Le Zebre sprecano: Scarlets spaventati ma vincenti (22-13)

Ottima prova delle Zebre, in vantaggio in maniera quasi continuativa per oltre 70 minuti. Poi un errore segna la partita a favore dei gallesi

Un primo tempo ottimo – il migliore delle Zebre in questi primi due mesi di partite? – mette in grossa difficoltà i ben più quotati Scarlets e per di più in casa loro, a Llanelli. Nel secondo tempo cala il livello dell’ordine e sale quello della foga, ma i bianconeri arrivano a un nulla dalla prima vittoria della loro storia, una vittoria che ci poteva anche stare alla fine e che sarebbe stata davvero prestigiosa.
Cosa hanno fatto le Zebre? Nulla di clamoroso, forse: la franchigia italiana non ha ancora un gioco definito (e non potrebbe essere altrimenti), è a corto di idee se un’azione va oltre le tre/quattro fasi, ma inizia a fare molto bene le cose semplici, quelle basilari, fondamentali per poter davvero crescere. E così abbiamo visto un’ottima difesa, ben organizzata, ordinata, (abbastanza) disciplinata e molto positiva sui punti d’incontro. Le Zebre hanno dimostrato di saper distruggere in maniera intelligente, per il costruire ci vuole più tempo, ma il passo avanti c’è ed è innegabile. I bianconeri chiudono la prima frazione avanti sul 6 a 3, grazie a due piazzati di Halangahu.

 

All’inizio del secondo una incredibile ingenuità di Tito Tebaldi che si prende un giallo davvero evitabile per una spinta ad un avversario a gioco fermo e nei 10 minuti in inferiorità numerica le Zebre vengono raggiunte e superate dai padroni di casa che si portano sul 9 a 6.
Al 60′ meta delle Zebre con Matteo Pratichetti che schiaccia la palla al termine di un’azione parecchio caotica in cui entrambe le formazioni commettono non pochi errori, ma è un’azione davvero simbolica del momento della squadra allenata da Gajan: mancano esperienza e “strumenti del mestiere”, ma c’è una gran voglia di fare e arrivare. E in quei 60 metri caotici e improvvisati finché vogliamo, ma decisi e rabbiosi, c’è tutto questo.
Gli Scarlets reagiscono ma non trovano spazi e non riescono a giocare come possono e sanno contro una difesa avversaria concentrata e che “sente” la possibilità di portare a casa il risultato. Ma al 73′ arriva l’errore che regala la partita agli Scarlets: tre giocatori delle Zebre non si intendono sulla ricezione di un calcio avversario, ne approfitta Kristian Phillips che si invola in meta. Thomas non sbaglia e porta i gallesi sul 19 a 13, poi altro piazzato per il definitivo 22 a 13. Peccato, veramente peccato.

 

Scarlets: 15 Morgan Stoddart, 14 Kristian Phillips, 13 Gareth Maule, 12 Gareth Owen, 11 Andy Fenby, 10 Aled Thomas, 9 Gareth Davies, 8 Kieran Murphy, 7 Johnathan Edwards (c), 6 Tomás Vallejos, 5 Johan Snyman, 4 George Earle, 3 Deacon Manu, 2 Kirby Myhill, 1 Phil John
In panchina: 16 Craig Hawkins, 17 Shaun Hopkins, 18 Peter Edwards, 19 Sione Timani, 20 Craig Price, 21 Aled Davies, 22 Owen Williams, 23 Nick Reynolds.
Zebre: 15 Ruggero Trevisan, 14 David Odiete, 13 Matteo Pratichetti,12 Daniel Halangahu, 11 Samuele Pace, 10 Paolo Buso, 9 Tito Tebaldi, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Filippo Cristiano (c), 6 Filippo Ferrarini, 5 Filippo Cazzola, 4 Josh Sole, 3 Luca Redolfini, 2 Andrea Manici, 1 Matias Aguero
In panchina:16 Andrea De Marchi, 17 Luciano Leibson, 18 Carlo Fazzari, 19 Emiliano Caffini, 20 Nicola Belardo, 21 Alberto Chiesa, 22 Leonardo Sarto, 23 Alberto Benettin.
Arbitro: Dudley Phillips

 

Marcatori:
Per gli Scarlets, mete: Phillips (73)
conversioni: Thomas (74)
punizioni: Thomas (36, 48, 54, 66, 77)

 

Per le Zebre, mete: Pratichetti (61)
conversioni: Halangahu (62)
punizioni: Halangahu (13, 38)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre, Bradley: “Contro Glasgow create molte opportunità, risultato deludente”

Michael Bradely si dice deluso per il risultato del match contro Glasgow Warriors di sabato, ma guarda avanti con ottimismo verso il futuro.

item-thumbnail

Video, URC: gli highlights di Zebre-Glasgow Warriors

6 punti per i ducali tutti dal piede di Canna

item-thumbnail

URC: Glasgow è scialba, ma le Zebre commettono solo errori

Finisce 17-6 per gli scozzesi la sfida del Lanfranchi. Partita alla portata, ma Zebre sprecone. Quarta sconfitta consecutiva

item-thumbnail

URC: la preview di Zebre-Glasgow Warriors

Gli emiliani vanno a caccia della prima vittoria, gli scozzesi vogliono continuare a fare bene. Calcio d'inizio alle ore 14

item-thumbnail

Zebre: lungo stop per Gabriele Di Giulio

Frattura scomposta del piatto tibiale esterno, per lo sfortunato trequarti ducale

item-thumbnail

Zebre: rivoluzione nel XV di partenza che aspetta Glasgow

Dodici novità dal primo minuto per i ducali che inseriscono tanti giocatori nel giro della Nazionale per puntare al primo successo stagionale