Galles, il piano di David Moffett per fare breccia nella federazione

L’ex Chief Executive della WRU torna in corsa e propone un manifesto che attacca duramente gli attuali vertici

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Giov 31 Marzo 2014, 16:56

    OT. Scusate ma non sapevo dove postarlo. ecco gli highlights della terza giornata del Nacional de Clubes argentino in attesa dei commenti di San.
    http://espndeportes.espn.go.com/rugby/

    • San Isidro 1 Aprile 2014, 04:11

      Ciao Giov,
      leggo in ritardo…grande! Allora ti stai appassionando! Bravo! Oh, un pò di soddisfazione!
      La terza giornata è stata molto combattuta, nessuna sconfitta pesante e diverse vittorie di misura…siamo ad inizio stagione in Argentina, almeno dagli highlights della prima giornata mi è parso di vedere le squadre contratte e ancora non al meglio, già dalla seconda i ritmi sono aumentati, anche se per me ancora non siamo al massimo del livello esprimibile…non so, una competizione così importante come il NdC magari l’avrei strutturata come una coppa europea, nel senso mettere le varie giornate nel periodo in cui si giocano i tornei zonali, cioè distribuirla in un arco di tempo maggiore…l’hanno reinserita in modo serio da quest’anno, dopo che nel 2012 e nel 2013 non si è disputata, mettendola a 16 squadre (i primi 7 club dell’URBA Top 14 + i migliori 9 club della Zona Campeonato del Torneo del Interior), visto che le ultime edizioni si era limitata semplicimente a due semifinali incrociate tra le due regine di Buenos Aires e le due dell’interno…detto ciò, non c’è dubbio che è una competizione di gran spessore e veramente figa! Sarà un caso che a metà torneo le prime dei quattro gironi sono proprio le due finaliste dell’URBA (CUBA e Hindù) e le due finaliste del Interior (Duendes Rosario e Tala)?
      Il primo girone è iniziato male per il “mio” CASI, due sconfitte esterne con l’Universitario de Tucuman e CUBA, ora però arriva la vittoria nella catedral de Acassuso con i rosarini del GER (la squadra dove fino alla stagione scorsa militava Leonardo Senatore)…hai visto che meta indecente hanno i preso i bianconeri? Stupenda, eccezionale, da incorniciare quella ospite di Fernardo Alabarracin…”cubani” in testa al girone, ma mai dire mai per il CASI (passa alle semifinali solo la prima di ogni girone), certo già dalla prossima non sono ammessi passi falsi anche se l’UdT è un equipo muy duro (capitanato dall’ex puma Galindo, tornato in patria dal Racing Metro, rumors lo davano ai Waratahs in SR, invece è rimasto a Tucuman)…nel girone 2 comandano sempre i soliti “fantasmi” del Duendes, una vera e propria corazzata, è incredibile la scia negativa dei cugini del SIC, tre sconfitte su tre, così come è stupefacente che il piccolo club del Santiago Lawn Tennis (il club di formazione di un certo Leguizamon), qualificatosi al Nacional come nono dell’Interior, sia secondo…girone spettacolare il 3 con squadre di prestigio, comanda Buenos Aires con i los elefantes de Torcuato in testa e l’equipo marron a seguire, due grandi squadre come il Tucuman Rugby Club (dove sgambetta Farias-Cabello dei Pumas) e La Tablada de Cordoba (portata avanti da tal Ramiro Pez) in fondo…punteggi tiratissimi a testimonianza del grande equilibrio del girone: Belgrano che vince con TRC per 30-29 e cordobesi che espugnano la difficile cancha de Don Torcuato per 26-25…nel girone 4 stracomanda il Tala de Cordoba con un buon distacco dagli Alumni e dai rosarini del Jockey Club (la squadra del nostro Di Bernardo), nessuna speranza per i cardenales de Newman, l’equipo bordeaux de Benavidez che tanto fa sognare con il grande Felipe o nella linea arretrata con le volate del “canario” Gosio e la potenza del grande Gutierrez-Taboada, salvo miracoli, è fuori…
      E comunque quando a Maggio ricomincia l’URBA ne vedremo delle belle…
      Vamos!
      ps: c’è una squadra che ti ha colpito maggiormente e per cui nutri simpatia? Vanno bene tutte purchè non sia il SIC, ahahah…

      • Giov 1 Aprile 2014, 17:20

        Si mi sta prendendo (anche se il tempo è quello che è, tra lavoro, turni miei, di mia moglie e un MM che si sta trasformando in un pilone di 4 anni eh eh eh) anche perché da noi domina il “rugby politico” chiamiamolo cosi (ho preferito non commentare le varie vicende Dogi, pro12 ,TV tanto avrei ripetuto concetti già espressi, e meglio, da altri). Squadre preferite mah, direi proprio CASI e GER ma solo perché mi piacciono le maglie……..andando avanti…chissa’. Quello che ho notato è, come da te sottolineato, il generale equilibrio: non ci sono ancora visti i 60/70 poco…..

  2. Mr Ian 31 Marzo 2014, 18:53

    Ovviamente gli umori della piazza acclamano Moffett, anche perchè è un approccio molto più morbido rispetto all attuale linea politica wru, che mira più alla nazionale, è vero che se il Millenium fa sempre il tutto esaurito, i numeri degli stadi delle regions sono sempre più in discesa, il gallese medio ha meno interesse per il rugby di livello intermedio, ovvero si sente più rappresentato dal suio club zonale che dalla regione che magari lo rappresenta…

Lascia un commento

item-thumbnail

Perché la cessione di Will Rowlands è così importante per il rugby gallese

Il seconda linea dei Dragons e della nazionale ha offerte da Bath e Racing 92, facendo emergere le crepe nella gestione delle risorse economiche della...

30 Novembre 2022 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

URC, la formazione di Edinburgh per la trasferta contro il Benetton

Gli scozzesi saranno ancora senza gli internazionali per la trasferta in Italia

25 Novembre 2022 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

URC: rinviate Sharks-Ulster e Lions-Glasgow Warriors

La squadra irlandese e quella scozzese fermate da un virus intestinale

item-thumbnail

Sam Lousi: il verdetto della squalifica per il fallo su Geronimo Prisciantelli

Il tongano comprometterà anche una parte dell'autunno internazionale

item-thumbnail

L’incredibile beffa per Franco Smith… che non può tornare a casa sua

Il tecnico dei Glasgow Warriors non ha potuto seguire i suoi ragazzi in Sudafrica per problemi burocratici

item-thumbnail

URC: le formazioni delle avversarie delle italiane

Per Edinburgh triangolo allargato a con Boffelli, Graham e van der Merwe. Gli Scarlets senza Fifita