Dopo Italia-Argentina, Parisse e Brunel in coro: “Mese negativo”

Le prime dichiarazioni dei protagonisti subito dopo il fischio finale e il ko con i Pumas

ph. Sebastiano Pessina

Sergio Parisse: “. L’Argentina non è una squadra facile da affrontare, noi abbiamo sbagliato troppo nella gestione. Come dice il coach è stato un mese di novembre negativo. Ho fiducia nel gruppo, purtroppo oggi una partita bruttissima che potevamo vincere o perdere e l’abbiamo persa. Sono quelle gare che ogno punto può essere determinante e noi ne abbiamo lasciati troppi per strada.

 

Jacques Brunel: “Il bilancio del mese non può essere positivo. Mi dispiace per questa gara perché abbiamo avuto la possibilità di vincerla ma non abbiamo concretizzato. Se vediamo l’anno intero abbiamo fatto un Sei Nazioni di qualità, una estate con un passo indietro e un novembre un po’ strano. Ora faremo un bilancio della squadra e del gioco espresso e vedremo le modifiche da apportare. Abbiamo momenti abbastanza alti di gioco e momenti che invece siamo più indietro, dobiamo trovare continuità: con questa squadra abbiamo troppe differenze anche all’interno di una stessa gara. Allan? Era alla sua prima volta da titolare ed è stato interessante in un contesto difficile. Ha fatto una bella iniziativa sulla meta, purtroppo ha sbagliato i calci, ma è normale all’esordio. Iannone molta reattività mentre Campagnaro ha fatto una meta, ma ha avuto un po’ di difficoltà”.

 

Michele Campagnaro: “E’ una sconfitta amara, la meta mi dà un po’ di soddisfazione ma non basta e poi quello è il risultato di tutta la squadra. E’ stata una gara difficile per la pioggia, non facile per noi trequarti giocare. E poi io ero un po’ emozionato”.

 

Quentin Geldenhuys (man of the match): “Noi abbiamo fatti più erori individuali, troppi punti lasciati per strada. Poi oggi partita difficile da giocare anche per la pioggia, ma loro sono stati molto bravi e hanno sbagliato meno di noi”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia, Marzio Innocenti: “Samoa, Tonga e Giappone partite complicate”

Il presidente federale ha parlato di Nazionale e delle prossime Summer Series

21 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Gonzalo Quesada: “Ora il difficile è confermarsi, in estate avremo partite impegnative”

Il ct azzurro: "Ho imparato e comunico in italiano anche per rispetto: sono io a dovermi adattare, non viceversa"

20 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Niccolò Cannone: “È un momento importante per il nostro rugby, non abbiamo mai smesso di crederci”

Intervistato durante la nuova puntata del nostro Podcast, l'Azzurro ha rimarcato il duro lavoro che c'è dietro i successi della nazionale

11 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Series: Italia-Argentina verso il Ferraris di Genova

La prima partita dei test autunnali degli Azzurri dovrebbe giocarsi nel capoluogo ligure

6 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello: “Sonny Bill Williams è sempre stato il mio idolo. Andrea Masi mi ha insegnato molto”

Il trequarti del Benetton è il più giovane giocatore a vincere il premio di "Best Player of Six Nations"

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Riconoscimento incredibile per l'Azzurro che diventa il secondo italiano a prendersi questo prestigioso premio

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale