Un lungo mese di test-match, tra parole e immagini

Chi esce bene e chi esce male dal mese di novembre. E non manca un racconto per immagini

ph. GrahamStuart/Action Images

Allora, come è andata? Chi ha “vinto” questo novembre internazionale? Chi invece ne è uscito in qualche modo ridimensionato.
Ne esce bene, la Nuova Zelanda. Gli All Blacks hanno vinto con Scozia e Italia, hanno fatto il compitino qualcuno dirà, poi hanno battuto nettamente il Galles. Alla fine è arrivato il ko incontestabile contro l’Inghilterra: quasi 40 punti subiti (da quanto non succedeva?), una sconfitta sul piano fisico anche più larga di quanto non dica il tebellino. Un ko che arriva però dopo 15 mesi di vittorie (e un pareggio in mezzo a rovinare ogni record), un ko che arriva dopo che un virus intestinale ha letteralmente piegato la squadra a metà settimana e dopo un Rugby Championship trionfale e impegnativo. Insomma, perdere ci sta.
Vince la Francia, bellissima e a tratti irresistibile. Vincono Sudafrica e Australia, che certo non entusiasmano ma che ci sono sempre e non muoiono mai. Springboks alle prese con una metamorfosi generazionale, wallabies invece che devono capire cosa vogliono fare da grandi e con una sequela di infortuni da libro dei record. Ma sono lì.
Bene anche l’Irlanda, squadra forse poco costante e a tratti indecifrabile, ma capace di giocare spesso un gran rugby. Cuore enorme, ma deve iniziare una larga operazione di ricambio: la carta d’identità di tanti suoi big non lascia spazio a dubbi in merito.
L’Inghilterra sta un po’ nel limbo: la prova fantastica con gli All Blacks non può cancellare i dubbi e i quesiti che avevano suscitato le partite (e le sconfitte) con Australia e Sudafrica. Gioco prevedibile, mancanza di leadership ma grande fisicità e un cuore grande così: questa squadra può solo crescere, ma manca qualcosa, quel briciolo di imprevidibilità che l’aiuterebbe a vincere partite giocate non benissimo.
Così così – ma più bene che male – anche l’Argentina: vittoria a Cardiff, ko a testa alta con la Francia, brutta sconfitta con l’Irlanda. I Pumas dopo la partita di Lille hanno finito la benzina, stremati anche dal Rugby Championship, ma sono in una fase di crescita enorme.
Perdono Galles e Scozia. Dagli scozzesi non ci si aspettava molto, ma a parte la prova coraggiosa con gli All Blacks c’è poco o nulla da salvare: la squadrea del dimissionario ct Andy Robinson è andata al di sotto delle aspettative.
Il Galles invece è il grande malato: dopo il trionfale Sei Nazioni ha vinto solo una volta, con i Barbarians a inizio giugno, e poi una lunga sequela di sconfitte. Squadra in involuzione, ma si tratta “solo” di riuscire a rimettere in sesto la testa. Cuore e giocatori certo non mancano.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

All Blacks, Ian Foster pensa al Mondiale 2023 dopo aver salvato la panchina

Il coach dei neozelandesi si proietta verso l'anno prossimo pensando anche agli imminenti Test Match

28 Settembre 2022 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Inghilterra: i 36 convocati di Eddie Jones per un camp verso i test di novembre

Prime scelte in vista della nuova serie di impegni per il coach inglese, alle prese con qualche assenza ma anche diverse novità

26 Settembre 2022 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Darcy Swain è stato squalificato per 6 settimane dopo il fallo su Quinn Tupaea

L'avanti salterà una parte dei Test Match di Novembre, ma potrà tornare a disposizione per le ultime gare in programma

22 Settembre 2022 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Test Match Novembre 2022: programma e orari delle partite che verranno trasmesse in diretta tv e streaming

21 Match di cui 18 in diretta sui canali di Sky Sport. Ecco il menù completo

22 Settembre 2022 Rugby in TV
item-thumbnail

URC: dopo una giornata il Galles ha già perso un titolare per i test di novembre

Liam Williams fermo almeno quattro mesi, restano due candidati alla maglia numero 15 dei Dragoni per le sfide in arrivo

20 Settembre 2022 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Il nuovo format del Rugby Europe Championship a otto squadre

Otto squadre divise in due gironi e una classifica finale per determinare la squadra campione e chi retrocederà nel Trophy

16 Settembre 2022 6 Nazioni – Test match / Test Match