Galles in movimento tra lettere, soldi, diritti tv e autocandidature

La WRU che scrive ai club e tratta con la BBC, Pontypridd che si dice pronta e dichiarazioni di presidenti….

ph. Sebastiano Pessina

Diritti tv, trattative tra WRU e regions, nuove franchigie: le ultime ore sono state ricche di notizie in Galles. Eccole in breve:

 

DIRITTI TELEVISIVI: La federazione di Cardiff è ottimista per la conclusione delle trattative che dovrebbero portare alla firma da parte di BBC Wales per la copertura tv del Pro12 della prossima stagione e per i prossimi 4 anni.
Ricordiamo che Sky ha già firmato un contratto da 5 milioni di sterline per stagione con il board celtico per complessive 30 partite più play-off e finali. BBC Wales andrebbe a coprire le partite escluse da quell’accordo, per circa 3 milioni di sterline (cifra non confermata ufficialmente)

 

NUOVE FRANCHIGIE: Pontypridd si dice pronta ad ospitare una nuova squadra nel caso che tra WRU e regions si arrivasse alla rottura. La squadra giocherebbe nella struttura di Sardis Road. Lo storico club ha fatto sapere di non essere comunque ancora entrato in contatto con la federazione per discutere l’eventualità.

 

TRATTATIVE WRU E REGIONS: migliori possibilità economiche e l’opportunità di trattenere le stelle che militano nelle rose delle attuali franchigie celtiche, così il presidente dei cardiff Blues Peter Thomas ha spiegato le ragioni che vedono la sua squadra al pari di Dragons, Ospreys e Scarlets favorevoli alla partecipazione alla Rugby Champions Cup. Una partecipazione che permetterebbe loro di accedere ai soldi garantiti dal contratto televisivo BT: per ogni squadra un milione di sterline in più rispetto a quanto oggi garantisce l’ERC, cifra destinata a crescere negli anni tra l’altro, perché si partirebbe da un ammontare di 4,2 milioni di sterline per le squadre gallesi che andrebbe a toccare gli 8 milioni. Un piano che prevede l’approvazione da parte della WRU, se questa non arrivasse le regions potrebbero decidere di lasciare il Pro12 e andare a giocare in Premiership.
Il presidente dei Blues fa anche sapere che BT ha fatto offerte simili anche a scozzesi e irlandesi.

 

LA WRU SCRIVE AI CLUB: la federazione ha mandato una lettera a tutti i 320 club gallesi per spiegare la propria posizione nell’intricata vicenda. Una missiva che conferma che Scarlets, Ospreys, Cardiff Blues e Newport Dragons saranno estromesse dalla WRU dopo il 30 giugno se non verrà raggiunto un accordo, che la federazione non darà il suo benestare a nessuna competizione non autorizzata dall’IRB, che per Pro12 e Heineken Cup nessuna delle altre controparti celtiche verrà lasciata isolata.
Poi la WRU riconosce il “fascino” esercitato dalla Premiership ma la ritiene una ipotesi non percorribile per via dei contratti in essere, ribadisce l’intenzione di sostenere finanziariamente le regions ma al contempo sottolinea che è impossibile stare dietro alle possibilità economiche di francesi e inglesi. Infine si sottolinea che il tema dei contratti centralizzati per sei giocatori di elite è stato affrontato per ben due volte a partire dall’agosto 2012 ma che non ha ricevuto risposte in merito.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Mick Kearney: dopo le Zebre, una nuova esperienza in Irlanda

Il seconda linea giocherà per la terza franchigia domestica diversa nel corso della sua carriera

item-thumbnail

URC: Joaquin Diaz Bonilla giocherà con gli Sharks

L'apertura argentina completa così una sorta di tour di tutti i più grandi campionati professionistici del mondo

item-thumbnail

Rainbow Cup: scelto l’arbitro per la finale Benetton Rugby-Bulls

La direzione sarà affidata a un fischietto esperto dell'Emisfero Nord

item-thumbnail

Rainbow Cup: la formazione dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

I sudafricani, capitanati da Marcell Coetzee, si schierano con van Vuren e Hendricks al centro. In prima linea il trio Smith-Grobbelaar-Steenekamp

item-thumbnail

Rainbow Cup: i 28 convocati dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

La franchigia sudafricana è pronta a partire alla volta di Monigo per giocarsi il trofeo contro i veneti

item-thumbnail

Diverse stelle tra i 18 che lasciano i Glasgow Warriors

Il club scozzese ha annunciato numerose partenze, di cui alcune decisamente importanti, insieme a tanti nuovi arrivi