Permit Players, per la stagione 2014/2015 non cambierà nulla

Il campionato d’Eccellenza del prossimo anno potrebbe iniziare un po’ più tardi e non cambia la ripartizione dei contributi ERC

COMMENTI DEI LETTORI
  1. gian 8 Aprile 2014, 19:48

    quindi cambia tutto e non cambia niente, e soprattutto non si sa niente di nuovo! ottimo

  2. nessuno 8 Aprile 2014, 19:54

    Nel periodo compreso tra l’1 dicembre ed il 30 marzo, un massimo di due giocatori provenienti dalle Società di RaboDirect PRO12 potrà essere ceduto, sino alla fine della stagione, ad una singola Società di Eccellenza secondo la normale formula del prestito….

    non vogliamo proprio crescere….e cosi sia

    • M. 9 Aprile 2014, 10:30

      MA io non ho capito sta cosa. Trattasi di giocatori “scartati” dalla franchigia?

      • boh 9 Aprile 2014, 10:41

        No, ma magari ti servono nel tuo (suo) club in eccellenza, per passare ai play off

        • M. 9 Aprile 2014, 11:37

          Ma se sono prestati significa che passano dalla franchigia al club. Che poi perché “ad una singola società”?. Cioè, in pieno sei nazioni, con già via un sacco di gente, il team di Rabo dovrebbe cedere 2 giocatori ad un singolo club?
          O lo fa dopo, rafforzando il team prima dei play off? Questo si vuol fare?
          E perché obbligare a darli solo ad una singola società?

  3. malpensante 8 Aprile 2014, 20:06

    Sono sollevato. Nemmeno l’ombra di una decisione intelligente. Quando succederà, temo sarà l’ottavo segno dell’apocalisse. Almeno per oggi #stiamosereni

    • parega 9 Aprile 2014, 00:03

      pensi davvero che i neuroni/fir possano aggiornarsi ?
      quando fanno una scelta nuova poi ci vogliono anni perche’ si riprendano dallo spavento e paura
      cosi’ non si cresce mai

      • San Isidro 9 Aprile 2014, 02:51

        le reti neurali federali…nuovo approccio cognitivo connessionista…anzi dis-connessionista

  4. ivanot 8 Aprile 2014, 20:13

    Il sistema non funziona? perché mai cambiarlo………..

  5. Mr Ian 8 Aprile 2014, 20:24

    Non ci saranno permit player o quanto meno molto limitati, togliendo quelli che comporranno la nuova franchigia non so quanti altri possano essere utili alla causa, i nazionali saranno all estero, per cui i conti tornano, o forse no…

    • gian 8 Aprile 2014, 20:34

      copio ed incollo
      “Non è previsto un limite numerico al numero di atleti che le singole Società di Eccellenza potranno, di volta in volta, mettere a disposizione delle due Società di RaboDirect PRO12 ma il numero di giocatori sarà definito direttamente tra le parti.”
      siamo sicuri che stiamo leggendo lo stesso comunicato?!

      • Mr Ian 8 Aprile 2014, 20:50

        Non sta tanto nel numero, ma nel valore che questi possono apportare alla causa. Non proponetemi Haimona per la Celtic, perchè siamo completamente fuori strada, niente di personale col giocatore.

        • Rabbidaniel 9 Aprile 2014, 00:29

          In effetti, e poi rimane la questione dell’accademia, organismo a se stanti, essendo una bestemmia anche solo pensare di collegarla alle celtiche.

          • San Isidro 9 Aprile 2014, 02:54

            infatti, Gavazzi sembra ostinato sulla sua linea…nell’intervista di Febbraio aveva detto marcatamente che non voleva collegare le accademie a Zebre e Treviso, avrà i suoi motivi, ma ai più, se non a tutti, restano davvero oscuri…

      • M. 9 Aprile 2014, 10:31

        Alla fine è avvenuto così anche quest’anno nonostante formalmetne il limite ci fosse.

  6. Stefo 8 Aprile 2014, 20:28

    Cambiamento nel segno della continuita’…ci siamo nel caso…non e’ cambiato nulla.

    • gsp 8 Aprile 2014, 23:05

      Così vincono tutti, proprio tutti. E si perpetua un sistema inutile.

      • frank 9 Aprile 2014, 00:30

        gsp ultimamente ti leggo sempre meno federales…..che succede?

        • gsp 9 Aprile 2014, 00:57

          E forse adesso mi leggi frank. 🙂

          • frank 9 Aprile 2014, 09:15

            😛

  7. Giov 8 Aprile 2014, 21:20

    …………………………………………………………

  8. Katmandu 8 Aprile 2014, 22:18

    ma ssiiiiii dai che c’è ancora tanto tempo son fiducioso che in un anno trovano la soluzione… ha come dite son 5 anni che non la trovano, beh dai un annetto in più che male farà dai non si arriverà a fine che non hanno ancora intavolato il discorso

    • Giov 8 Aprile 2014, 23:03

      Allora piano di battaglia: in un anno massimo 2…3…dai 5/6 trovano la quadra sui permit, un’altra decina che si legano bene le società alle franchigie, dopo altri 10 le accademie inizieranno a funzionare bene ed in non piu’ di 35/40 anni avremo ridotto il gap con le migliori nazionali e ogni tanto potremmo giocarci il passaggio ai quarti di CC……………azzz mannaggia! per poco non avremo passato il turno ai mondiali (mondiali di Spagna/Portogallo 2043: ci è sfuggita di un nulla l’organizzazione ma pare ci siano ottime prospettive per quelli del 2047…..)

  9. GiorgioXT 8 Aprile 2014, 22:30

    “Il Presidente HA INFORMATO” , tanto per ribadire chi comanda…

    Non cambia nulla per la prossima stagione, dalla successiva qualche piccola modifica , e la promessa che siano le squadre a potersi rapportare e decidere…

    • Hullalla 8 Aprile 2014, 23:43

      Il problema e’ che gli scambi resteranno sporadici ed estemporanei.

  10. hyperion 8 Aprile 2014, 22:44

    E ti pareva……
    Quanto tempo hanno dibattuto per non decidere nulla?
    Ma si prendono anche il rimborso spese?
    Complimenti bella classe dirigente…..
    È per questa voglia di fare e cambiare che il rugby Italiano regredisce….
    Buffoni

  11. edopardo 8 Aprile 2014, 23:17

    Adesso vedremo che dirà Zatta….no no non distraete Treviso che è impegnatissimo in un campionato dove i risultati sono favolosi e non bisgona sgarrare,tutti fanno cosi i grandi club decidono alla fine della fiera…chi mai fa acquisti prima? nessuno!chi mai dopo un annata cosi meravigliosa già getta le basi per sistemare le cose? Ma nessuno…

    • Rabbidaniel 8 Aprile 2014, 23:49

      Non vedo che c’entri Treviso con l’assenza di volontà di razionalizzazione del movimento.

      • gsp 8 Aprile 2014, 23:55

        Qual’era la proposta di Treviso sui pp?

        • Rabbidaniel 8 Aprile 2014, 23:59

          Io non difendo Tv per partito preso e ho le mie idee sulla questione. Mi pare solo che parlare di Tv sulla base di un documento che è espressione della Federazione e di tutte le squadre di Eccellenza e di Pro12 sia a dir poco capzioso. Oppure vogliamo dire che Tv influisce in maniera decisiva e preponderante sulle scelte?
          Questa è l’ennesima dimostrazione dell’inadeguatezza del movimento tutto. Parlare solo di Tv è risibile e ridicolo.

          • gsp 9 Aprile 2014, 00:55

            Io avevo solo fatto una domanda, perché la posizione di Munari l’abbiamo sentita, non conoscevo quella della societá.

          • Stefo 9 Aprile 2014, 01:13

            gsp pero’ la posizione di Munari non e’ a favore di questo sistema…anzi e’ sempre stato molto critico di questo sistema dei PP…non avendo alternative sul tavolo penso che lui abbia cercato almeno di lavorare per rendere la cosa piu’ sensata cosa che non e’ avvenuta.

          • Stefo 9 Aprile 2014, 01:18

            Comunque io ricordo uno Zatta ad inizio Sei Nazioni con l’ovvio problema dei Nazionali parlare di seconde squadre per le celtiche Under 21 (ma sulla fascia d’eta’ posso sbagliarmi) da far giocare in Eccellenza…ora non ricordo la fascia d’eta’ che citava ma sono sicuro che l’aveva proposto come possibile soluzione ad inizio Sei NAzioni.

          • gsp 9 Aprile 2014, 10:11

            ma la ‘direzione’ era sempre quella e per me sbagliata. L’idea di poter trovare in eccellenza giocatori pronti con due gg di preavviso.

            Secondo squadre ed accademia sono soluzioni logiche e di tutto buon senso e che non si capisce perché non avvenga. Ma non propriamente PP.

          • gsp 9 Aprile 2014, 10:15

            Ma le seconde squadre stefo sono almeno un altro milioncino e non so se zatta ce l’ha in budget. L’accademia è invece fissazione di Gavazzi.

          • Stefo 9 Aprile 2014, 11:33

            Guarda parlare di seconde squadre U21 significa in realta’ dire dateci un’Accademia e noi poi la facciamo giocare in Eccellenza…l’idea secondo me non e’ per niente bislacca e visto che l’aveva proposta Zatta a Febbraio (come in realta’ se non ricordo male Treviso parlava di seconda squadra gia’ 4 anni fa furono gli Aironi ad affossarla come idea) evidentemente il budget ci sarebbe stato.

          • gsp 9 Aprile 2014, 11:47

            stefo, io non l’ho mai criticata l’idea. anzi, dico solo che non so se ci sono i soldi (da febbraio ad oggi molte cose potrebbero essere cambiate).

            e c’e’ sempre purtroppo la politica e le candidature politiche di mezzo.

          • Stefo 9 Aprile 2014, 12:03

            Non so secondo me i budget dipendono molto anche da quello che si prospetta…i soldi volendo Benetton li ha ma non e’ costretto a spenderli ma magari con altre regole li spenderebbe…questo intendo.
            Quello che noto e’ che l’idea della seconda squadra era fin dall’inizio (4 anni fa) la loro idea e l’hanno riproposta.

      • malpensante 8 Aprile 2014, 23:58
  12. zattozatto 9 Aprile 2014, 00:20

    mi vien da pensare che le celtiche non vogliano cacciare troppo grano per i permit, che il campionato eccellenza non si fermerà per il 6 nazioni , altro che legare i club alle franchigie, siamo punto a capo…..

  13. Rabbidaniel 9 Aprile 2014, 00:28

    La follia di fondo è l’imperdonabile hybris di ritenere di avere le spalle tanto larghe da sopportare il Pro12 e il domestic semi-pro. Né carne né pesce, e nessuno ha il coraggio di spostare una mezza virgola. E c’entra poco federale intero o parzialmente scremato. In Scozia le franchigie sono federali, il domestic semi-pro, ma il sistema si tiene, è solidale e bilanciato alla sostenibilità del movimento.
    Tra braccini corti, conflitti di interesse pachidermici e provincialismo gretto siamo in ottime mani.

    • Hullalla 9 Aprile 2014, 09:03

      Per cortesia, non prendiamo il modello Scozzese come un esempio di successo di solidita’ e stabilita’.
      Che “funzioni” meglio di quello Italiano e’ un conto, che ci siano evidenti garanzie di tenuta ed espansione nel tempo e’ tutto un altro paio di maniche, purtroppo.

      • Rabbidaniel 9 Aprile 2014, 12:20

        Non vedo il modello scozzese come espansivo e solidissimo, ma è più consono alle dimensioni del movimento. D’altra parte le loro squadre arrivano ai PO di Pro12 o se li giocano e in HC qualche turno, raramente ok, lo passano.
        Da noi non si pensa neanche a provare a cambiare. Va tutto bene così com’è…

    • gsp 9 Aprile 2014, 10:12

      Sul downgrade dell’eccellenza sono daccordo.

  14. Giovanni 9 Aprile 2014, 01:24

    “la normativa per la gestione del flusso di atleti (“permit players”) … non si discosterà, nella stagione 2014/2015, da quella attualmente in vigore”, quindi, dato che non c’era alcuna normativa (cfr.i “tinelli” in cui Munari ne parlava), continuerà a non esserci alcuna normativa.
    “Gli atleti saranno contrattualizzati dai Club d’Eccellenza e potranno essere messi a disposizione di Benetton Treviso e Zebre Rugby…”, ma anche no, come d’altronde già successo in occasione della concomitante finale del trofeo Eccellenza di Rovigo.
    “…nella fase di pre-stagione, per allenamenti infrasettimanali e per gli impegni agonistici di RaboDirect PRO12 e Coppe Europee coincidenti con le finestre internazionali IRB.” e più avanti “In casi eccezionali, l’utilizzo dei permit players potrà essere richiesto anche al di fuori delle finestre internazionali.”. Ma non si faceva prima a dire: “Le franchigie di RaboPRO12 potranno richiedere ai club d’Eccellenza giocatori in prestito dal 1 Settembre al 31 Maggio…”?!
    Uno dei compiti di una federazione non dovrebbe essere proprio quello di stabilire regole e normative, dopo aver sentito le parti, le loro perplessità, le esigenze e così via…?

    • San Isidro 9 Aprile 2014, 03:00

      le tue ultime tre righe sono sacrosante…

    • gsp 9 Aprile 2014, 11:40

      Giovanni, il problema e’ che la federazione in passato ha spesso fatto quello che i club hanno voluto, e’ che non se ne parla.

      invece avrebbe dovuto imporre alcune cose. purtroppo a volte s’e’ incaponita ad imporre le cose sbagliate, e manca la competenza per fare le scelte giuste.

      • Giovanni 9 Aprile 2014, 12:14

        Aspetta per me, stabilire le regole, non significa “io sono più forte di voi e vi impongo ciò che voglio”, ma: “ascolto i problemi e le esigenze di tizio, ascolto i problemi e le esigenze di caio, quindi produco una sintesi che cerchi di venire incontro il più possibile ad entrambe le parti”. In questo modo ciascuno sà fin dalla pre-season come staranno le cose e si organizza di conseguenza.
        Come si fa ora invece mi sembra solo un “me ne lavo le mani, sbrigatevela tra di voi”.

        • gsp 9 Aprile 2014, 12:29

          Giovanni ho capito quello che vuoi dire. ma nella politica, come nel governo, come nelle federazioni, la somma degli interessi dei singoli non e’ necessariamente l’interesse della collettivita’. a volte devi imporre.

          il me ne lavo le mani, e’ un modo per dimostrare che ascolta. ma sbaglia. per me, dovrebbe ascoltare su altro, ed invece andare per la sua strada su questo tema.

  15. San Isidro 9 Aprile 2014, 03:12

    Mah…di certo le cose non cambiano da sole se qualcuno non smuove le acque…dietro l’immobilismo sulla questione permit potrei anche leggerci il fatto che Gavazzi voglia evitare ai club d’Eccellenza di sentirsi obbligati a dare giocatori alle franchigie (vedere il caso della finale del Trofeo Eccellenza Rovigo-Fiamme Oro), quindi lascia che l’interscambio avvenga di comune accordo tra le parti come è sempre stato…d’altronde la questione dei permit è solo la punta di un iceberg di un sistema che va rivoltato e, di certo, non si decide tutto in una sola riunione federale. Il problema è che non penso ci sia la volontà di rivedere il sistema…

  16. Mr Ian 9 Aprile 2014, 06:59

    La soluzione non sarebbe poi così tanto difficile, la fir mette sotto contratto tutti i giocatori della Celtic, i 2 club invece aiutano pagano almeno metà stipendio dei permit players, stabilendo finestre e priorità dove far giocare questi ragazzi…

  17. parega 9 Aprile 2014, 08:51

    nn é che nel nn cambiare una virgola c’é gia il pensare alle prossime elezioni? questo mi sa’ che pensi solo a tutelarsi la poltrona…….altra cosa é migliorare il sistema o almeno provarci

    schifato…..diciamo che é un continuo schifo

    • boh 9 Aprile 2014, 10:33

      hai ragione parega che pensi al prossimo mandato è palese.

Lascia un commento

item-thumbnail

Andrea Rinaldo candidato alla presidenza di World Rugby

Le elezioni si svolgeranno a Novembre. Le parole del Professore: "Il rugby è uno sport unico nel suo genere e va preservato qualunque evoluzione impon...

18 Luglio 2024 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: approvato il bilancio consuntivo 2023 con un disavanzo di oltre 9 milioni di euro

A comunicarlo una nota emessa dalla Federazione Italiana Rugby dopo l'approvazione del Consiglio Federale e del CONI

15 Luglio 2024 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2024: ufficiale la data dell’assemblea elettiva

Tra due mesi è previsto il rinnovo del Consiglio Federale in carica dal 2021

12 Luglio 2024 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

La FIR ha siglato un accordo con la Regione Abruzzo

Accordo di collaborazione triennale, L'Aquila sede dei raduni estivi dell'Italia maschile fino al 2026

21 Giugno 2024 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Alessandro Lodi e Andrea Marcato negli staff tecnici della FIR

Dopo essersi sfidati come coach di Rovigo e Petrarca, ora i due tecnici collaboreranno all'interno della Federazione

10 Giugno 2024 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Andrea Duodo si candida alle elezioni federali

I movimenti Pronti al Cambiamento e Rugby2030 sosterranno la candidatura dell'ex Revisore dei Conti della FIR

6 Giugno 2024 Rugby Azzurro / Vita federale