Progetto territoriale siciliano

Parte il progetto “Unione Rugby Sicilia”

A seguito della riunione del 18 agosto scorso, la dirigenza in toto dell’Amatori Catania Rugby manifesta la propria contentezza e soddisfazione per la creazione del progetto territoriale denominato “Unione Rugby Sicilia”, (abbreviato U.R.S.), che ha come obiettivo lo sviluppo della qualità e la crescita del tasso tecnico del rugby in Sicilia, grazie alla collaborazione dei rispettivi settori tecnici giovanili ed al loro coordinamento, partendo dalla formazione per l’alto livello dall’Under 16 in poi, in linea con il progetto tecnico federale.
A tale progetto, che avrà la durata di almeno tre anni, aderiscono, fino ad ora: Amatori Catania Rugby, Cus Catania, Miraglia Agrigento, Nissa Rugby Asd, San Gregorio Rugby 1990.
L’azione consorziale dei club e delle società, finalmente, si concretizza in un prodotto che darà sicuro lustro al rugby siciliano, che in questa comunione d’intenti, con la garanzia di eccellenti allenatori e preparatori, legittima obiettivi molto alti.
A tal proposito la dirigenza dell’Amatori Catania Rugby auspica, partendo proprio dal progetto territoriale, la creazione di una “franchigia” seniores, che con formazione permanente, permetta di garantire un rugby di alto livello agli atleti formati in Sicilia.
Primo allenamento per l’Amatori Catania Rugby lunedì 25 agosto. Molti atleti dopo avere finito il campionato il 15 giugno scorso, hanno passato l’estate tra relax e palestra, altri recuperando infortuni.
La seduta di preparazione fisica, tattica e tecnica è stata preceduta da un’introduzione del TM Massimiliano Vinti che ha presentato i rientri e i nuovi arrivi e da un proficuo incontro con l’allenatore Ezio Vittorio e il preparatore atletico Raffaele Marino che hanno spiegato gli obiettivi della stagione 2014/15, il fine è fare un rugby di alto livello per la promozione alla serie A, categoria che solo motivi non sportivi è stata negata alla città di Catania.
I suddetti e il capitano Rosario Di Paola con l’allenatore della mischia Mario Privitera hanno proposto un codice etico da rispettare in allenamento e in partita: solo così si cresce umanamente e rugbysticamente. L’amministratore delegato Riccardo Stazzone e il DS Pippo Puglisi sono stati presenti tutta la serata a disposizione della squadra.
Anche il fisioterapista Gaetano Caluccio era presente al primo allenamento manifestando così la vicinanza alla società sportiva, un legame che va oltre la professione; tutta la città è chiamata a partecipare al progetto Amatori Catania.
I valori di gruppo, sacrificio, disciplina aleggiano ancora nel tempio del rugby siciliano!
onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club