All Blacks, un “lodo Sonny Bill Williams” per averlo a novembre

Una decisione “ad personam” della NZRU spalanca le porte dei campioni del mondo per SBW in vista dei test-match europei

ph. Jason O’Brien/Action Images

La regola prevede che per poter vestire la maglia della nazionale neozelandese un giocatore debba aver disputato almeno una manciata di partite con la maglia di una squadra che prende parte a un torneo che si svolge da quelle parti, che si tratti di Super Rugby o del National Championship poco conta ma è quanto chiede la NZRU anche per chi è già stato con gli All Blacks.
A meno che tu non ti chiami Sonny Bill Williams: la federazione neozelandese ha infatti reso noto che ha predisposto una “exemption”, ovvero una vera e propria dispensa grazie alla quale il giocatore potrà essere convocato dal ct Steve Hansen per il tour di novembre che prevede una gara negli USA e tre in Europa (Inghilterra, Scozia e Galles) anche se non giocherà prima con nessuna squadra affiliata alla stessa NZRU.

 

Il trequarti campione del mondo nel 2011 da due stagioni giochi in Australia con i Sydney Roosters nella NRL (rugby a 13) ma ha già firmato il contratto che lo riporterà in patria per indossare nuovamente la divisa dei Chiefs e quindi della nazionale. Il più importante torneo di League del mondo finirà a inizio ottobre e la finestra per poter giocare in Nuova Zelanda era piuttosto limitata per Sonny Bill Williams, soprattutto se i suoi Roosters dovessero andare molto avanti.
A metà luglio il ct All Blacks Steve Hansen aveva fatto sapere che se il giocatore verrà preso in considerazione se sarà in buone condizioni ma c’era il problema del regolamento. Ora non più grazie ad una dispensa ad hoc.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Nations Series: cosa ci lascia la serie tra Sudafrica e Irlanda

Le novità proposte dalle squadre, i gesti tecnici protagonisti, le facce nuove di una serie intensissima

item-thumbnail

Summer Series: il termometro delle nazionali dopo i primi due turni di partite

Il quadro complessivo degli intensi weekend estivi di rugby internazionale

item-thumbnail

Irlanda, Frawley: “I due drop di fila? Non so come ho fatto, ma adesso mi bevo una birra e me la godo”

La gioia di un incredulo trequarti irlandese dopo i calci che hanno deciso l'incredibile sfida di Durban col Sudafrica

item-thumbnail

Summer Series: l’Argentina batte la Francia 33-25

I Pumas segnano 5 mete e pareggiano i conti nella serie con i transalpini di Galthiè

item-thumbnail

Summer Series: il secondo round di Argentina-Francia, la preview

Bleus per chiudere al meglio la finestra internazionale, nonostante i guai extra-sportivi, Pumas per entrare in forma e ingranare: calcio d'inizio all...

item-thumbnail

Summer Series: clamoroso a Durban! Il drop all’80’ di Frawley regala la vittoria all’Irlanda. Sudafrica battuto 24-25

Un match pazzesco deciso da una grande giocata a tempo scaduto del trequarti del Leinster