Pro12: Leinster rischia ma batte Edinburgo e tiene il primo posto

L’Ulster passa in casa del Munster, vincono anche Ospreys e Scarlets. Le semifinali sono Glasgow-Munster e Leinster-Ulster

Dublino – Sull’RDS pioggia torrenziale per tutto il pomeriggio, poi un bagliore di sole proprio nell’istante del kickoff. In formazione da segnalare naturalmente il ritorno in campo di Sean O’Brien dopo oltre cinque mesi. La partita è stata preparata come una festa per Leo Cullen e Brian O’Driscoll ma gli scozzesi, che già avevano battuto Leinster all’andata, partono forte e vanno a punti dopo cinque minuti con un calcio di Laidlaw dai 22 metri. La partita inizia a ritmi bassi e Leinster riduce molto gli errori di passaggio che sono il suo problema da inizio stagione. Al 10’ Murphy va a schiacciare il 5-3 con Murphy al termine di un’azione che ha avuto protagonista Leo Cullen. Gopperth interrompe la rincorsa e, sulla pressione dello scozzese che scatta, sbaglia una trasformazione non difficile.

Il ritmo è da amichevole e Edinburgo ne approfitta poco dopo per bucare una difesa groviera di Leinster e schiacciare nell’angolo con Bezuidenhout, ma l’arbitro annulla con l’aiuto del TMO per un in avanti millimetrico. Niente da segnalare per venti minuti, fino a quando Edinburgo arriva fino ai due metri e viene fermata solo fallosamente. Laidlaw segna la facile punizione e gli scozzesi vanno al riposo sul 6-5.

 

Negli spogliatoi O’Connor avverte i suoi che se perdono sono secondo perché Glasgow sta distruggendo le Zebre e i blu entrano in campo con un altro spirito, schiacciando subito Edinburgo nei propri 22. Nei primi 8 minuti i padroni di casa entrano due volte nei cinque metri avversari. La meta sembra nell’aria ma la difesa di Edinburgo è rocciosa e ferma Leinster nei proprio cinque metri anche la terza volta, stavolta però è fallo e Gopperth trasforma da posizione centrale: 9-6 e primo posto riconquistato, almeno momentaneamente.
O’Connor manda in campo anche Healy e Leinster ha così in campo praticamente il 15 titolare, anche se resta da decidere chi sia il titolare fra Gopperth e Madigan. Al minuto 54 esce Leo Cullen, prima standig ovation dello stadio. Tre minuti dopo O’Driscoll manda un avversario a farfalle e serve un pallone d’oro a Dave Kearney che schiaccia il 13-6. Gopperth trasforma per il +9 che sembra chiudere la gara e il discorso primo posto.
Edinburgo però non ci sta e al 65’ passa la metà campo per la prima volta nel secondo tempo e va segnare: Laidlaw buca la difesa (dormita anche di O’Driscoll) e serve Visser che va a segnare. Laidlaw trasforma e gli scozzesi tornano a -2: 15-13. Edinburgo crede nella vittoria prestigiosa e continua a spingere. La partita diventa intensa e fisica. L’RDS trattiene il fiato perché gli scozzesi entrano nei 22 metri dei padroni di casa un altro paio di volte. Leinster tiene e porta a casa la vittoria che vale il primo posto.

 

GLI ALTRI RISULTATI
L’Ulster vìola la tana del Munster e vince 19 a 17, gli Ospreys si impongono su Connacht col risultato di 45 a 20 e gli Scarlets superano Cardiff 27 a 15.

 

Leinster: 15 Rob Kearney, 14 Fergus McFadden, 13 Brian O’Driscoll, 12 Gordon D’Arcy, 11 Dave Kearney, 10 Jimmy Gopperth, 9 Isaac Boss, 8 Jamie Heaslip, 7 Jordi Murphy, 6 Sean O’Brien, 5 Mike McCarthy, 4 Leo Cullen, 3 Mike Ross (18 Martin Moore), 2 Richardt Strauss (16 Sean Cronin), 1 Jack McGrath (17 Cian Healy) Sostituti:  19 Rhys Ruddock, 20 Dominic Ryan, 21 Luke McGrath, 22 Ian Madigan, 23 Macken

Mete: 7’ Murphy, 11’ Dave Kearney

Trasformazioni: 58’ Gopperth

Punizioni: 51’ Gopperth

Edinburgo: 15 Carl Bezuidenhout, 14 Sam Beard, 13 Matt Scott, 12 Andries Strauss, 11 Tim Visser, 10 Harry Leonard, 9 Greig Laidlaw (c), 8 Dave Denton (20 Dimitri Basilaia), 7 Tomas Leonardi, 6 Mike Coman, 5 Ben Toolis, 4 Grant Gilchrist (21 Grayson Hart), 3 WP Nel, 2 Ross Ford, 1 Al Dickinson Sostituti: 16 James Hilterbrand, 17 Wicus Blaauw, 18 Simon Berghan, 19 Alex Toolis, 22 Piers Francis, 23 Ben Atiga

Mete: 65’ Visser

Trasformazioni: 66’ Laidlaw

Punizioni: 5’ 40’ Lai dlaw

Arbitro: Leighton Hodges (Wal). Assistenti: Kieran Barry, Peter Fitzgibbon (both Ire). TMO: Seamus Flannery (Ire)

di Damiano Vezzosi 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC: Gran colpo di Edimburgo, presi Boffelli e Moyano

La franchigia scozzese mette a segno due colpi importantissimi: arrivano Emiliano Boffelli e Ramiro Moyano

27 Luglio 2021 United Rugby Championship
item-thumbnail

Benetton, Andrea Masi: «Rosa competitiva, bisogna lavorare duro»

Il nuovo allenatore dell'attacco racconta il suo inizio con il Benetton in vista di una stagione molto impegnativa

item-thumbnail

Lorenzo Cannone a OnRugby: “Voglio ritagliarmi spazio”

Tra il Sei Nazioni appena terminato e il futuro al Benetton: Lorenzo Cannone si racconta a OnRugby

item-thumbnail

Benetton Rugby: sono due i capitani per la stagione 2021/22

Una fascia in coabitazione per i biancoverdi che affidano il ruolo a un trequarti e a un avanti

item-thumbnail

L’entusiasmo di Leonardo Marin, il nuovo Azzurrino del Benetton

A soli 19 anni il numero 10 della nazionale under 20 va a ingrossare le fila delle aperture a disposizione di Marco Bortolami, mentre sembrava destina...

item-thumbnail

Benetton, Tomas Albornoz: “Questa è una grande squadra”

Il numero 10 argentino si racconta, descrivendo il suo gioco e parlando di cosa è stato importante per scegliere l'Italia