Scozia senza ct: Andy Robinson lascia e si dimette

Decisione inaspettata ma non sorprendente. Decisiva la clamorosa sconfitta con Tonga

ph. Craig Brough/Action Images

“It’s been a privilege to be the head coach of Scotland and I’d like to thank the fans, players, coaches and staff for all their support over the years”. Non pensiamo ci sia bisogno di grandi traduzioni. Comincia così la lettera di dimissioni con cui Andy Robinson ha lasciato la panchina della nazionale scozzese. Notizia inaspettata in questo momento ma non così clamorosa come potrebbe sembarare in un primo momento. La permanenaza del ct in quel ruolo è stata più volte messa in dubbio negli tempii, a partire dall’immediato dopo-Mondiale neozelandese, oppure subito dopo la conclusione dell’ultimo Sei Nazioni.
Crisi di risultati, certo, ma non solo
: chi era in tribuna stampa a Roma per Italia-Scozia dello scorso marzo non può non ricordarsi di un Robinson paonazzo e sul limite di una crisi di nervi sbraitare continuamente contro i suoi che non ascoltavano le sue direttive e che in campo facevano di testa loro. Problemi di rapporti quindi. Poi arrivava sempre un qualche risultato a raddrizzare la situazione.

 

Non può quindi stupire più di tanto la decisione di Robinson, che dopo le tre vittorie nel tour estivo (di prestigio quella con l’Australia a inizio giugno) è incappata in tre nette sconfitte: con gli All Blacks, giocando però bene, con Sudafrica e soprattutto Tonga. Pesantissima soprattutto l’ultimo ko, arrivato al termine di una prova incolore e che farà scivolare la Scozia al dodicesimo posto del ranking mondiale.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

I primi convocati dell’Inghilterra per il raduno di preparazione ai Test Match estivi

Sette esordienti per Steve Borthwick, privo degli atleti impegnati nelle semifinali di Premiership

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...

item-thumbnail

Sudafrica, Rassie Erasmus: “Pronti a ripartire. Ci attende un 2024 intenso”

Il tecnico degli Springboks carica i suoi in vista di un calendario fitto di impegni

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette