Lumezzane batte il Parabiago 40-27

Al “Rossaghe” i valgobbini centrano vittoria e bonus, riconquistando la seconda piazza della classifica

Al “Rossaghe” di Lumezzane il Patarò conquista allo scadere il successo con  bonus necessario per riguadagnare il secondo posto in graduatoria.  Il Parabiago incassa, invece, cinque  mete e tre calci  che costano la prima sconfitta stagionale. Nonostante la rimonta tentata nei minuti finali, il quindici di Mamo (ex della Leonessa rugby) subisce al 40′ la meta, siglata in mezzo ai pali dall’ala Raza su suggerimento di Montini, che lo priva del punto di bonus difensivo. Il collettivo di Gosling toglie certezza e serenità agli ospiti proprio nelle fasi statiche del gioco, motivo di vanto dei milanesi. Lumezzane neutralizza i rivali in mischia chiusa e li domina in touche (fase in cui scippa ripetutamente l’ovale al Parabiago) rompendo l’iniziale equilibro proprio grazie ad una poderosa rolling maul da rimessa laterale, che poi porta la prima meta.

Archiviata l’iniziale battaglia al piede tra Locatelli e Viganò, vinta dall’apertura dei valgobbini che mette a segno i primi sei punti del match, la prima touche ottenuta nella metà campo degli ospiti permette già al Patarò di allungare nel punteggio.  Una maul ben organizzata macina metri permettendo a Seminara di siglare il vantaggio di 11 – 3 . Murgier replica immediatamente e Viganò realizza la facile trasformazione del 11 – 10. Ma, al 30′, un’altra prepotente maul da touche consente a Seminara di calare il bis personale, Locatelli centra le acca, mandando i rossobù al riposo avanti nel punteggio per 18 – 10. La ripresa si apre con la segnatura del centro Gabba, che concretizza l’avanzamento della mischia valgobbina.  Il collettivo ospite, indietro di ben tredici lunghezze, tenta  la rimonta dalla piazzola con che Viganò realizza due punizioni consecutive, e non si fa intimorire neanche dalla meta siglata dall’estremo Costantini, lasciato solo alla bandierina al 20′. Prima Schelcht raccoglie un calcio difensivo di Viganò e mette a segno altri cinque punti, poi l’estremo ospite centra i pali dalla piazzola. Al 36′ Locatelli, con una chirurgica punizione, rispedisce il Parabiago oltre il break, ma, a due minuti dal triplice fischio, Viganò risponde. Nei finale, Lumezzane, orfano di capitan Cuello, viene costretto a  giocare a ridosso della propria linea di meta, ma la difesa dei valgobbini è impenetrabile. Al termine di una fase confusa, l’astuta seconda linea Montini strappa l’ovale dalle mani degli ospiti e lo consegna a Raza che volando in mezzo ai pali priva Parabiago del bonus difensivo. Locatelli chiude i conti sul risultato di  40 – 27 dalla piazzola.

La terza vittoria casalinga consecutiva, come le precedenti impreziosita dal punto di bonus, consente al quindici di Gosling di portarsi a meno cinque lunghezze dalla capolista, l’Asr Milano, aspettando il derby con Rovato in programma la prossima domenica.

Il commento di coach Mike Gosling

“ Era importante vincere oggi, altrimenti ci saremmo allontanati troppo dalla vetta della classifica e ci siamo riusciti. Ci siamo riscattati pienamente della dalla sconfitta incassata la scorsa settimana a Milano  e sono molto contento perché  il lavoro svolto durante la settimana si è dimostrato molto efficace. Abbiamo lavorato anche sulla disciplina, ma dobbiamo impegnarci di più. Soprattutto nel primo tempo abbiamo rubato molte touche al Parabiago e li abbiamo dominati in mischia chiusa. Sono soddisfatto anche dei ragazzi che sono entrati nella ripresa che hanno fatto una buona esperienza.

Adesso ci concentriamo sul derby con Rovato, non possiamo permetterci di sottovalutare nessuno in questo girone. Dobbiamo dare il massimo perché loro hanno moli giocatori d’esperienza, come Pastormerlo, che potrebbero rientrare domenica prossima.”

TABELLINO

PATARÒ LUMEZZANE 40 – 27 PARABIAGO

PATARÒ LUMEZZANE: Costantini; Masgoutiere (30′ st Fazzari), Scaramella, Gabba (21′ st Zaffino), Raza, Locatelli, Cittadini; Cuello, Seminara, Rizzotto (33′ st Ghizzardi); Scotuzzi (1′ st Bettinsoli), Montini; Piciaccia, Cairo (7′ st Zoli), Peveroni (30′ st Vitrani). A disposizione: Cudicio. Allenatore: Mike Gosling

PARABIAGO:Viganò; Baudo (7′ st Dublino), Schlecht, Murgier, Ceaprazaru, Pecoraro, Almasio (7′ st Dubini); Torri, Brioschi, Cancro (10 ptGrimoldi); Lorenzini, Viganò; Canzini (7′ st Simioni), Fulciniti (7′ st Ponti), Cattaneo.A disposizione: Maggiolini, Fulginiti. Allenatore: Massimo Mamo

Arbitro: Poluzzi (Reggio Emilia)

Marcatori: Pt: 2′ c.p. Locatelli, 5′ c.p. Viganò, 7′ c.p. Locatelli, 19′ m Seminara, 20′ m Murgier tr Viganò, 30′ m Seminara tr Locatelli; St: 6′ m Gabba, 11′ c.p. Viganò, 16′ c.p. Viganò, 20′ m Costantini, 27′ m Schlecht, 33′ c.p. Viganò, 36′ c.p. Locatelli, 37′ c.p. Viganò, 40′ m Raza tr Locatelli.

Note: fine Pt: 18 – 10; Spettatori:300; Man of the match:  Matteo Cittadini; Cartellini gialli: 4′ pt Gabba, 39′ st Cuello

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club