Goodbye Kaine Robertson, l’addio all’Italia ora è ufficiale

Il trequarti lascia Viadana e il nostro paese dopo quasi 15 anni per far ritorno nella sua Nuova Zelanda

COMMENTI DEI LETTORI
  1. xnebiax 11 Settembre 2014, 13:59

    In bocca al lupo a lui e un grandissimo grazie per tutto quello che ha dato al rugby Italiano.

  2. Giov 11 Settembre 2014, 14:21

    Grazie di tutto ed un grosso in bocca al lupo. Indimenticabile la meta al Galles

    • balin 11 Settembre 2014, 18:38

      sottoscrivo grazie grazie grazie
      e la meta al Galles resta un esempio fatela vedere ai ragazzini

  3. Silverfern 11 Settembre 2014, 14:42

    …sigh….
    Sabato scorso c’è stata la presentazione della squadra ai tifosi, ha giocato la partita gialli/neri a ranghi misti con la maglia numero 9…..ma ha fatto davvero il mediano!
    Che vuoto!
    Good luck.

  4. ginomonza 11 Settembre 2014, 14:43

    Mi piange tutto 🙁

  5. enkku 11 Settembre 2014, 15:09

    Sigh…grande perdita, persona eccellente!

  6. Giovanni 11 Settembre 2014, 15:19

    L’ho visto dal vivo giocare pochi mesi fa al campo della Capitolina, assieme @Sergio Martin, @HenryVandeRugby, Alain (ormai è cittadino onorario del forum) e @San Isidro (protagonista dello storico incontro con coach Guidi 🙂 ) e non avrei certo immaginato che quella sarebbe stata una delle sue ultime partite in Italia. Leggendo il suo comunicato, mi è tornato alla mente John Kirwan che, come lui, è venuto dalla Nuova Zelanda, ha conosciuto qui la moglie e messo su famiglia, ha servito la maglia azzurra (sia pure in ruoli differenti), ed ora porta con sè in Patria (ed in giro per il mondo) un pezzo del nostro Paese nel suo cuore. Arrivederci Kaine.

    • Sergio Martin 11 Settembre 2014, 15:21
      • Giovanni 11 Settembre 2014, 15:44

        Sergio il weekend rugbystico è alle porte, a che punto sei con i “mezzi di collegamento via etere”…?

        • Sergio Martin 11 Settembre 2014, 17:58

          Forse mi compro un pc portatile, o riutilizzo un vecchio pc chiavardone a manovella del 2002…

    • San Isidro 11 Settembre 2014, 17:39

      @Giovanni, un attimo, il pomeriggio a cui ti riferisci era Capitolina-Calvisano, Robertson non poteva esserci perchè gioca(va) a Viadana, o ti confondi con un’altra occasione?

      • Sergio Martin 11 Settembre 2014, 17:54

        Sì, ma quel pomeriggio ha giocato in prestito al Calvisano… Vuolsi così colà dove si puote / ciò che si vuole, e più non dimandare…
        Ah Giovà, mesà che se semo sbagliati… Troppe birre 🙂
        Però San Isidro, con il suo rigore tassonomico, ha ripristinato la verità dei fatti…

        • Giovanni 11 Settembre 2014, 18:21

          Guidi però c’era, non me lo sono sognato… 😀

          • Sergio Martin 11 Settembre 2014, 19:08

            …e pure la chiacchierata tra Guidi e San Isidro si è realmente svolta…anche se non stavo credendo a quanto i mei occhi vedevano e le mie orecchie udivano…

      • Giovanni 11 Settembre 2014, 18:20

        Minchia ciai ragione!!! Vedemmo il Calvisano…pensavo a Canavosio ed avevo in mente Robertson! 🙁 L’età comincia a fare brutti scherzi. Chiedo scusa ad entrambi (entrambi loro ed entrambi voi…) 🙁

        • Giovanni 11 Settembre 2014, 18:31

          La cosa divertente è che son stato talmente convincente che anche Sergio “ha visto” Kaine al posto di Pablo… 😀

          • Sergio Martin 11 Settembre 2014, 19:05

            Mi avrai fatto mangiare una sfogliatella allucinogena… 🙂

        • San Isidro 11 Settembre 2014, 19:26

          secondo me non erano le birre ad averti dato problemi, ma il cacio e pepe dei bucatini alla Club House…

          • Giovanni 11 Settembre 2014, 20:58

            Cmq, è stato Canavosio a fuorviarmi: si è messo di profilo, rispetto alla tribunetta, e faceva di proposito l’imitazione di Kaine. Lo ha fatto apposta! 😀

  7. Hullalla 11 Settembre 2014, 15:23

    Ci mancherai.

  8. malpensante 11 Settembre 2014, 15:36

    Grande Kaine.

  9. edopardo 11 Settembre 2014, 15:42

    Ormai l’Italia non è più un paese per invecchiare sereni , si nota un fuggi fuggi generale per chi conclude la carriera e mi trova perfettamente d’accordo , lo farei anch’io se potessi.

    • Alberto da Giussano 11 Settembre 2014, 15:46

      Per uno di trenta’anni ” invecchiare sereni” non mi sembra il caso. Purtroppo siamo un paese che è senza speranze ed è questo che obbliga i giovani ( e Robertson lo è) ad andarsene!!

    • Hullalla 11 Settembre 2014, 17:44

      Non solo per concludere la carriera (e invecchiare sereni), ma anche per iniziare la carriera (e maturare sereni).

  10. ginomonza 11 Settembre 2014, 17:26

    Qualcuno ce le ha assassinate,le speranze

  11. San Isidro 11 Settembre 2014, 17:55

    Un grande! Non servono altri aggettivi per qualificarlo…
    Mi dispiace che a livello celtico abbia fatto solo una stagione (il primo anno di Aironi) visto che per un anno è stato totalmente out a causa di un brutto infortunio, non ricordo se fosse al ginocchio…si è poi rimesso in gioco in Eccellenza sempre con il suo Viadana, anche se l’anno scorso con i mantovani è stato meno incisivo del passato, seppure in campo la sua esperienza si è fatta sempre notare…
    Un giocatore simbolo del nostro rugby, un’icona della nostra nazionale e, soprattutto, un uomo di Viadana…uno dei due neozelandesi, assieme a Paul Griffen, che hanno fatto la storia ovale in Lombardia negli ultimi 15 anni…
    Buon rientro!

    • malpensante 11 Settembre 2014, 21:25

      Il primo anno, problemi alla spalla e ha saltato tutta la prima parte del campionato.

  12. Katmandu 11 Settembre 2014, 18:24

    Certo che in un colpo solo perdere Kaine e Griffen non è male:(
    Una sola parola
    grazie

  13. jazztrain 11 Settembre 2014, 18:45
    • ugotruffelli 12 Settembre 2014, 10:13

      Indimenticabile meta… In bocca al lupo Kaine!

  14. jazztrain 11 Settembre 2014, 18:52
  15. grama 11 Settembre 2014, 18:54

    Oggi mi sento triste.

  16. San Isidro 11 Settembre 2014, 19:34
    • maremma 12 Settembre 2014, 14:40

      tutti a ricordarsi solo le due mete del 2007 … ma kaine ne ha segnati di punti in carriera da stancarsi a contarli ma è doveroso sottolineare l’aspetto estetico del gesto a cui ci ha abituati e che le sue sono mete-capolavori di velocità agilità e coraggio difficili da dimenticare .. di quelle che fanno sognare i tifosi che quando lo vedevano partire da lontano in fondo forse un pochino ci speravano che potesse arrivare fino in meta e tante volte ci arrivava e segnava davvero …una meta del genere in una partita oggi sarebbe fantascienza… poesia pura, ovalmente parlando, come tantissime delle mete di kaine

  17. jack13 11 Settembre 2014, 20:06

    Thank you and good luck Kaine

  18. parega 11 Settembre 2014, 20:14

    una bellissima persona dentro e fuori dal campo
    auguri per il tuo futuro kaine !!!!!!!!

  19. valmarani 11 Settembre 2014, 21:21

    Buona vita!

Lascia un commento

item-thumbnail

Serie A Elite maschile: due prime linee per i Lyons

Due piloni a Piacenza per rinfoltire il reparto agli ordini di Urdaneta e Paoletti

25 Luglio 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite, Vicenza: 13 nuovi giocatori per la stagione 2024-2025

I veneti iniziano a proiettarsi sulla prossima annata

24 Luglio 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

I club di Serie A Elite rispondono a Marzio Innocenti: “C’è la volontà di formare una vera e propria lega dal 2025”

Dopo la risposta di inizio luglio del presidente federale, i club hanno espresso soddisfazione su alcuni temi, mentre hanno ribadito la loro posizione...

24 Luglio 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: torna a Vicenza un mediano d’apertura argentino

I Rangers ritrovano un giocatore che aveva già vestito la maglia biancorossa nel 2017

24 Luglio 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: 18 giocatori in uscita dai Lyons

Il club di Piacenza saluta una parte consistente dell'organico 2023/24 e si concentra sulla valorizzazione dei giovani del vivaio

23 Luglio 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite