La Guidi Impianti Pesaro perde contro Ferrara ma non si preoccupa

La squadra di Pesaro sconfitta per 15-10 dal Cus Ferrara

Buone sensazioni per la Guidi Impianti Pesaro Rugby a meno di due settimane dall’avvio del campionato. Per i giallorossi sabato scorso altra amichevole in trasferta contro il Cus Ferrara, gara persa per 15-10, ma in cui i pesaresi hanno fatto vedere buone cose, come spiega il tecnico Ernesto Ballarini: «E’ un risultato figlio degli ultimi venti minuti, in cui siamo calati anche a causa dell’assenza di cambi, e di episodi sfortunati. Per il resto si è vista una buona prova da parte della mischia e tanto gioco alla mano con almeno tre azioni limpide da meta gettate via. A tratti abbiamo fatto vedere un gioco davvero interessante e buone letture. E’ in queste però che l’intera squadra deve migliorare e crescere. Non voglio giocatori che fanno l’autoscontro, ma che capiscono di volta in volta cosa fare per affrontare una determinata situazione. Comunque visti i progressi fatti da inizio stagione sono più che fiducioso. Devono solo prendere maggiore coscienza di ciò che sono in grado di fare e delle loro potenzialità». Intanto a Ferrara Ballarini ha provato ancora una volta Jaohuari, che sino la passata stagione giocava ala, nel ruolo di seconda linea: «Ha confermato di poter giocare in quel ruolo. Si deve solo abituare al ruolo e diventare più concreto nel gioco ed esser più presente. Però ha un ottimo fisico dalla sua e si vede che è già più coinvolto. Lui stesso non disdegna la nuova posizione». Pesaro chiuderà le gare di preparazione alla stagione domenica alle 15 a Fano nel triangolare contro Fano e Imola. Da parte di Ballarini però anche un pensiero all’under 16 che è certa del suo ingresso nel campionato elite di categoria, quello più importate: «Se lo sono meritati vincendo contro il Parma, partita in cui hanno fatto vedere davvero buone cose. Ora devono continuare a lavorare e crescere ancora». Intanto in questi giorni fino a mercoledì tre Mustang sono impegnate nel raduno con la nuova nazionale under 20. Si tratta del pilone Elisa Lisotti, il trequarti Sofia Gnassi e il mediano Chiara Volpi, chiamate a formare la nazionale giovanile che durante l’anno affronterà i primi incontri internazionali di categoria. Le tre ragazze si sono distinte nella scorsa stagione giocando titolari nelle Mustang, la squadra pesarese ha trovato in loro e in altre giovani atlete l’ossatura del team. Squadra a cui quest’anno si aggiungeranno alcune delle giovani  del Rugby Forlì 1979 che affronteranno per la prima volta il rugby a 15 dopo essersi cimentate con ottimi risultati nella categoria  under 16 e nella versione promozionale a sette della Coppa  Italia. Fra queste ci sarà probabilmente Silvia Scozzoli che parteciperà alle selezioni per la nazionale maggiore.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club