l’HBS Colorno promosso in A1

A Colorno i sogni continuano, e l’HBS Colorno li concretizza in realtà

Quasi un anno fa la gioia della promozione dalla serie B all’A2 ed oggi a Torino con ben due giornate di anticipo Da Lisca e compagni firmano un’altra impresa portando i biancorossi in A1, grazie al pareggio conseguito su un campo così difficile.

 

Mai traguardo è stato così meritato, visti anche i numerosi infortuni che si sono accaniti contro i nostri, ma qualsiasi giocatore chiamato in campo ha fatto il suo e anche di più contribuendo alla scalata, in una stagione dalle moltissime gioie, nella quale Prestera e Mordacci hanno saputo inculcare quella che è la filosofia del rugby: è la squadra che vince e non i singoli.

 

L’incontro svoltosi sotto una pioggia torrenziale ha penalizzato non poco il gioco spumeggiante dei biancorossi, ma mai come oggi era importante raggiungere il traguardo.

 

La prima frazione di gioco non si smuove fino al 23’ quando Dusi centra l’acca per i primi tre punti. Galvanizzati i Colornesi continuano a premere sull’acceleratore e vedono premiati i loro sforzi al 28’ con la meta tecnica concessa dal sig. Roscini e Dusi trasforma per il 10- 0.

Quando tutto sembra in discesa giunge la doccia fredda della meta di Martina, fortunatamente non riesce la trasformazione ma nei minuti di recupero D’Angelo centra i pali. Lo stesso D’Angelo replica al 10’ del secondo tempo per il soprasso (11 -10), ma qui esce l’orgoglio e la grinta dell’HBS che non vuole farsi sfuggire questa occasione, e un calcio piazzato di Dusi al 15’ e un drop di Ceresini al 23’ riportano i nosti in vantaggio. Quando ormai la vittoria pareva sicura al 40’ una meta di Monfrino del Cus Torino sanciva la fine del match in parità ma con un HBS  Colorno matematicamente in A1.

 

Il tecnico dell’HBS Colorno Michele Mordacci commenta con soddisfazione alla fine del match: “ La partita è stata fortemente condizionata dal maltempo. Noi siamo giunti a Torino con il desiderio di vincere, purtroppo non ci siamo riusciti ma per noi oggi è comunque una conquista. Il Torino si è riconfermato una squadra solida e ben organizzata, mettendoci in difficoltà e combattendo fino alla fine ha onorato il proprio campo. Quello della promozione era il nostro ambizioso obiettivo, l’abbiamo raggiunto con due giornate di anticipo e credo sia una soddisfazione immensa per lo staff i giocatori e tutto il club”.

 

Quindi in una giornata di pioggia il cielo si tinge di biancorosso per festeggiare il ritorno dei campioni a Colorno, che tanto hanno emozionato tutti i tifosi.

 

 

 

TABELLINO

Ce.S.In. CUS Torino – Hbs Colorno 16-16    (primo tempo 8-10) (2-2)

 

Ce.S.In. CUS Torino: Baire, Monfrino, Heymans, D’Angelo, Tinebra, Forte, Musso, Leo, Alparone, Calluso (6′ st Amadio), Malvagna, Merlino, Nicita, Martina (30′ st Lo Faro), Montaldo Lo Greco (31′ Garbet). A disposizione: Paolo Martra, Sebastiano Lo Greco, Carlalberto Lo Greco, Oddone e Falcetto. All.: Regan Sue

 

Hbs Colorno: Dusi, Torrelli, Galante, Milani, 24′ st Lauri), Terzi, Ceresini, Davide Barbieri, Da Lisca, Felisa, Pietro Barbieri (19′ st Rollo), Caprioli, Lopez, Marku, Sanfelici, Bellingeri. A disposizione; Tolaini, Palma, Pigazzani, Ilinca, Giuliani e Zanacca. All.: Michele Mordacci

 

Arbitro: Stefano Roscini (Milano)

 

Assistenti: Moreno Borsetto (Castellanza) e Mario Filizzola (Trezzano sul Naviglio)

 

Marcatori: primo tempo: 23′ c.p. Dusi (0-3); 28′ meta tecnica, trasf. Dusi (0-10); 37′ meta Martina (5-10); 44′ c.p. D’Angelo (8-10). Secondo tempo:  10′ c.p. D’Angelo (11-10); 15′ c.p. Dusi (11-13); 23′ drop Ceresini (11-16); 40′ meta Monfrino (16-16).

Ammonizioni: primo tempo: 44′ Pietro Barbieri. Secondo tempo 8′ Monfrino; 35′ Alparone.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Una giovane atleta della Partenope Rugby scelta come mascotte di Land Rover Italia alla RWC 2015

Giusy Ambrosio il prossimo 4 ottobre volerà a Londra per assistere a Italia-Irlanda

6 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

A scuola di rugby e di valori con un maestro d’eccezione: Diego Dominguez

Concluso il Gruppo Mediobanca Rugby Camp, lunedì inizia il Diego Dominguez Rugby Camp

4 Luglio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: Domenica 21 a Roma seconda tappa del torneo Under 12

Dopo il successo di Padova nuovo appuntamento sul campo della Capitolina

16 Giugno 2015 Club
item-thumbnail

ASD Rugby Sambuceto 2008 cerca tecnici per la stagione 2015/2016

La società abruzzese attende candidature

28 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Land Rover Cup: domenica a Padova in campo le under-12 venete

Si replica domenica 21 giugno a Roma alla Capitolina

27 Maggio 2015 Club
item-thumbnail

Torneo old Maledetti Toscani: scendono in campo agonismo e goliardia

Appuntamento sabato 16 allo stadio Chersoni di Iolo

12 Maggio 2015 Club