Lombardia e Mondiali U20, per Gavazzi nuove critiche

Non si placano le polemiche attorno al presidente federale. E nuova linfa arriva anche dall’Eccellenza

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

“Gavazzi ha giustificato le 15 partite su 30 del Mondiale u20 a Calvisano dicendo che la provincia di Brescia è la più attiva in Lombardia. I numeri del 2013/14 dicono il contrario: 3.781 tesserati a Brescia, 7.205 a Milano, 1.266 a Monza Brianza. Due realtà con quasi il triplo di atleti e un bacino d’utenza più ampio sono state del tutto escluse”. A parlare così dalle pagine del Gazzettino è Francesco Azzolari, ex dirigente dell’ASR Milano che è stato anche presidente di comitato e consigliere federale.
Poi c’è la dichiarazione di un altro ex dirigente, questa volta dell’ASD Rugby Monza, Gaetano Palmiotto, che al quotidiano veneto riferendosi all’esclusione dello stadio di Monza dal lotto delle strutture che ospiteranno le gare del Mondiale Juniores del prossimo giugno (il presidente FIR Gavazzi ha detto che World Rugby non l’ha ritenuto idoneo) dice “Sono molto stupito. Uno stadio ritenuto idoneo da Erc (3 partite di Heineken Cup), Fir (Italia-Figi) e Lire (3 finali scudetto) non è stato ritenuto adeguato al Mondiale under 20”.

 

Ma gli attacchi a Gavazzi non finsicono qui: fa discutere infatti l’azione che nei minuti finali di Petrarca Padova-Calvisano della scorsa domenica ha regalato la vittoria sul filo di lana al club di proprietà dello stesso presidente federale. In molti hanno ravvisato che è viziata da un “tenuto” del Calvisano ma l’arbitro ha fischiato contro i bianconeri. Il presidente del club petrarchino Enrico Toffano la prende con diplomazia ma lancia comunque un sasso nello stagno: “La partita l’abbiamo persa noi, non recrimino ma quell’errore è stato eclatante. (…)  Volevo fare un esposto con il filmato alla Fir, ma non servirebbe. Contro Calvisano ho già dato la scorsa stagione, prendendo due mesi di squalifica. Sul conflitto dico solo: non è facile gestire una posizione come quella di Gavazzi”.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Daniele Pacini è il nuovo direttore dell’Alto Livello della FIR

Il Direttore Tecnico diventa delegato unico del ruolo

30 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: definita la nuova Commissione Nazionale Arbitri

A rendere effettiva la cosa è stato il Consiglio Federale odierno

28 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Giustizia sportiva: Ivan Nemer squalificato fino a fine stagione

La sentenza del Tribunale Federale arriva in seguito all'atto razzista nei confronti del compagno di squadra Cherif Traoré

27 Gennaio 2023 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: Daniel Richmond nuovo allenatore specialista della touche

Supporterà il lavoro dei Centri di Formazione, delle franchigie e dei club del Top10

30 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Sport e Salute ha approvato i contributi 2023 alle federazioni sportive compresa la FIR

Cifra stabile rispetto alla scorsa stagione per la federazione ovale

22 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Marco Aloi nominato nuovo direttore del Top 10

Il manager napoletano lavora già con la Lega Basket di Serie A e vanta un curriculum di tutto rispetto

7 Dicembre 2022 Rugby Azzurro / Vita federale