Sei Nazioni: L’Equipe premia l’Italia e Jacques Brunel

Nel XV ideale del torneo ci sono Venditti, Ghiraldini e Parisse. E ad allenare il dream team c’èil nostro ct

Oggi ci toccherà più volte tornare sull’argomento. Finito il Sei Nazioni e fioriscono i “migliori XV” del torneo. Il primo ad arrivare è quello del prestigioso quotidiano francese L’Equipe, dove tra Farrell, Halfpenny e O’Driscoll fanno la loro figura le maglie azzurre di Sergio Parisse, Venditti e Ghiraldini. E ad allenare la squadra del torneo c’è il nostro Jacques Brunel…

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

  1. Stefo 18 marzo 2013, 12:29

    Va ben che e’ l’Equipe e quindi qualche francese doveva cacciarlo dentro ma Mas piuttosto che Jones?Maestri? Se proprio dovevano forzare dei francesi nel XV potevanio mettere Parra e Picamoles.

    • loris 18 marzo 2013, 14:16

      come non condividere….non fa un grinza, ma si sà sono Francesi !

    • loris 18 marzo 2013, 14:23

      Io vedrei Zanni al posto di Warburton , Jones al posto di Mas e North al posto di Venditti…per il resto condivido…

  2. roky 18 marzo 2013, 12:30

    L’inclusione di venditti mi sorprende, anche se devo dire che le ultime 2 partite ha giocato molto bene. Comunque le ali in genere non si sono viste molto in questo torneo, anche se forse qualcuno che meritava non dico di più ma tanto quanto lui ci sarebbe. In ogni caso ben per lui.
    Warburton ha giocato in modo straordinario le ultme due partite ma le prime 2 (ha saltato la terza) non ha giocato al meglio, mentre Zanni ha fatto 5 prestazioni favolose, forse come consistenza nell’arco del torneo meritava lui di essere incluso

    • Mtt 18 marzo 2013, 12:35

      Quoto, il miglior XV del torneo non può non includere Zanni.

  3. Stefo 18 marzo 2013, 12:35

    Copio incollo il mio XV:

    15-Halfpenny: giocato tutte le partite in maniera impeccabile, sicuro sui palloni alti e nel gioco al piede, nel far ripartire l’azione e nll’inserirsi nella linea d’attaco. Menzione speciale a Hogg…quando decide di ripartire da sempre la sensazione di poter creare qualcosa. Da rivedere qualcosa in fase difensiva.
    14- Cuthbert: sempre propositivo, taglia in mezzo per cercare palla quando la squadra fatica a fargliela arrivare e quando gliela fanno arrivare e’ sempre pericoloso. Solido al piede ed in difesa.
    13- Bod: sara’ vecchio e non avra’ piu’ la velocita di una volta ma in difesa e’ sempre perfetto ed e’ ormai un animale in via d’estinzione coi centri enormi che giocano a buttar giu’ l’avversario.
    12- Roberts: sono in difficolta’ in questo ruolo non ho visto molto in giro se non pachidermi che cercano di sfondare i muri…roberts almeno prova sempre qualche offload.
    11- Visser: poco sfruttato dal gioco scozzese quando pero’ e’ stato coinvolto ha fatto vedere di poter essere letale.
    10- Biggar: alla fine vince il Galles il torneo ed alla fine e’ il giocatore che partito peggio e’ venuto fuori alla distanza. Farrell ha saltato la partita con l’Italia ed oggi ha floppato di brutto quando invece Biggar ha sfoderato una prestazione impressionante.
    9- Laidlaw: il piu’ costante, uno dei pochi che non era naufragato alla prima a Twickenham ha giocato un bel torneo arricchito dalle sue percentuali di trasformazione.
    1- Healy: nel loose e’ un animale ed e’ diventato estremamente solido anche in chiusa.
    2- Ghiraldini: di gran lunga il piu’ completo, ormai solido al lancio, buon scrummager, buon ball carrier, buon difesnore…forse non e’ eccellente in nessuna di queste voci ma e’ di sicuro il piu’ completo del torneo.
    3- A. Jones: a parte la prima dove e’ stata spazzato via ha giocato un grn torneo ed e’ un gran leader. Menzione speciale a Cole: andato spegnendosi nel torneo ma se in forma e’ il numero uno in Europa.
    4- Hamilton: animale allo stato brado, si fa sempre sentire in campo in tutto quello che fa ed e’ sempre pronto a dare la carica ai compagni.
    5- AW Jones: la sua assenza alla prima si e’ sentita, piu’ di quanto si pensasse. Gran lavoratore, placca, porta palla ed in mischia ordinata e’ solidissimo.
    6- Zanni: torneo straordinario il suo, ormai e’ piu’ che una sicurezza per l’Italia ed un punto di riferimento nel ruolo a livello Europeo. Menzione speciale a Dusautoir: sempre leader sempre un grande ma sto anno Zanni per me gli e’ stato superiore.
    7- O’Brien: sempre il migliore in tutte le partite dell’Irlanda, ball carrier incredibilmente efficace e sempre presnete in difesa. Menzione speciale a Warburton e Tipuric: il primo partito lento e’ ritornato il giocatore che conosciamo nel corso del torneo con una prestazione magistrale nella partita decisiva, il secondo ha dovuto sopperire ai problemi di Warburtion nella prima parte del torneo ed ha fatto bene, sempre presente in ruck dove e’ pericolosissimo.
    8- Per me impossibile sciegliere tra Parisse e Picamoles, entrambi devastanti, modi diversi nel modo di giocare ma efficaci e fondamentali entrambi, entrambi leader imprescindibili per le loro squadre…Parisse straordinario c’e’ poco da aggiungere ma altrettanto Picamoles che ha portato la squadra francese sulle spalle per 4 partite, senza di lui i francesi non avrebbero fatto 150 metri in avanzamento in nessuna partita. Ci ho pensato su tanto ma non riesco a scegliere e’ l’unico parimerito che do.
    MVP del torneo: per me Halfpenny

  4. dogriccio 18 marzo 2013, 12:35

    la mia:
    in alcuni ruoli (6#, 8#, 15#, 3# è più difficile, in altri 9#, 10#, 13# c’è meno da scegliere..)
    15 Halfpenny (GAL)
    bubbling under: Masi (ITA)
    14 Cuthbert (GAL)
    bubbling under: Brown (ING)
    13 O’Driscoll (IRL)
    bubbling under: Bastareaud (FRA)
    12 Fofana (FRA)
    bubbling under: Barritt (ING)
    11 North (GAL)
    bubbling under: Mc Lean (ITA)
    10 Farrell
    bubbling under: Biggar (GAL)
    9 Phillips (GAL)
    bubbling under: Murray (IRL)
    8 Parisse (ITA)
    bubbling under: Picamoles (FRA)
    7 Tipuric (GAL)
    bubbling under: O’Brien (IRL)
    6 Warburton (GAL)
    bubbling under: Zanni (ITA)
    5 Lanchbury (ING)
    bubbling under: Hamilton (SCO)
    4 Gray (SCO)
    bubbling under: AW Jones (GAL)
    3 A. Jones (GAL)
    bubbling under: Murray (SCO)
    2 Ghiraldini (ITA)
    bubbling under: Youngs (ING)
    1 Healy (IRL)
    bubbling under: Jenkins (GAL)

    • dogriccio 18 marzo 2013, 12:38

      ah dimenticavo.
      Miglior giocatore pari Halfpenny e Warburton.

    • gsp 18 marzo 2013, 13:06

      interssante. io North l’ho notato praticamente solo ieri, e’ stato molto pcoo decisivo in questo torneo secondo me. Idem per brown, ho vista piu’ personalita’ ed affidabilita da goode.

      • dogriccio 18 marzo 2013, 13:10

        goode ha giocato 15#, brown ala e tra l’altro benissimo pur non essendo nel suo ruolo naturale.
        north brilla in un ruolo dove non ci sono stati giocatori decisivissimi, ha il merito di aver chiuso una partita (francia) che poteva cambiare faccia al torneo e aver fatto tanto lavoro come portatore di palla in un galles “operaio”, che però ha ribaltato ogni pronostico.

        • Stefo 18 marzo 2013, 13:13

          avrei molto da discutere su Brown benissimo a partire dalla partita col Galles dove nella prima meta e’ stato spostato come un filo d’erba da Cuthbert ed anche nella seconda la sua difesa la definirei tutto tranne che impeccabile.
          In generale faccio fatica a far entrare qualsiasi 3/4 inglese che non sia Farrell nel XV del torneo.

          • dogriccio 18 marzo 2013, 13:24

            a mia parziale discolpa ho visto inghilterra-galles in streaming col muto mentre studiavo, quindi su quella non posso garantire.
            in generale mi è sembrato molto puntuale e sempre presente sulla copertura tattica del campo, in attacco non sarà una di queste ali super fisiche ma ha sempre un grosso spunto in velocità.
            non si può dire lo stesso delle altre ali o mi sbaglio?
            maitland molto a corrente alternata, venditti pregi e difetti che abbiamo visto, la francia considerando cosa ha tirato fuori da quel potenziale la considero il meno possibile in questa classifica, non mi sembra che le ali irlandesi abbiano meritato più di brown, ashton neanche lo nomino.
            penso giocatore che meno ha reso insieme a tuilagi.
            ps. mi sono accorto di non aver messo Visser, lui poteva starci più di brown, ma a me l’inglese è piaciuto, come è piaciuto mclean.

          • Stefo 18 marzo 2013, 13:30

            Be Dogriggio le ali irlandesi e’ un po’ difficile giudicarle ne abbiamo viste 6 alternarsi causa infortuni…di certo a sinistra in base alla prima ed unica partita giocata da Zebo sceglierei Zebo ma non avrebbe senso perche’ ne ha giocata solo una.

            Il mio problema e’ che in generale le ali inglesi sono poco giudicabili specialmente in attacco con quel gioco e quei centri hanno visto la palla col contagocce questo vale sia per Brown che per Ashton. Non e’ colpa loro per carita’ ma difficile giudicarli come papabili del XV del torneo (mia impressione eh).
            Difensivamente entrambi secondo me hanno lasciato a desiderare..di Ashton si sa ma a me Brown non ha fatto impazzire neanche in difesa…specialmente sabato Cuthbert l’ha fatto a pezzi.

          • dogriccio 18 marzo 2013, 13:34

            @stefo,
            infatti cuthbert è il titolare nel mio XV ideale
            🙂

          • gsp 18 marzo 2013, 13:52

            sono daccordo su farrell. secondo me nell’arco delle partite che ha giocato e’ stato il piu’ decisivo.

            certo nella partita finale biggar e’ stato un po’ piu’ positivo, ma anche come rifelsso di una squadra che voleva di piu’ e ne aveva di piu’.

  5. And 18 marzo 2013, 12:39

    cuthbert-venditti: 2 #14

  6. echein 18 marzo 2013, 12:41

    Tutto il rispetto per il nostro capitano ma io avrei messo picamoles,credo sia stato l’unico giocatore che si è salvato della Francia (fofana ha pagato le prime partite messo all’ala) poi zanni al posto di warburton o robshaw perché entrambi non sono stati costanti come il nostro numero 6

  7. Intenditore 18 marzo 2013, 12:41

    Ala azzurra per ala azzurra, avrei forse preferito Mc Lean, comunque va bene anche cosi’ ci mancherebbe……

  8. mezeena10 18 marzo 2013, 12:43

    adam jones numero 3 del torneo..concordo con stefo, pure maestri ci han voluto tirare dentro!
    10 avrei messo biggar, non fosse altro che ha vinto il torneo col galles e ha giocato costantemente bene!
    farrell oltre a saltare un match, è stato completamente eclissato dal gallese!
    sul 9 si puo esser d’accordo, ha fatto la differenza per i suoi, anche se phillips è andato in crescendo ed è stato eccezionale nelle ultime 2 partite, gran trascinatore..

    • gsp 18 marzo 2013, 13:03

      si pero’ anche li ha dimostrato quella sua insolenza e non si e’ tirato indietro nella bolgia (70000 al coperto e’ illegale). chissa’ se l’ing avesse deciso di giocare un po’ di piu’a al piede.

      • mezeena10 18 marzo 2013, 13:53

        gsp sarebbe cambiato zero per me..han deciso di “massacrarli” e l’han fatto in tutte le fasi del gioco..a tratti spettacolari come l’anno del mondiale e dello slam!
        a me hanno impressionato molto, l’inghilterra ha mostrato tutti i suoi limiti di gioco e caratteriali quando c’è da vincere e portare a casa il risultato..
        l’avevo detto dopo la partita con gli ABs nell’ultimo test dello scorso anno, “farà piu male agli inglesi questa vittoria”, per gli ABs era il 4 test (aggiunto in seguito per fare cassa) dopo il rugby championship (con varie battaglie portate a casa, intenso per ritmi di gioco e viaggi transoceanici), coi giocatori scarichi e senza piu obiettivi concreti, qualcuno con virus influenzale o cagarella, non da sabotaggio, ma perche il cibo inglese è una schifezza, per usare un eufemismo 🙂 ..chiunque abbia visto la partita, tranne i soliti accecati dall’odio, si è reso conto che non erano i veri all blacks quelli, in piu ci si è messo quel simpaticone dell’asservito inglese clancy ad ispirare il “rodeo” inglese..
        cantiere aperto erano e cantiere aperto restano, in prospettiva mondiale ho gia detto che vedo messa meglio la francia, inoltre soffriranno della pressione e delle aspettative della gente!

      • gsp 18 marzo 2013, 15:49

        mez, quella partita contro la NZ va presa per quella che e’. una ottima vittoria, pero’ anche statisticamente gli Abs una partita prima o poi dovevano cannarla e poi c’era anche il virus.

        Detto, questo, a Londra si mangia bene, sono serissimo.

        l’aveva detto anche Farrell padre contro l’italia. loro sono una squadra fisica che deve riuscire a mettere sotto la squadra avversaria, altrimenti soffre maledettamente e non ha altre soluzioni. loro vogliono e cercano quel tipo di gioco, ma in galles le hanno prese. ma le mete sono anche venute al largo, che piu’ al largo non si puo’ (io un po’ colpa a brown la do).

        se in generale e’ normale che sia cosi’, per loro e’ anche peggio perche’ hanno un gioco senza scintilla, che pero’ per loro e’ tradizionale, anche se questo pack non mi sembra al livello di quelli del passato, ancora. anche quest’anno hanno fatto 8 punti con 5 mete, le stesse di IRL e ITA. hanno vinto mondiali e fatto finali con poca creativita’.

        Farrell ha dei tratti molto simili a Wilko, e fa giocare la squadra in modo simile. ma non e’ tanto farrell. e’ la mancanza di centri che sappiano creare gioco, oltre alla fase difensiva che cmq di solito funziona molto bene.

        le mete del galles di sabato e contro l’italia nascono da schemi provati e riprovati ed ormai nel dna, che altre squadre non hanno. ma sopratutto da gente che apre il gioco in modo veloce. J.Roberts lo fa, mentre per tuilagi la prima opzioni e’ sempre entrare e Barritt anche peggio.

        allora o trovi il modo di inserire stabilmente flood e twelvetrees con Farrell in campo, pero’ l’assetto difensivo va rivisto (in misura minore ma e’ la stessa scelta che dobbiamo fare noi tra Sgarbi e Garcia) oppure fai un gioco diverso. lo diceva @stefo oggi a riguardo delle prestazioni di Ashton. Certo con un pack avanzante oggi Farrell diventa un giocatore assolutamente decisivo.

        Il fattore campo cmq ha sempre una certa influenza ed al mondiale quello non ci sara’ o meglio l’avra’ ling.

        • mezeena10 19 marzo 2013, 08:47

          de gustibus gsp! sarà che sono abituato fin troppo bene con la cucina sarda e mediterranea in genere per apprezzarne una diciamo cosi un po “naive”! (anche se ci son diverse cose che apprezzo)
          su farrell scusa ma dissento, l’unica cosa che ha in comune con wilko è il colore dei capelli!
          piu dinamico, scattante, tattico wilko, piu fisico e meno rapido farrell..
          paradossalmente wilko è piu solido in difesa e nel placcaggio, hanno entrambi la stessa freddezza e capacità di ragionare sottopressione, ma wilko è stato ed è tuttora determinante anche senza un pack che tiene palla ed è avanzante, farrell credo finora questo non lo abbia dimostrato..
          poi anche caratterialmente gsp, tengo wilko tutta la vita, non l’ho mai visto andare a provocare un solo avversario o accapigliarsi cosi per partito preso!
          insomma se puo esser considerato il suo erede, ne deve mangiare panini prima di essere la radice cubica di jonny wilkinson!!!

        • mezeena10 19 marzo 2013, 09:01

          ps sulla partita con gli all blacks, aldila della gloria per la vittoria, meritatissima quel giorno!, penso vada valutata nel suo insieme, non sto giustificando o cercando alibi intendiamoci, ma a parte l’euforia o la delusione a seconda delle parti coinvolte, ci ha detto molto di piu quel match..
          inoltre tornando al discorso precedente, io fossi il coach dell’inghilterra giocherei o con farrell 10 e twelvetrees 12 oppure con flood 10 e farrell 12..insomma con un doppio play, piuttosto che un doppio estremo (anche se abbiam visto in piu occasioni che l’una non esclude l’altra, soluzione), ideale per lanciare tuilagi..certo quel tipo di gioco non è nel loro dna, ma ora hanno i giocatori giusti almeno per tentare..invece si son fossilizzati in quel tipo di gioco, che se hai il pack che tiene palla e distrugge gli avversari funziona, quando non riesci soffri terribilmente..
          secondo me le analisi dovrebbero essere piu approfondite, magari supportate da dati e stats certi e considerare tutti i fattori e le variabili in campo!
          non mi riferisco a te in particolare, è che molti partono dal risultato di una partita per costruirci un romanzo attorno, quando magari i dati ti dicono tutt’altro..

          • mezeena10 19 marzo 2013, 09:05

            magari nel loro dna è esagerato visto che in passato abbiamo avuti grandissimi play anche fra i centri inglesi..rileggendo il post mi son venuti in mente sorry!!! 😉

        • gsp 19 marzo 2013, 12:07

          @mez, sulla cucina a Londra la varieta’ e’ tale e tanta che non puoi stufarti mai. basta qualche soldino in piu’ e sapere dove andare.

          sulle cose che hai scritto non ho molto da aggiungere nel senso che le rispetto tutte e molte le condivido.

          su farrell anch’io a pelle preferisco Wilko. pero’ farrell nonostante la faccetta di c…o, io aprrezzo la dedizione, l’impegno anche in difesa ed il fatto che anche a cardiff ha continuato a lottare e forse e’ stato il meno peggio. cioe’ ha una maturita’ per l’eta’ che fa paura. tra Farrell e PJ ci sono 4 mesi di differenza eppure Farrell sembra anni avanti e PJ di sicuro e’ un ottimo giocatore e ne fara’ di strada.

          c’ha arroganza e faccetta di c…o. e’ purtroppo un risultato del fatto che il rugby e’ diventato come la boxe, e l’intimidazione fisica e mentale e’ un elemento centrale e decisivo dello sport. a me un po’ dispiace, pero’ e cosi’. Per questo non so se Benvenuti riuscira’ a completare lo step successivo, e forse gente con meta’ del suo bagaglio tecnico fara’ piu’ strada.

          Sul doppio playmaker, io sono daccordissimo e l’ho scritto anche. il problema e’ iniziare a lavorarci oggi, e non provarlo per sbaglio durante una partita dei mondiali come fece Jonno.

          mi ha invece colpito l’affermazione di Lancaster che gli mancano flanker mobili abbastanza.

          • mezeena10 19 marzo 2013, 12:24

            aspetta, la sua grinta e il non mollare piacciono anche a me, per l’età che ha ha gia dimostrato di esser piu che degno di indossare quella maglia e quella dei sarries prima, oltretutto vincendo subito un titolo! altro le provocazioni specie con la francia e l’irlanda..
            su benvenuti, è stata talmente rapida ed eclatante la sua ascesa ed esplosione che ora che si trova in un periodo difficile sembra non rispettare le aspettative..
            ci vuole pazienza anche con lui, i numeri, grandi, li ha e l’ha dimostrato in piu di un’occasione (solo le mete marcate in heineken fanno capire bene di che pasta sia fatto)..fosse un po piu cattivo (specie nell’ 1 vs 1 in difesa)e convinto dei suoi mezzi, penso sarebbe uno dei prospetti piu interessanti in assoluto, non solo in europa! e ribadisco è un grandissimo finisseur o finisher come preferite, ala o secondo centro indifferentemente a seconda del piano di gioco!

  9. And 18 marzo 2013, 12:45

    Venditti nn mi sorprende, piace a tutti i commentatori stranieri e nel rugby Internazionale moderno un’ala di peso come lui anche priva di ogni skill può far male. Se piace tanti ai francesi spero sinceramente in una bella offerta dal top 14 così si libera un posto nell’affollata rosa delle Zebre e se impara pure a giocare a rugby sarebbe devastante

    • gsp 18 marzo 2013, 12:59

      cuthbert e’ simile per certi versi, anche nella mancanza di alcune skills di base. perche’ ha iniziato a giocare tardi ed ha poco piede. pero’ c’e’ quando serve.

  10. Katmandu 18 marzo 2013, 12:45

    Mas e maestri? Hahahahahahahaha
    Ma che hanno visto questi? Non prendevano una touche che sia stata una
    Dai a jones no? Bah io personalmente avrei messo fuori chutbert per north la capisco che 2mete2 pesanti come macigni nella finale abbiano contato abbastanza
    Pure io avrei messo venditti ripeto per dirlo io ha giocato veramente con continuità
    Meglio anche fofana di roberts a mio avviso e penso che a 8 forse picamoles era leggermente meglio ma anche parisse ha fatto il suo
    Infine avrei tolto dalla formazione farrel per biggar (molto più continuo il secondo nel complesso)

    • Katmandu 18 marzo 2013, 12:49

      Un ultimo appunto ma se una squadra che arriva ultima in classifica ha gli stessi giocatori di una che vince il torneo mi sembra ci sia qualcosa che non funzioni

      • gsp 18 marzo 2013, 13:16

        e’ il segno di un torneo equilibrato. poi c’e’ da capire se lo e’ vero l’alto o verso il basso.

        • Stefo 18 marzo 2013, 13:32

          Entrambi gsp a mio avviso…il discorso dell’essere tutti cantieri aperti, c’e’ chi e’ migliorato (Italia e scozia) e chi e’ sceso di livello (Francia e Irlanda).

  11. albe 18 marzo 2013, 12:47

    Commento di ieri sera di un tifoso francese sul sito de l’equipe….
    I migliori centri visti in questo 6N… Parisse/Fofana…
    Spettacolare!!!!

  12. ernesto 18 marzo 2013, 12:50

    15 Halfpenny 14 Cuthbert 13 BOD 12 Fofana 11 Venditti 10 Farrel 9 Laidlow 8 Faletau 7 Tipuric 6 Zanni 5 Hamilton 4 Parling 3 Jones 2 Ghiraldini 1 Healy

    Mas e Maestri da dove arrivano??????????

  13. ernesto 18 marzo 2013, 12:56

    Miglior giocatore: Tipuric / Halfpenny
    Miglior tecnico: Brunel / Johnson (scozia)

    • gsp 18 marzo 2013, 13:01

      anche l’allenatore howley per me. veniva da un filotto molto negativo e con poche speranza, alcuni giocatori fuori forma. ha saputo tenere sotto controllo la squadra e dato calma e poi le vittorie sono inziate ad arrivare, fino ad arrivare a quella in casa. tolto PSA, Kideny difficile da giudicare, gli altri hanno fatto tutti un ottimo lavoro.

  14. wf2 18 marzo 2013, 13:05

    1 – Healy
    2 – Ghiraldini
    3 – A. Jones
    4 – Gray
    5 – Hamilton
    6 – Zanni
    7 – Warburton
    8 – Picamoles
    9 – Laidlaw
    10 – Biggar
    11 – North
    12 – Fofana
    13 – O’Driscoll / Barritt
    14 – Cutberth
    15 – Halfpenny

    Miglior giocatore: ex aequo Zanni e Halfpenny

  15. Gianlu93 18 marzo 2013, 13:14

    15 Halfpenny: una sicurezza assoluta
    14 Cuthbert: 4 mete, di cui 2 contro l’Inghilterra
    13 BOD: che dire… Sempre lui
    12 Fofana: vivacità e potenza pura
    11 Visser: quando innescato è sempre letale
    10 Biggar: molto meglio lui di priestland, di sicuro
    9 Philips: il mediano di mischia del futuro, che assomiglia ad una terza linea
    8 Parisse: classe e tecnica, al mondo al suo pari ci sono solo Picamoles e Read
    7 Warburton: monumentale contro la Scozia, una delle migliori terze linee al mondo
    6 Zanni: torneo fantastico, nessun dubbio che il n6 è suo
    5 Hamilton: Geniale in rimessa laterale
    4 Gray: stesso discorso di Hamilton
    3 Jones: non mi piace, ma a n3 non ho visto dei fenomeni nel torneo
    2 Ghiraldini: attenzione che secondo me l’anno prossimo non ci sarà a TV
    1 Healy: potenza, ma testa calda
    Allenatore: Johnson, ha fatto un miracolo con una Scozia che a Novembre era nelle barbe

  16. carlo s 18 marzo 2013, 13:27

    Maestri, ma dove?…. meglio il ns Gelde
    Fofana?…. ma che partite ha visto questo?
    Strano che non abbiamo messo Michalack al posto di Farrell

    a mio avviso degni di nota in questo torneo,
    Italia: Parisse, Zanni, Orquera, Venditti, Mc Lean, Masi
    dei Francesi mi è piaciuto:
    Picamoles, Debaty, Huget,
    Irlanda:
    Healy, O’Driscoll, Murray
    Scozia:
    Gray, Hamilton, Laidlow, Visser
    Galles:
    Halfpenny, Warburton, Biggar, Tipuric, Cuthbert
    Inghilterra:
    Farrell, Robshow, Lanchbury

  17. ginomonza 18 marzo 2013, 13:47

    Caro Venditti ti consiglio di emigrare in Francia dove sanno chi apprezzare e ti consiflierei ma so che ora non.e possibile di prendere nazionalita’ fdancese e negli.incontri con.l’ Italia fare 3/4 mete cosi’ imparano

    • And 18 marzo 2013, 14:23

      Venditti in 3 anni ha fatto 2 mete con Aironi/Zebre, nn è valorizzato

    • try 18 marzo 2013, 14:30

      E’ perchè con il rugby di adesso conta solo il fisico, ma vuoi mettere un’ala che sappia usare anche il cervello? Basta vedere il primo centro. Una volta in quel ruolo giocava uno che sapesse usare il piede, usare la testa e avesse skill superiori. Ora si limita a fare l’autoscontro e ci si trova in imbarazzo su chi scegliere come migliore del 6N.
      Venditti ha un gran fisico, ma lo hai mai visto fare qualcosa di diverso che guadagnare 3 mt (5 quando andava bene) e far morire la palla? Quanti passaggi ha fatto, quanti calci ha fatto (1 e per poco l’inghilterra non ci faceva meta, l’altro lo ha solo tentato perchè ha fatto un liscio clamoroso).
      Il ragazzo è giovane e può solo migliorare (e ne sono convinto), ma da quì a dire che è il migliore del 6N ce ne passa.

      • mezeena10 18 marzo 2013, 14:51

        concordo al 100% sul discorso in generale!

      • gsp 18 marzo 2013, 15:28

        @try, sul pinao dei gusti personali non entro, ma le ali di fisico ci sono sempre state.

        pero’ se lo rapporti a questo 6n la tua motivazione non ha molto senso. cuthbert e’ evidentemente la migliore ala del 6n ed ha esattamente le caratteristiche che esprimi tu, che non dovrebbero permettere ad un’ala come lui di essere il migliore.

        grosso, skills un po’ cosi’, capacita’ d’inserimento, poco gioco al piede. certo fa meglio di venditti per alcuni versi, ma alcune cse, tipo difesa, mantenera la palla con 3 avversari addosso, e fare strada a contatto forse le fa anche meglio.

        • ginomonza 18 marzo 2013, 16:23

          chiariamo una volta per tutte perchè quando si risponde come And elencando le mete che ha fatto con Zebre /Aironi significa che- scusate – non si capisce molto.
          1) And se nonn te ne sei accorto si parla di 6Nazioni non di pro 12 ; quante mete ha fatto Venditti con la nazionale? e senza la sua di sabato avremmo vinto?
          2) visto che citi la CL allora ti dico che se Venditti giocasse con Treviso anzichè in quella squadra rabberciata sarebbe un crac
          3) controprova? quando gioca in nazionale , la cui ossatura èTV si vedono i risultati : se non si capisce questo cambiare mestiere.
          4) non ho detto che sia il meglio del meglio e che si meritasse il posto nel 15 dell’ equipe( by the way the most prestigious sport magazine worldwide) ma leggendo i commenti sopra per cui meglio McLean(11) al suo posto (14) mi viene da ridere come se si trattasse di ali di pollo.
          Sto aspettando che qualcuno ,magari di treviso, ci metta ghiraldini al suo posto.
          5)Ne ho lette di tutti i colori :
          non ha le mani, gli manca il piede, non ha la testa perchè fa sempre le stesse cose ieri ho imparato che non sa nemmeno correre : evidentemente è un nullatenente scarsofacente insomma uno che cosa ci sta a fare?
          Signori neanche all’asilo

          Venditti ti prego Vattene via non si può sopportare tutto ciò

          • 6nazioni 19 marzo 2013, 18:43

            quoto tutto il discorso.
            se si mette in dubbio anche VENDITTI
            andate in malora tutti…
            MUNARI PRENDI VENDITTI POI VEDIAMO.

      • dogriccio 18 marzo 2013, 16:20

        c’è fisico e fisico. non considerando venditti.
        cuthbert è IMho meno forte di
        north che è imho meno forte di
        savea.
        non è solo una questione di kili, ma anche di come li usi.
        venditti per me, e mi pare lo stavano facendo al gran, dovrebbe convertirsi a 13# alla bastareaud o tuilagi..trattori che non giocano nè al piede nè gli si chiede di fare chissà che passaggi illuminanti, così sarebbe sempre nel vivo del gioco, entrerebbe 10-15 volte a partita invece delle 3-4 che entra ora e non sarebbe limitato dalla copertura tattica (sinceramente non so come sia in difesa, ma certo 110 kili quando ti battono addosso sono tanti).
        che abbia un fisico disumano non ci piove, ora sta a noi (inteso come movimento) metterlo a frutto.

        • gsp 18 marzo 2013, 16:39

          @dog, quindi gli chiedi di fare lo sgarbi o il barrit. ma lui non ha quella capacita’ e leadership difensiva da centro. anzi, se magari ritieni che le sue mani non siano di livello, mettendolo centro praticamente rende il gioco in attacco della squadra molto difficile (appunto come fanno sgabri e barritt).

          Cioe’ al secondo 6n sta facendo cosi’ bene che e’ finito, magari anche immeritato, nel XV ideale, ma di certo ha giocato un ottimo torneo. in autunno ha giocato contro Aus e Nz senza sfigurare. l’anno scorso due mete. cioe’ mi sembr aevidente che da ala sta giocando bene e funziona bene.

          @gino, fai bene a ricordare che fare mete e’ solo un valore da considerare. Venditti fa ottime cose nelle Zebre, inclusi un sacco di break dal nulla (almeno un paio a partita) e solidita’ palla in mano.

          E’ un’ala di livello itnernazionale, ad oggi l’ha dimostrato nei fatti, essendo testato contro il meglio che c’e’ al mondo. poi se migliora o peggiora si vedra’.

          • dogriccio 18 marzo 2013, 16:52

            forse io parlo un’altra lingua perchè altrimenti non ci sono altre spiegazioni a questo punto.
            ma io ho mai detto qualcosa contro(!) venditti? pensi che sabato quando ha schiacciato non ho esultato come un folle?
            ho semplicemente detto cose che sono, IMHO, più che banali, cioè che non è bravissimo tatticamente nè al calcio e questo lo paga giocando all’ala.
            se mi hai preso per uno di quei tifosi frustrati che devono dar contro a qualcuno ti sbagli..io tifo forte sia l’italia che benetton e zebre.
            e sono pronto a gioire di e con chiunque metta quella/e maglie.
            semplicemente stavo facendo un discorso di caratteristiche.
            Jamie Roberts-Jonathan Davies, oppure Barritt-Tuilagi non ci vedo tutto questo “fosforo”, come non lo vedo in Sgarbi-Loamanu, perchè non potrebbe essere Sgarbi-Venditti?
            quello che lo limita (ma non credo dipenda da lui) è che IMHO fa troppi pochi ingressi, cioè uno col suo fisico con la sua prepotenza dovrebbe sbattere 10-15 volte a partita ovunque, tra i centri, tra i mediani, sopratutto se l’ala dall’altro lato è molto tattica (mclean).
            quello che dico io è che mi piacerebbe vederlo più coinvolto nel gioco, perchè le potenzialità ci sono eccome.
            inoltre sotto certi aspetti, questo modo di fare il centro è più “facile” di giocare ala, dove devi saper coprire il campo e anche all’occorrenza calciare.
            e questo lo dico proprio perchè nelle zebre predica spesso nel deserto e la differenza si vede eccome. tra l’altro avrebbe la possibilità di imparare giocando al fianco di Garcia che in quanto a solidità difensiva può insegnargli molto.
            poi questo è solo un mio sproloquio 😀
            gli auguro di cuore di diventare la migliore ala del pianeta e di farmi godere tanti successi con la maglia azzurra, spero solo che uno con queste caratteristiche non venga sprecato.

          • gsp 18 marzo 2013, 17:33

            dog, la tua opinione e’ legittima. io ho solo detto la ragione per cui come centro anche a livello internazionale lo vedo meno adatto.

            poi tu dici che “questo modo di fare il centro è più “facile” di giocare ala, dove devi saper coprire il campo e anche all’occorrenza calciare”, ed io ti ho risposto, sempre seconda la mia personalissima opinione, che l’ala a livello internazionale puo’ farla perche’ l’ha dimostrato nei fatti. poi se dopo due 6n tu pensi che ancora non debba possa/debba fare l’ala a livello internazionale, io ho poco da aggiungere.

          • dogriccio 18 marzo 2013, 17:39

            ma perchè io ho forse mai detto che non può fare l’ala a livello internazionale?
            ho semplicemente detto che per quello che può dare non è sfruttato al 100% perchè è poco coinvolto nel gioco e perchè, complice il tardo approdo al rugby e quindi tutta la tolleranza del caso, è carente in alcuni fondamentali.
            tutto qua.

      • ginomonza 18 marzo 2013, 17:09

        io l’ho visto lo scorso anno racogliere la palla e volarsi in meta contro L’Inghilterra all’oloimpico.
        non avrà avuto cervello ma certamente l’occhio fino p0er seguire il gioco ce lomaveva.
        L’o rivisto la scorsa settimana contro toh ancora L’Inghilterra trascinarsi per 20 metri tre inglesi altro che 3 mt
        E l’ho rivisto sabato fare meta magari ancora una volta forse senza cervello ma lui lo sapeva bene che l’aveva fatta

        • ginomonza 18 marzo 2013, 17:11

          cavolo loa foga e la rabbia mi hanno fatto fare errori di scritturas imperdonabili chiedo venia

        • gsp 18 marzo 2013, 17:34

          ma soprattutto fu la meta contro la Scozia che e’ un ottimo lavoro di inserimento, visione ed anche organizzazione di squadra (penso il passaggio fosse di Burton).

          • ginomonza 18 marzo 2013, 17:51

            Si gsp avevo dimenticato.
            Ma quello che non capisco sono le conziderazioni anche offensive talvolta contro quel ragazzo.
            Perche’ tanta avversione?

          • mezeena10 19 marzo 2013, 07:29

            gino perche ha un fisico da paura! a molti fa rosicare evidentemente!
            dico la verità a me non fa impazzire, pero diamo a cesare quel che è di cesare!
            il ragazzo ha fatto miglioramenti impressionanti, la sua grinta e la voglia di crescere e i risultati ottenuti son sotto gli occhi di tutti, gli manca qualcosa vero, ma se brunel lo schiera sempre, se gli da fisucia è evidente che ha visto in lui dei grossi margini di miglioramento e il suo work rate per ora gli basta! certo perfezionasse il passaggio e migliorasse un po tatticamente sarebbe perfetto per noi..
            poi secondo me una dote che lo fa lottare e migliorare con costanza ce l’ha già, l’umiltà!!!
            gino son d’accordo con te quando dici che un’esperienza all’estero potrebbe farlo crescere ulteriormente!

          • ginomonza 19 marzo 2013, 09:29

            mezeena va bene tutto e sono cosciente che deve migliorare ma quello che mi da enorme fastidio è che a sentire i commenti gli manca tutto ( vedi ciò che ho elencato) fino a scadere nelle offese alla persona quando si dice che se avesse cervello.etc.etc.
            Tutto ciò è insopportabile almeno per me

          • try 19 marzo 2013, 09:44

            E’ perchè non rispetti le opinioni altrui.
            Se per me gli manca testa e skill non posso dirlo? Non mi sembra assolutamente di offenderlo.
            E’ sicuramente più un’offesa non rispettare le idee degli altri.
            Che poi le ali del rugby moderno siano tutte così e che Venditti può essere considerato uno dei migliori, non prescinde dal fatto che a me sembrano degli incompiuti.

          • mezeena10 19 marzo 2013, 09:49

            guarda ti capisco benissimo!
            è piu o meno il discorso che facevo io, in generale sui commenti assurdi su alcuni giocatori..
            lasciamo perdere va, mi mordo le dita 🙂 anziche la lingua, onde evitare!!!
            non mi abbasserò piu al livello di certa gentaglia!
            siamo in italia, lo sport è lo specchio della societa!
            concetto di “cultura sportiva” ahime questo sconosciuto!!!

          • mezeena10 19 marzo 2013, 09:51

            try credo gino intendesse qualcos’altro, cioe le offese ai giocatori gratuite, un conto è dire ha poche skills un altro è dire non ha cervello! è differente la cosa!!!

          • try 19 marzo 2013, 10:07

            mezeena, ma si sta parlando di intelligenza sportiva, mica intelligenza come q.i.
            Venditti, a detta di chi lo ha allenato fin da giovane, è sempre stato abituato ad usare il fisico e quando lo faceva da giovane era distruttivo.
            Uno magari con doti fisiche minori deve o ha di natura più propensione ad usare altri mezzi. Questo sta il senso ha ha testa.

            Ma questi chiarimenti non si dovrebbero nemmeno fare, stiamo parlando in un blog sportivo, mica alla bocconi.

          • mezeena10 19 marzo 2013, 11:41

            eh lo so ma hai visto com’è l’andazzo ultimamente..bisogna soppesare ogni termine altrimenti ti danno del traditore della patria ahahahah 😉

          • gsp 19 marzo 2013, 12:42

            @try, io ho simpatia per quelli che hanno intelligenza rugbistica nelle mani e nei piedi. ma quelli che corrono le linee giuste e che non passano non ce l’hanno?

            fare affidamento sulla tua forza fisica non lo vedo un problema in uno sport di collisioni, anzi.

            e poi scusa se fai affidamento sui tuoi chili e peggio’ che far affidamento sulla tua velocita’ o sulle tue mani? e Venditti ha fisico e scatto ed esplosivita’. il rugby, come tutti gli sport, fai il meglio con cio’ che hai.

          • mezeena10 19 marzo 2013, 12:55

            infatti in nazionale ci sta bene pure!
            sfrutterà le sue caratteristiche (che ci fan comodissimo) e continuera a lavorare sulle carenze..non vedo cosa ci sia di male!
            e fino a prova contraria ha meritato di giocare per quanto visto in campo, se e quando un altro giocherà meglio di lui si accomoderà!

          • ginomonza 19 marzo 2013, 15:21

            Try,
            l’intelligenza qualunque essa sia sta nel saper fare le cose che uno sa fare non quelle che gli altri pensano che devi fare :questa si chiama presunzione.

            Certo che non rispetto le opinioni altrui quando queste sono offensive o presuntuose : chi sei tu per giudicare uno senza intelligenza rugbistica?
            poi questa favola nel distinguere l’intelligenza nel gioco dal QI è una favola.
            Negli Stati Uniti ma non solo ci sono stati e ci sono tuttora grandissimi atleti che hanno fatto o fanno grandi prestazioni anche nella vita e questo perchè esiste la cultura della sport: vanno a scuola si laureano e sono atleti di grande intelligenza sportiva e contemporaneamente nella vita

  18. Giompy 18 marzo 2013, 14:04

    Facciamo prima ad elencare i migliori per nazionale:
    Halfpenny, Farrell, Hamilton, Zanni, Healy, Debaty. Migliore in assoluto tra Halfpenny e Zanni, ma siccome siamo italiani voto Zanni.

    • dogriccio 18 marzo 2013, 14:18

      Galles:
      Warburton e Halfpenny (A. Jones, Phillips, Tipuric, Cuthbert, North)
      Inghilterra:
      Farrell (Lanchbury, Robshaw)
      Scozia:
      Visser (Gray, Murray, Laidlaw)
      Italia:
      Zanni e Parisse (Masi, Ghiraldini, McLean)
      Francia:
      Picamoles (Fofana)
      Irlanda:
      O’Brien e Healy (Heaslip, BOD, Murray)

  19. 6nazioni 18 marzo 2013, 14:28

    non si smentiscono mai i galletti sono arrivati ultimi e mettono nel xv ideale
    3 dei loro.
    vorrei sapere dove e’ finito il migliore del 6n ZANNI.
    ma dove le hanno viste le partite in 3D………

  20. kinky 18 marzo 2013, 14:51

    Questo è il mio miglior XY e assicuro che me l’eroe già scritto ieri sera:
    Halfpenny
    Chutbert
    O’Driscoll ammetto che ci ho pensato un po’ prima di sceglierlo
    Roberts
    Visser
    Biggar
    Young
    Parisse
    Tipuric
    Zanni
    AW Jones
    Hamilton
    Jones
    Ghiraldini
    Healy
    Allenatore Brunel
    Giocatore del torneo Sergio Parisse

  21. Giovanni 20 marzo 2013, 12:31

    Ecco il mio personalissimo (e criticabilissimo) XV:
    15. Halfpenny (sarà nominato Giocatore del Torneo). Menzioni per Hogg e Masi.
    14. Cuthbert
    13. O’Driscoll
    12. Fofana
    11. Visser
    10. Biggar. Menzione per Farrell
    9. Laidlaw
    8. Parisse. Menzione per Picamoles
    7. Robshaw. Menzione per Tipuric
    6. Warburton. Menzione per Zanni
    5. Hamilton
    4. Geldenhuis
    3. A.Jones
    2. Youngs. Menzione per Ghiraldini
    1. Healy
    Coach: S.Johnson (considerato che ha ereditato la panca 3 mesi fa…)

Lascia un commento