Benetton Treviso e Amerino Zatta, un 48 che fa molto male e un futuro tutto da decifrare

Il presidente biancoverde rilascia una intervista dopo il pesantissimo ko di Belfast e parla di molti temi caldi

ph. Alessandra Florida

«Si può perdere, ma non in questo modo. È stata una pessima figura, non ho visto la voglia di lottare, e non c’è alibi che tenga. In fin dei conti tantissimi giocatori sono nel giro della nazionale. Sabato mi attendo una reazione decisa, si gioca in casa. Confido, prima ancora che in una svolta della squadra, nell’orgoglio individuale, devono dimostrare che il risultato di Belfast è bugiardo». Così parlò Amerino Zatta, presidente del Benetton Treviso, dopo la sonora sconfitta (48 a 0) rimediata sabato con l’Ulster. Zatta è un uomo molto posato, ma in una intervista rilasciata a La Tribuna lascia trasparire tutta la sua rabbia.  E non vuole sentire parlare di un possibile effetto-Smith sulla prestazione del Ravenhill: «Quello che è successo è stato spiegato alla squadra. E abbiamo detto che ognuno a questo punto di vista e prendersi le proprie responsabilità. Nessuno pretendeva di vincere, ma nemmeno una prestazione del genere».
Zatta fa autocritica anche per quanto riguarda la società e poi parla del futuro. Al giornalista che parla di rifondazione risponde così: «Non userei termini così forti. Il quadriennio si sta per concludere, faremo un bilancio per impostare il prossimo, sempre che ci arrivino certezze sul futuro: tutti dicono che la Celtic si farà ancora, ma vogliamo avere garanzie più precise, impegni e progetti scritti. I problemi non mancano, quello che mi sembra il più rilevante è la mancanza di giocatori a breve termine per il ricambio. Dove andiamo a prenderli? Siamo arrivati a un bivio, per il futuro del rugby in Italia: il problema della profondità del movimento è serissimo». Smentite seccamente infine le voci che vorrebbero dei contatti in corso con Umberto Casellato e Alessandro Troncon per il ruolo di futuro head coach.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton Rugby, Marco Bortolami: “Ci è mancata un po’ di pazienza e lucidità in attacco”

Il tecnico ha parlato al termine della partita persa di misura contro gli Scarlets

item-thumbnail

URC: Benetton battuto ancora di misura, gli Scarlets passano 34-28

Niente da fare per la squadra di Bortolami, che anche stavolta deve accontentarsi di 2 punti di bonus.

item-thumbnail

URC: la preview di Scarlets-Benetton, una ghiotta occasione per i Leoni

Tanti assenti nei gallesi che chiamano a raccolta i loro grandi vecchi. Diverse novità in un Benetton che vuole riscattarsi dopo lo stop con gli Ospre...

item-thumbnail

Dove si vede il Benetton contro gli Scarlets, in tv e streaming

I dettagli per seguire la partita dei Leoni a Llanelli

item-thumbnail

URC, la formazione del Benetton per la sfida agli Scarlets

Tornano Ignacio Brex, Hame Faiva e Thomas Gallo nel XV titolare dei Leoni per la trasferta in Galles