Un Sei Nazioni da montagne russe-azzurre: quale Italia per il Galles?

Bellissima con la Francia, deludente con la Scozia. Con il Galles cambierà qualcosa? Voi chi fareste giocare?

ph. Sebastiano Pessina

C’è stata la grande prova con la Francia, poi quella deludente con la Scozia. Tra una settimana all’Olimpico ci aspetta il Galles che non sarà quello travolgente di un anno fa ma sempre e comunque una grande squadra. Sarà dura, durissima, ma possiamo farcela.
Nelle prime due partite Jacques Brunel ha presentato lo stesso XV di partenza: con la Francia Barbieri e Gori avevano degli acciacchi ed erano in panchina. A Edimburgo l’unico cambio è stato l’ingresso di Canale per l’infortunato Sgarbi.

 

Domenica a Roma inizia il raduno in vista della partita coi Dragoni. A oggi gli infortunati sono ancora Sgarbi e Barbieri e la sensazione è che qualcosa possa cambiare nella formazione che partirà dal primo minuto: in prima linea qualcuno potrebbe rifiatare, impensabile rinunciare a Minto in seconda, in terza c’è abbondanza di scelte. In mediana probabilmente vedremo Gori titolare, mentre Orquera dovrebbe vestire ancora la maglia numero 10. Nebulosa la situazione tra gli altri trequarti perché le opzioni sono diverse ma alla fine tutto dipenderà dall’utilizzo di Masi: finora è sempre stato schierato estremo ma potrebbe essere la volta buona che potrebbe partire centro e questo mescolerebbe parecchio le carte. Da tenere presente la buona condizione che ha mostrato lungo tutto l’arco di questi mesi Gonzalo Garcia e non rimarremmo troppo stupiti (anzi) nel vedere il nome di Morisi finire tra i 23 dell’Olimpico.

 

La formazione verrà svelata da Jacques Brunel soltanto il prossimo giovedì, fino ad allora saranno speculazioni e ipotesi. Voi che forma dareste alla Banda Brunel? Vorreste Masi centro oppure estremo? Chi all’ala e in mediana? In prima linea provereste Rizzo e/o Cittadini? Questa volta la palla la passiamo a voi.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italia: Conor O’Shea si è dimesso con effetto immediato

L'allenatore irlandese non guiderà gli azzurri al Sei Nazioni 2020. "Spero di aver lasciato il rugby italiano in una posizione migliore"

16 Novembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Come sarà l’Italia della Rugby World Cup 2023?

Abbiamo provato a immaginare delle liste di 31 convocati per il prossimo Mondiale. Ecco cosa ne è uscito fuori

13 Novembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test Match 2020: il probabile calendario dell’Italia, tra luglio e novembre

Per gli azzuri, tour americano in estate e sfide di lusso a novembre

7 Novembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

80° minuto: la Rugby World Cup dell’Italia vista con gli occhi di Mattia Bellini

Intervista all'ala che nella rassegna iridata giapponese è stato uno dei migliori del gruppo azzurro

1 Novembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Conor O’Shea dovrebbe ricoprire un ruolo all’interno della RFU a partire dal 2020

Secondo il 'Daily Telegraph', l'allenatore irlandese avrebbe già raggiunto un accordo con la federazione britannica

27 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

80° minuto: il mondiale di Braam Steyn attraverso le sue parole

Intervista al terza linea della nazionale dopo l'avventura in Giappone, fra numeri, ruoli e risultati

25 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale