconda fase del campionato, ma il Cus Verona deve riscattare la sconfitta dell’andata maturata sul loro campo per 12 a 14. L’augurio è che sia una bella partita, che i nostri tifosi si divertano e si affezionino ancora di più alla squadra, abbiamo bisogno del loro sostegno”. Una stagione partita col botto, ora servono conferme: “L’obiettivo che ci eravamo preposti era quello di passare alla seconda fase e l’abbiamo centrato. Il 2014 deve ancora finire, pensiamo al Verona perché una sconfitta in casa, davanti ai nostri sostenitori, di certo, non farebbe piacere”. Mordacci non rivela al momento la formazione. Il discorso di far giocare chi ha meno minutaggio è accantonato, almeno contro il Verona. Stewart ha rimediato un problemino alla caviglia contro il Valpolicella, ma nulla è scontato. Guarda sul nostro canale YouTube l’intervista a Samuele Pace, protagonista domenica scorsa contro il Valpolicella, pronto per affrontare il Cus Verona http://youtu.be/gcfwa5qq3Uk. Indisponibili: Davide Barbieri, Balocchi e Palma. Arbitra Roscini. Per i non abbonati biglietto a 5 euro. Per gli under 18, over 65 e abbonati al Colorno Calcio ingresso gratuito.

LE “FURIE ROSSE” FANNO VISITA AL FORTISSIMO MONZA
Trasferta difficilissima per il Maffei Colorno allenato da Daniele Tebaldi. Le ragazze in biancorosso saranno ospiti, domenica alle 14.30, del Monza che guida la classifica del Campionato Nazionale di Serie A (Girone 1) con 26 punti. Sono atlete molto preparate sia fisicamente che atleticamente in grado di vincere tutte le partite con una certa facilità, eccezion fatta per la gara contro il Valsugana Rugby Padova dello scorso 30 novembre persa 12 a 8. Le colornesi puntano alla prova di carattere, dal momento che l’obiettivo rimane quello di andare a disputare le semifinali: attualmente il Maffei è quinto in classifica con 10 punti. “Domenica andiamo a Monza con l’intento di fare una buona gara – ha dichiarato Ivano Iemmi, responsabile del settore femminile del Rugby Colorno – e non nascondiamo che proveremo anche a vincere, proprio come ha fatto il Padova nell’ultima giornata. Le ragazze si stanno allenando bene, le società tutorate partecipano con entusiasmo e la rosa su cui possiamo puntare è più estesa. Non abbiamo scuse”.

ARCA DI GUALERZI UNDER 18: TUTTI PRONTI PER IL BIG MATCH
Gli ingredienti ci sono tutti. Sia Colorno che Firenze hanno dimostrato di essere squadre preparate, organizzate e in costante crescita. Entrambe hanno intrapreso fin qui un percorso con poche sbavature, portandole a guidare la classifica con 23 punti ciascuna, diventando le realtà più temute del campionato Under 18 Elite, Girone 1. Ecco perché domenica alle 14.30 a Firenze, la ricetta per una grande sfida è servita. Gli uomini di Marco Falzone però, domenica scorsa a Calvisano, hanno commesso un passo falso, cadendo per 45 a 0 in un test di allenamento contro i pari età del Calvisano. Una sconfitta pesantissima che deve essere subito archiviata. “La partita di Calvisano ci è servita per crescere, anche esperienze di quel tipo fanno parte dello sport e la accettiamo con serenità – ha detto Marco Falzone, coach dell’Under 18 -. Stiamo lavorando bene in vista di quella che si presenta come la partita più importante della stagione, almeno fino a questo momento. Siamo a pari punti, ma il Firenze è formalmente primo in classifica vista la mole di punti che è stato in grado di rifilare alle altre squadre del girone. Hanno vinto le partite con facilità, dando agli avversari anche sonore batoste, è il banco di prova che aspettavamo, ce la metteremo tutta”.

UNDER 16, COL FIRENZE SI PUO’
Trasferta toscana anche per i ragazzi allenati da Fabrizio Nolli che domenica alle 12.30 affronteranno il Firenze Rugby 1931. Nella classifica del Girone Elite, composto da dieci squadre, i biancorossi occupano il penultimo posto a 5 punti mentre i toscani sono settimi a 17. “Si tratta dell’ultima partita dell’anno – ha spiegato il coach della 16 Fabrizio Nolli – abbiamo bisogno di una pausa per cercare di recuperare energie, leccarci le ferite e dare la possibilità a qualche infortunato di rientrare. Il Firenze, tra le toscane, è la terza ed ultima forza. Sappiamo che faranno dell’agonismo il loro incipit principale, ci aspettiamo aggressività in campo. Oltre a diversi infortunati abbiamo anche alcuni atleti fuori a causa dell’influenza. Nonostante tutto faremo il possibile per contrastare le loro velleità di vittoria”.

MINIRUGBY TRA PARMA E VERONA
L’allegra combriccola del minirugby sarà in campo domenica in casa della Rugby Parma, in via Lago Verde, per un concentramento che avrà inizio alle 10. Il ritrovo è fissato a Colorno alle 8.45 oppure a Parma alle 9.15. L’Under 12 sarà in trasferta a Verona per un concentramento con fischio d’inizio fissato per le ore 10. Il ritrovo è a Colorno alle 7.45.
Segui live le news del Rugby Colorno

IL PANATHLON PER FILIPPO CANTONI

IL PANATHLON RICORDA FILIPPO CANTONI CON UN PREMIO SPECIALE
Sullo schermo le fotografie di quel sorriso impossibile da dimenticare. Poi scampoli di partita con quel numero 10 bianco su sfondo rosso, sinonimo di classe e altruismo. Un applauso lunghissimo di tutta la platea in piedi. Commossa. Coinvolta. Il Panathlon Club Parma, nel corso della cerimonia di consegna dei premi 2014, ha voluto rendere omaggio a “Pippo” Cantoni con un Premio Speciale alla Memoria. La consegna della targa è avvenuta nello splendido contesto della Sala d’Onore della Camera di Commercio di Parma. Introdotti dai giornalisti Gianfranco Bellè e Gian Luca Zurlini hanno sfilato campioni di ieri e di oggi. Cosetta Falavigna, presidente del Rugby Colorno, ha consegnato la targa a Stefano Cantoni, padre di Filippo. “Ha vissuto diciotto anni bellissimi ed è così, con quel sorriso che vogliamo ricordarlo. L’affetto dimostrato da coloro che lo hanno conosciuto – ha sottolineato Stefano Cantoni – ci consente di andare avanti, specialmente se parliamo di giovani, che hanno un potenziale enorme. Con loro si è sviluppato un vero e proprio movimento, portatore di iniziative lodevoli. Appoggiandoci alla Onlus Sostegno Ovale, nata dal Rugby Colorno, abbiamo ideato tre borse di studio da assegnare annualmente negli ambiti che Filippo frequentava: la scuola, l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” e il Rugby Colorno. Mi ha colpito in modo positivo l’esempio degli atleti Tobia Bocchi e Chiara Bacchini – precedentemente premiati – che oltre ad ottenere risultati importanti nello sport sono anche bravi studenti. Il vero atleta deve essere così. Filippo era molto bravo a scuola e nello sport. In realtà non conoscevo fino in fondo mio figlio, lo ritenevo schivo, sulle sue; invece lui era sempre primo, primo grazie all’esempio che lasciava e che ha lasciato in tutti coloro che gli hanno vissuto accanto”.
Segui live le notizie del Rugby Colorno

LA GARA DEI MANGIATORI DI ANOLINI

Il vapore bollente che sale silenzioso dalle fondine stracolme. Lo sguardo puntato sulla porzione dell’avversario da battere. Gli sfidanti sguainano i cucchiai: il duello è servito. Grande successo, ancora una volta, per la gara dei mangiatori di anolini ospitata sabato 6 dicembre nella club house del Rugby Colorno “Al Travacon”. Ai tavoli, ben allestiti, si sono presentati in diciotto: sedici uomini e due donne e tra questi gli sfidanti dello scorso anno, Alessandro Troilo di Langhirano, campione della scorsa edizione con 401 anolini nel palmares, e Walter Bazzali di Felino. Gli altri sfidanti erano: Emanuele Boldori di Collecchio, Marco Maggiali di Mamiano, Andrea Alba di Parma, Matias Javier Sicilia di Parma, Flavio Caselli di San Polo di Torrile, Erika Bonazzi di Parma, Diego Aneli di Parma, Alberto Loretti di Fidenza, Andrea Rossi di Traversetolo, Lorenzo Bertani di Lagrimone, Antonio Ramuschi di Lagrimone, Massimiliano Ravizzi di Parma, Michele Vecchi di Parma, Nicolò Tincani di Langhirano, Alessandro Grigati di Langhirano, Giada Delrio di Langhirano. In finale si sono scontrati ancora una volta Troilo e Bazzali. Il campione in carica si è divorato l’avversario scatenando l’applauso dei presenti. Dopo le premiazioni, tra pacche sulle spalle e commenti sulla difficoltà della gara, i partecipanti si sono dati appuntamento all’anno prossimo. Un grazie al Mulino Ferrari di Parma, per avere contribuito alla buona riuscita della manifestazione, e a tutti coloro che hanno dato il proprio supporto.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 maggio 2015 Club