Italia Seven, a Lione solo un pareggio e tre sconfitte

Ko con Portogallo, Russia e Scozia, segno “X” invece con la Germania: la prima giornata del torneo FIRA di Lione non è da incorniciare

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Gianangelo 9 Giugno 2013, 10:56

    Mah, alle olimpiadi si va per partecipare almeno per 10-15 anni. Per la medaglia abbiamo davanti NZ, SA, Australia, la GB tutta, Francia, Samoa, Tonga, Figi e, probabilmente le nazioni che punteranno tutto sul seven.

  2. Gianangelo 9 Giugno 2013, 11:21

    Dimenticavo, fra 15 anni, se schieriamo i nostri migliori a scapito del rugby a 15 (sarebbe una follia) potremmo arrivare ottavi.
    Vediamo di crescere nel 15 prima, poi si vedrà.

    • Katmandu 9 Giugno 2013, 12:24

      @ gianangelo secondo me il discorso che fai regge e non regge
      Secondo me le due cose possono essere parallele, perchè ad esempio non si organizza un torneo, anche breve 4 giornate, così da assegnare un titolo italiano magari chiusa la stagione? Così i commissari tecnici avrebbero l’opportunità di valutare un giocatore in un codice diverso dal 15 e quindi uno sport diverso

  3. Gianangelo 9 Giugno 2013, 12:47

    Kat non ho detto che bisogna rinunciare a priori, ho detto che ce la possiamo prendere comoda, secondo me ci sono altre priorità e se dovessi spendere 2 soldi li spenderei per far crescere il 15 visto che siamo ad un buon punto ma non al vertice, i soldi per il rugby sono arrivati dal 6N e dalle coppe europee non dal comitato olimpico. Se per un po’ di anni prenderemo scoppole dal Portogallo non sarò io a piangere, ricordiamoci che il CIO fa arrivare soldi alle federazioni in base alle medagliette portate a casa, non so se mi spiego.

  4. Tanito Tikaram 9 Giugno 2013, 12:59

    Temo che alla Olimpiadi per un po’ non ci andremo neppure per partecipare. A quelle di Rio credo che saranno ammesse due sole squadre europee: un posto se lo guadagnerà quasi sicuramente la Gran Bretagna, per ottenere l’altro dovremmo superare Francia e Russia, attualmente molto più forti e Spagna e Portogallo, un po’ più forti. Oltre a tante altre nazioni minori più o meno al nostro livello. E penso che manchino solo due anni alle qualificazioni olimpiche

  5. BRCK 9 Giugno 2013, 13:07

    Secondo me il Seven è tutto un’altra cosa… Come calcio e calcetto, non so se mi spiego.

    Una cosa interessante sarebbe provare a organizzare una Coppa Italia di Seven, con 3/4 tappe distribuite lungo la stagione sportiva aprendo la competizione a club “classici” o squadre create ad hoc per far conoscere la disciplina.

    • BRCK 9 Giugno 2013, 13:08

      Riciclare giocare dal XV (per di più, spesso sempre diversi) mi sembra una cosa discretamente inutile.

      • BRCK 9 Giugno 2013, 13:11

        Anche perché secondo me il rugby VII ha costi molto inferiori rispetto al XV.

        Immaginando delle ipotetiche “Italian Series”, la spesa organizzativa si ridurrebbe a solo 8 (dico un numero a caso) week-end all’anno, nelle date delle tappe ufficiali.

        E le squadre dovrebbero affrontare solo 8 trasferte l’anno e non avrebbero costi di manutenzione di stadi e impianti.

  6. Rabbidaniel 9 Giugno 2013, 13:10

    Anch’io non sono un grosso appassionato di VII, in ogni caso, si dovrebbe pensare a una “professionalizzazione” del VII, non si possono improvvisare dei giocatori di XV, provati anche da una lunga stagione, e buttarli allo sbaraglio contro squadre come il Portogallo e la Russia che invece sul VII puntano tutto o quasi.

  7. Marco89 9 Giugno 2013, 13:42

    Ma non ha senso avere una nazionale seven maschile se non abbiamo neanche un campionato !! …

  8. GiorgioXT 9 Giugno 2013, 21:33

    Non c’è da stupirsi, di quelli che sono andati , mi risulta che abbiano esperienze a seven solo Bortolussi e Varani .

    Se partissimo dall’unica occasione di giocare a Seven competitiva che abbiamo in italia, quella dei campionati universitari?
    Ammettiamo 4 non-universitari per team e rendiamo più competitivi gli incontri, sarebbe già più utile e poco costoso.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italseven verso le Challenger Series a Montevideo

I ragazzi di Andy Vilk giocheranno contro Giappone, Zimbabwe e Paraguay. Serve migliorare l'11esimo posto della prima tappa del circuito

19 Febbraio 2020 Rugby Azzurro
item-thumbnail

Italseven deludente nella prima giornata delle Challenger Series

Azzurri del Sevens sconfitti da Germania e Uganda nella prima giornata a Vina del Mar, in uno stadio quasi vuoto per il nuovo torneo internazionale

16 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Italia, nel weekend il kick-off del world 7s challenger: i convocati

Il nuovo torneo prende il via sabato 15 da Vina del Mar

13 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Italseven: i convocati per le Challenger Series

Si riduce a 14 il numero di atleti che restano a disposizione di Andy Vilk per l'avventura in America Latina

7 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Italseven: 18 convocati per preparare le Challenger Series

Raduno a Parma dal 2 al 5 febbraio per preparare il nuovo torneo che debutta il sabato 15 in Sudamerica

28 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven