Il CUS Torino espugna Genova per 29-15 e fa suo il derby universitario

Grandi successi anche per l’Under 18 Elite (24-9 a Calvisano) e l’Under 16 Elite (36-7 in casa del Grande Brianza)

Rilanciato dal successo sul Capoterra, il CUS Ad Maiora Rugby 1951 mette a segno anche il primo colpo stagionale in trasferta e batte il CUS Genova nel derby universitario per 29-15, sospinto da una mischia inarrestabile. I ragazzi di coach Regan Sue incamerano cinque punti preziosissimi e sfatano la legge del Carlini, interrompendo a quota 31 i risultati utili consecutivi ottenuti dai padroni di casa. Vanno in campo Monfrino estremo, Carlalberto Lo Greco (st Kuli) e Falcetto (st Thomsen) ali, Martinucci e Civita centri, Bestetti apertura, Tinebra (st Oddone) mediano di mischia, Ursache, Spaliviero e Alparone (st Spinelli), terze linee, Merlino e Malvagna (st Sebastiano Lo Greco) seconde linee, Modonutto (st Montaldo) e Iacob piloni e Lo Faro (st Martina) tallonatore. In panchina Nicita. Sul fronte opposto il tecnico genovese Rocco Tedone schiera Salerno, Gerli (20’st Colloca), Barani, Dapino, Serpico (35’ st Bedocchi), Pescetto, Gregorio, Bertirotti, Manara (20’ st Maccari), Imperiale, Dell’Anno (18′ s2t Del Terra), Sotteri, Pallaro, Bartolomei (34’ st Michieli) Riccobono (34 st Giusta). A disposizione Di Pierro, Michieli e Cadeddu.

Rispetto al successo sul Capoterra cambiano le ali con Lo Greco e Falcetto al posto di Civita, spostato al centro per Bestetti, che rileva Thomsen all’apertura, e Tinebra, che sostituisce Jaluf come mediano di mischia. Modonutto si riprende il posto da titolare in prima linea. Nel CUS Genova tornano il comandante della mischia Sotteri e il poliedrico Milo Manara, mentre il capitano Cadeddu non è ancora del tutto pronto e si accomoda in panchina.  

I locali si portano in vantaggio al 5′ con un piazzato di Pescetto (3-0), ma poi sono i biancoblù a venire fuori. All’8′ Bestetti parte da metà campo, punta i centri avversari e s’infila. Avanza per 20 metri e libera Monfrino, che conclude in meta. Lo stesso Bestetti trasforma per il 3-7. Al 12′ da una sua punizione che colpisce il palo e torna sul terreno di gioco nasce la seconda meta. Carlalberto Lo Greco è il più lesto a proiettarsi sulla palla e a conquistarla, per poi metterla a disposizione. L’apertura su Monfrino pone l’estremo nelle condizioni di andare a segno. Bestetti trasforma ed è 3- 14. I genovesi reagiscono e con due iniziative di Barani al 25′ e al 31′ (una delle quali trasformata da Pescetto) operano il sorpasso (15-14). Il Cus Torino torna avanti e il suo forcing mette in difficoltà la difesa ligure. Al 37′ la mischia avanza e a concretizzare il lavoro è Ursache, che schiaccia il 15-19 al riposo. La ripresa vede ancora in attacco i torinesi, che chiudono i rivali nei loro 22 metri. Una maul viene fermata quando sta per varcare la linea. Si riparte e al 13′ Tinebra serve Carlalberto Lo Greco, che corre a realizzare, prima della trasformazione di Bestetti (15-26). Nel finale anche Thomsen, rimasto fino a quel momento panchina con il labbro ricucito dopo la testata subita contro il Capoterra, fa la sua parte e garantisce tranquillità dietro con i suoi calci di spostamento. Ha anche un’opportunità dalla piazzola e al 34′ non la fallisce (15-29). Il terzo bonus stagionale regala una bella risalita in classifica, che vale il terzo posto, e la conferma che, dopo qualche incertezza, capitan Merlino e compagni sono pronti a giocarsela contro chiunque.     

Il weekend fantastico del CUS Ad Maiora prosegue con l’Under 18 Elite, che fa il blitz a Calvisano e s’impone per 24-9 con le mete di Perrone, Mattia Racca e Porporato, che infila in mezzo ai pali un piazzato e tre trasformazioni. Bel riscatto per la squadra di Dragos Bavinschi e Andrea Oliva, dopo lo scivolone interno contro il Viadana. Convince anche l’Under 16 Elite che rifila un 36-7 in trasferta al Grande Branza. Il risultato è lo specchio di una partita interpretata splendidamente dalla compagine guidata per l’occasione, in assenza di Alejandro Eschoyez, al seguito della prima squadra, da Garbet Wadi. Già al 2′ capitan Cisi va in meta e George Reeves trasforma (0-7). Al quarto d’ora i lombardi pareggiano, ma al 18′ Denunzio riporta in vantaggio i suoi (7-12). Arrotonda al 18′ Reeves con una punizione (7-15), prima della meta di Gianusso al 30′, trasformata da Reeves (7-22). Nel secondo tempo al 19′ e al 29′ le mete di Pavone e Fissore (entrambe trasformate da Reeves) chiudono i conti. Ininfluente il giallo a Cisi al 30′.

Le ragazze di Fabrizio Siviero e Andrea Granata escono sconfitte per 95-0 a opera del Monza, che supera il Valsugana e s’installa al secondo posto in classifica in serie A.  

Nel derby in famiglia di serie C fra la cadetta cussina e l’Amatori Torino non c’è partita e la prima si afferma per 94-0. All’Albonico Nicola Catalfamo e Nicola Compagnone si affidano ad Amadini estremo (st Murgia), Lissandro (st Federico Di Tizio) e Valenti ali, Michele Listone (st Bertola) e Gorrea (st Vincenzo Listone) centri, Bianco apertura, Fantin mediano di mischia, Scaramozzino (st Polla), Amadio e Maso terze linee, Marchisio (st Catalfamo) e Campi (st Alessandro Di Tizio) seconde linee, Dell’Anna e Agnetta piloni e Trogolo Got tallonatore. Antonio Campagna dà fiducia a Lattanzio estremo, Pistono (st Bottinelli) e Perotti (st Manella) all’ala, Rossi e Valsania ai centri, Luciano e Zoccoletti in mediana (st Cascitelli), Chitti, Del Moral e Cartellà in terza linea, Visentino (st Sarnataro) e Punsineri (pt Sarin) in seconda, Carbonatto e Currò (pt Colantoni) piloni e Lena (st Mottola) tallonatore. Arbitra Riccardo Chiarle di Villanova d’Asti. L’Amatori perde l’occasione di sbloccare il punteggio con un piazzato di Valsania al 4′ e subisce gli assalti degli avversari. La prima meta parte da mischia e viene segnata da Agnetta, con la trasformazione di Bianco (7-0). Al 12′ fa tutto Bianco per il 14-0. La meta di Maso al 15′ e una doppietta di Lissandro, che non trova ostacoli sulla sinistra (Bianco sbaglia solo un calcio), fanno volare i Nicos’ Boys che arrivano al 33-0. Prima del riposo si registrano le mete di Amadio al 28′ e al 34′, Marchisio al 30′, Bianco al 32′, e Valenti al 42′, con quattro trasformazioni di Bianco, che fissano il parziale di 66-0 a metà gara. Nella seconda frazione i Bulls realizzano ancora con capitan Dell’Anna all’8′, una maul finalizzata da Agnetta al 15′, un’azione Fantin-Bianco-Vincenzo Listone al 31′ e Amadio al 34′. Bianco è sempre preciso al calcio e mette la firma sul 94-0.           

Nel resto del programma del fine settimana si  segnalano le due vittorie delle Under 14 per 46-0 sul Novi e 24-22 sul Pedona (con partenza in vantaggio, rimonta subita e vittoria conquistata con l’ultima emozionate azione trasformata), a fronte della sconfitta per 17-38 ad Alessandria. Le tre squadre non rispettavano le annate, ma erano delle miste del 2000, 2001 e dei ragazzi inseriti ultimamente. Un bel modo per facilitare l’amalgama fra i giovani cussini e consentire agli ultimi arrivati d’imparare dai più esperti. Belle prestazioni del Settore Propaganda del concentramento regionale di Settimo Torinese, con il CUS che mette in campo due squadre per categoria, per un totale di oltre 100 bambini impiegati Perdono l’Under 16 regionale (21-36 contro il Cuneo Pedona) e l’Under 18 regionale (0-55 nel derby per mano del VII ).

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club