Rugbymercato: tante Zebre guardano in direzione Treviso?

Venditti, Iannone, Sarto, Van Schalwyk e non solo. Secondo la stampa veneta in tanti vorrebbero vestire il biancoverde

ph. Sebastiano Pessina

Di Venditti e Iannone avevamo già detto, ora La Tribuna rivela che sono molte di più le Zebre che vorrebbero lasciare Parma per dirigersi armi e bagagli a Treviso. La partenza di Ghiraldini, destinato ai Tigers di Leicester, libera un posto per Giazzon o D’Apice, ma anche Sarto e Van Schalkwyk avrebbero espresso la volontà di seguire il coach Umberto Casellato.
Ovviamente sono indiscrezioni, chi potrebbe parlare in via ufficiale non lo fa da nessuna delle due parti, anche perché i movimenti vanno ad innestarsi sul piano delle relazioni tra FIR e Benetton Treviso ancora in via di definizione, diciamo così.
Proviamo a scommettere: alcuni dei nomi sopra citati si sposterà per vestire il biancoverde, non tutti.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC: Gran colpo di Edimburgo, presi Boffelli e Moyano

La franchigia scozzese mette a segno due colpi importantissimi: arrivano Emiliano Boffelli e Ramiro Moyano

27 Luglio 2021 United Rugby Championship
item-thumbnail

Benetton, Andrea Masi: «Rosa competitiva, bisogna lavorare duro»

Il nuovo allenatore dell'attacco racconta il suo inizio con il Benetton in vista di una stagione molto impegnativa

item-thumbnail

Lorenzo Cannone a OnRugby: “Voglio ritagliarmi spazio”

Tra il Sei Nazioni appena terminato e il futuro al Benetton: Lorenzo Cannone si racconta a OnRugby

item-thumbnail

Benetton Rugby: sono due i capitani per la stagione 2021/22

Una fascia in coabitazione per i biancoverdi che affidano il ruolo a un trequarti e a un avanti

item-thumbnail

L’entusiasmo di Leonardo Marin, il nuovo Azzurrino del Benetton

A soli 19 anni il numero 10 della nazionale under 20 va a ingrossare le fila delle aperture a disposizione di Marco Bortolami, mentre sembrava destina...

item-thumbnail

Benetton, Tomas Albornoz: “Questa è una grande squadra”

Il numero 10 argentino si racconta, descrivendo il suo gioco e parlando di cosa è stato importante per scegliere l'Italia