Italia-Australia, scatta la corsa al biglietto per Firenze

Il 24 novembre al “Franchi” si incontrano le due nazionali, che hanno giocato nello stesso stadio nel 2010

Dal viola all’azzurro: il 24 novembre allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, la Nazionale Italiana Rugby affronta l’Australia, seconda nel ranking mondiale alle spalle della Nuova Zelanda Campione del Mondo in carica. Sarà fondamentale il sostegno del pubblico. Il Franchi, patria della Viola, per un giorno deve colorarsi di Azzurro.

A distanza di due anni dall’ultima sfida nel capoluogo toscano, i ragazzi di Brunel tornano al Franchi per la rivincita contro l’Australia che, nel 2010, superò l’Italia col punteggio di 32 a 14. I Wallabies sono l’ultimo impegno per gli Azzurri nella finestra internazionale di autunno che precede l’RBS 6 Nazioni 2013 di febbraio – marzo.

I biglietti per assistere al grande match e colorare il Franchi di azzurro possono essere acquistati tramite i consueti canali messi a disposizione dalla Federazione Italiana Rugby.
Tutte le informazioni sull’acquisto dei biglietti sono disponibili su siti www.federugby.it, www.listicket.it e su Facebook, nella pagina dell’evento appositamente creata.

I prezzi dei biglietti:
Biglietti interi
Poltrone/Poltroncine 80€
Tribuna Laterale 55€
Tribuna Maratona 45€
Parterre Tribuna 30€
Curva Fiesole/Curva Ferrovia 20€
Settore Ospiti 15€
Parterre Fiesole 15€
Parterre Ferrovia 15€
Ridotti U18/Over 65
Poltrone/Poltroncine 64€
Tribuna Laterale 44€
Tribuna Maratona 36€
Parterre Tribuna 24€
Curva Fiesole/Curva Ferrovia 16€
Settore ospiti 12€
Parterre Fiesole 12€
Parterre Ferrovia 12€

* I ridotti per età in biglietteria singola sono destinati agli Under 16 ed agli over 65. Queste tariffe riportate sui biglietti potranno essere verificate dagli steward ai cancelli dietro presentazione di documento d’identità per stabilire l’età effettiva della persona.

 

Dall’ufficio stampa FIR

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sudafrica, Jacques Nienaber prima di gara-3: “Sarà una partita do or die”

L'allenatore sudafricano è sicuro della forza dei suoi, oltre che del fatto di poter trovare in Reinach il miglior cambio per De Klerk

item-thumbnail

Warren Gatland parla prima del terzo test: “Basta tempi che durano 60 minuti”

L'allenatore dei britannici punta sul fatto che i suoi giochino ad alto ritmo per portare a casa il terzo test e la serie

item-thumbnail

Springboks senza Faf de Klerk e PSDT per il terzo test

Lood de Jager entra in formazione con Franco Mostert che si sposta in terza linea, Cobus Reinach numero 9

item-thumbnail

Lions, sei cambi nella formazione per vincere il test decisivo

Sinckler in panchina nonostante la possibile squalifica, Finn Russell ricompare con la maglia numero 22

item-thumbnail

Springboks: il comportamento di Erasmus al vaglio di una commissione disciplinare

Dopo i pesanti commessi sulla direzione di gara del primo test, il director of rugby della federazione sudafricana chiamato a udienza

item-thumbnail

Sudafrica-Lions, la serie dei morsi? Un britannico citato rischia un lungo stop

Non si fermano polemiche e situazioni al limite del regolamento nella durissima serie tra Campioni del Mondo e Leoni