Si è svolto l’atteso derby tra ASD Rugby Matera e CUS Potenza Rugby

Il match si è concluso con una vittoria per i biancazzurri che sul campo amico si sono imposti per16 a12 sui leoni nero verdi

L’atteso derby lucano di rugby tra il l’ASD Rugby Matera e CUS Potenza Rugby, si è concluso con una vittoria per i biancazzurri che sul campo amico si sono imposti per16 a12 sui leoni nero verdi, scesi all’impianto sportivo di La martella senza grinta ed idee. La partita inizia, come da pronostico, con entrambe le squadre contratte e attende a studiarsi, ma dopo i primi minuti, i padroni di casa cominciano a pigiare il piede sull’acceleratore e i potentini cercano come possono si difendersi. L’indisciplina dei ragazzi di mister Passarella, costa una punizione al 10’messa tra i pali dal mediano di mischia materano; 3 a0. Il Potenza fatica ad ingranare la marcia e sia la mischia che i tre quarti non riescono a giocare palloni puliti. Di tutto ciò approfitta il Matera che, complice un errato posizionamento difensivo, va in meta al 25’portandosi sul 10 a0. I materani continuano a spingere e il Potenza non riesce ad organizzarsi per rispondere. La poca grinta dei nero verdi da modo al Matera di rimpinguare il bottino di punti, al 28’, con un drop dell’apertura; 13 a0. Con un parziale di -13 i ragazzi nero verdi cambiano marcia e, complice anche una mischia più organizzata, riescono a giocare bei palloni. Da una bella maul partita a seguito di una touche, Buchicchio apre veloce sui tre quarti, la palla arriva velocemente a Jari Grippa, che schiaccia oltre la linea bianca, Lotito V. trasforma e il Potenza accorcia sul13 a 7, risultato con il quale si chiude la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo viene giocato sul filo dell’equilibrio e contraddistinto da numerose imprecisioni da entrambe le parti. Complici due cartellini gialli, uno per parte, la partita perde di carattere agonistico, assetandosi molto sulle fasi statiche, soprattutto mischie, e fiammate leggere dei tre quarti. L’equilibrio del secondo tempo viene rotto da una punizione, calciata nei pali, dal numero 8 materano che fa allungare i suoi sul 16 a7. Nell’ultimo quarto di partita però il Potenza cerca di dare lo scossone al match, cercando insistentemente la segnatura, che arriva al 32’con Michele Ligrani, meta non trasformata e punteggio sul 16 a 12. Con soli 4 punti di svantaggio, il Potenza cerca come può la segnatura che regalerebbe una vittoria, ma la poca voglia di combattere e le numerose e continue imprecisioni di handling, fanno si che gli ultimi 10 minuti siano giocati con un Potenza impreciso e svogliato e un Matera che si difende egregiamente. Al triplice fischio finale, la maggior organizzazione difensiva materana la spunta sulla cattiva gestione dell’ovale potentina e il risultato si ferma sul16 a 12.

“Niente di tutto ciò che avevamo provato negli allenamenti è riuscito – è stata la dichiarazione post partita di un laconico mister Giovanni Passarella – La squadra è scesa in campo senza grinta e voglia di lottare, senza idee per attaccare e con poca voglia di lottare. È stata una prestazione al disotto delle nostre possibilità e il Matera, giustamente, ci ha puniti. Dobbiamo assolutamente cambiare rotta e ruolino di marcia, perché domenica prossima ci sarà davvero un incontro probante contro la capolista Tigri Bari.”

Complimenti infine ai cugini ed amici dell’ASD Rugby Matera, come sempre corretti e leali per tutti gli 80 minuti di partita..

Questo il Potenza sceso in campo:

 

D’Andrea – Rado – Pacella – Sampogna – Marsico – Ligrani – Di Melfi – De Rosa G. – Buchicchio (cap) – Lotito V. – Grippa – Pergola – Lotito G. – Scavone – Galante L. A disposizione: Gerardi, Volturno, Rofrano, Tremamondo, D’Amato, Mazzeo*.

*(esordiente)

Risultati e classifica provvisoria dopo la quarta giornata:

Omnia Bitonto Rugby – Draghi BAT: 8-11 (1-1)

ASD Rugby Matera – CUS Potenza Rugby: 16-12 (1-2)

Falchi Torremaggiore – Rugby Tigri Bari Rugby: 0-146 (0-24)

Cus Foggia Rugby – Rugby Club Granata: 21-7 (2-1)

 

Tigri Bari Rugby: pt. 16 (pen. -4)

Rugby Club Granata: pt. 9

ASD Rugby Matera: pt. 8

Omnia Bitonto Rugby: pt. 7

Cus Foggia Rugby: pt. 5 (pen. -8)

Draghi BAT: pt. 5 (pen. -8)

Falchi Torremaggiore Rugby: pt. 0

CUS Potenza Rugby: pt. 0 (pen -8)

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club