Il CUS Ad Maiora festeggia le convocazioni di Alberto Carbone, Mauro Porporato ed Edward Reeves in Nazionale Under 18

Ferme le squadre di serie A, all’Albonico domenica la cadetta di serie C ospiterà l’Ivrea. L’Under 16 Elite di scena a Calvisano

Ci sono anche i cussini Alberto Carbone, Mauro Porporato ed Edward Reeves fra i trenta convocati da Massimo Brunello, responsabile tecnico della Nazionale Italiana Under 18, per il raduno di preparazione all’attività internazionale, in programma a Parma da domenica 8 a mercoledì 11 dicembre. A conclusione è previsto un incontro non ufficiale contro l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”. I ragazzi, in un’ideale staffetta, riceveranno il testimone dalle atlete della Nazionale A, che si riuniranno per la seconda volta, sempre alla Cittadella del rugby della città ducale, da venerdì 6 a domenica 8. Anche il ct Andrea Di Giandomenico ha selezionato trenta giocatrici e del gruppo farà parte la capitana biancoblù Monica Bruno, che con le compagne inizierà a preparare gli appuntamenti del 6 Nazioni, al via nel primo weekend di febbraio.  

Ancora una sosta per la prima squadra maschile del CUS Ad Maiora Rugby 1951, che, dopo lo stop del campionato e il match contro i Rangers Vicenza, domenica sosterrà il turno di riposo causato dal ritiro dell’Amatori Catania. Il morale nelle fila universitarie è molto alto dopo il bel 9-0 inflitto ai veneti, fra i maggiori candidati alla promozione. «In verità – ammette coach Regan Sue – non è stata una bellissima partita dal punto di vista qualitativo, ma la vittoria è per noi molto importante. Non dimentichiamoci che siano una compagine molto giovane. Ciò che mi è piaciuto di più è stato il nostro coraggio. Ci abbiamo creduto e abbiamo operato una buona pressione nella loro metà campo. Nel secondo tempo siamo migliorati in mischia e abbiamo costretto gli avversari a commette parecchi falli. L’anno scorso e anche all’inizio di questa stagione non avremmo mai vinto unna partita come questa. Rispetto ad allora c’è una notevole differenza di maturità a nostro favore. Ho visto in campo grande umiltà e altrettanta determinazione. Senza umiltà non si va da nessuna

parte. Sono molto contento della prestazione difensiva, abbiamo placcato bene nei punti d’incontro. In attacco ci è mancato un po’ il feeling, eravamo anche un po’ tesi, perché sapevamo della difficoltà della gara. I loro centri salivano veloci e ci mettevano in difficoltà. Siamo anche stati carenti nella lettura dell’incontro. Abbiamo puntato esclusivamente sulla visione di Thomsen, mentre a me piace avere sempre più fonti propositive». A proposito dell’apertura sudafricana, ha segnato tutti i punti al calcio, ma ha anche fallito quattro tentativi dalla piazzola. 

«Finora il suo campionato non è stato facile, fra problemi fisici e le due settimane in cui è tornato a casa. Non ha mai potuto allenarsi al massimo, ma ora lo vedo molto desideroso di fare e anzi devo anche un po’ frenare questa sua voglia». Il nuovo weekend di sosta non è proprio una bella notizia per i biancoblù. «Certo siamo in un buon momento di gioco e risultati – spiega il tecnico- e spiace sempre fermarsi quando si è belli carichi. D’altro canto in questa settimana stiamo avendo la possibilità di ricaricare un po’ il lavoro. Oltre a ciò abbiamo dei giocatori fuori, come Jaluf, Perju e Musso e probabilmente alla ripresa un paio di loro sarà di nuovo disponibile». Il CUS Ad Maiora si gode il terzo posto solitario in classifica, anche se domenica il Vicenza e il Badia potranno operare l’aggancio o anche il sorpasso. Le tre vittorie consecutive rimangono comunque a testimoniare che capitan Merlino e compagni sono usciti dalla buca in cui erano finiti dopo le quattro sconfitte di fila. «Sono risultati – osserva Sue – che aumentano il nostro morale e la fiducia nelle nostre potenzialità. Al termine del girone di andata mancano solo due match contro Prato Sesto e Badia e voglio assistere a due ottime prestazioni».

All’Albonico nel fine settimana giocherà solo la cadetta di serie C, che nel girone 2 Piemonte ospiterà domenica alle ore 14,30 l’Ivrea, in un match di alta classifica. La squadra allenata da Nicola Catalfamo e Nicola Compagnone, che viene dal 14-13 in trasferta che ha interrotto l’imbattibilità casalinga di quasi due anni del Novara,  finora ha vinto tutte le partite tranne l’ultima con il bonus. Ha solo 21 punti, perché ha subìto due penalizzazioni da -4 e ha perso a tavolino contro il Borgomanero, per l’erroneo inserimento nello schieramento di un giocatore di formazione straniera. Il team eporediese ha sei lunghezze in più e insegue a -11 la capolista San Mauro. «Sapevamo – afferma Catalfamo – che il mese di dicembre sarebbe stato il momento topico del girone di andata. Abbiamo appena affrontato il Novara e ora avremo nell’ordine Ivrea, Stade Valdotain e San Mauro. Sarà il nostro ago della bilancio, che ci permetterà di capire dove possiamo arrivare. La risicata e anche un po’ fortunosa vittoria di Novara ci ha riportato con i piedi per terra, perché pensavamo di vincere sempre a mani basse e invece ci sono anche gli avversari e dobbiamo continuare a lavorare per perfezionare il nostro gioco. Possiamo vederlo come un risultato utile in una giornata storta. Finora abbiamo fatto girare circa 28 ragazzi e l’aspetto positivo è che la nostra attività è svolta nell’ottica della prima squadra e alcuni atleti stanno facendo l’esordio in serie A. Molti giovani continuano a crescere e si preparano a rappresentare il serbatoio per il nostro rugby di vertice. Puntiamo su un buon lavoro in mischia e nei trequarti, ma anche su molte belle opzioni. Affidiamo ai ragazzi la lettura della partita, per sviluppare di volta in volta il nostro sistema di gioco».

Fra i due Nicola c’è un’equa ripartizione dei compiti, con Catalfamo che segue in modo particolare la mischia e Compagnone che si occupa dei trequarti. «Ci siamo posti l’obiettivo – prosegue Catalfamo – di provare a vincere il campionato. Punteremo sempre a conquistare i cinque punti e alla fine faremo i conti. Tutti danno segnali molto positivi. C’è gente che è tornata da altri club, altri che si sono messi in discussione a 33-34 anni per seguire dei ritmi di allenamento più duri, pur sapendo magari di giocare meno. C’è un bel gruppo tenuto unito da coloro che hanno maggiore esperienza, con giovani che migliorano giorno dopo giorno». Il capitano è Mirko Dell’Anna. «La sua funzione è stata ridisegnata quest’anno, perché l’anno scorso giocava flanker. Alejandro Eschoyez l’ha voluto tallonatore e me lo ha fatto allenare in questo ruolo, nel quale è stato anche aggregato alla prima squadra. Per esigenze di organico l’ho impiegato anche come pilone. Lui, come molti altri, sta venendo su bene».

Sabato alle 14,30, nello stesso campionato dei Bulls, l’Amatori Torino sarà impegnato nella Casa Circondariale Lorusso e Cutugno contro La Drola. Domenica alle 12,30, l’Under 16 Elite, reduce dalle tre vittorie su Grande Brianza, Rovato e Union Rugby e risalita in sesta posizione a quota 15, farà visita al Calvisano, terzultimo con sette punti. Con l’Under 18 Elite ancora ferma, la compagine territoriale domenica alle 11,30 giocherà a Biella. Il Settore Propaganda sabato sarà a Settimo Torinese per il Torneo Telethon. In via Cascina Nuova, a partire dalle 9,30, andrà in scena la quarta edizione della manifestazione, cui parteciperanno circa 200 ragazzi delle categorie Under 8, Under 10 e Under 12, in rappresentanza, oltre al CUS, di Settimo Rugby Junior, Giuco, San Mauro, Rivoli e Chieri.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club