Pro12: a Cardiff un Benetton dr. Jekyll e mr Hyde va ko 34 a 18

Biancoverdi davvero male per 50 minuti, poi si trasformano e mettono i Blues in grande difficoltà. Due mete di Barbieri.

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Rich 22 Settembre 2012, 21:31

    Più che Leoni stasera sono stati dei Polli.

  2. xnebiax 22 Settembre 2012, 21:35

    Non ho visto la partita 🙁 …
    che si é fatto Gori? si sa qualcosa?

  3. andreac 22 Settembre 2012, 21:42

    1: primo tempo con errori da dilettanti, sbagliati troppi troppi placcaggi, mischia sempre in difficoltà, poche idee in attacco, nettamente inferiori
    2: secondo tempo con tanto cuore ma ancora nei momenti più importanti del match, in cui era possibile dare una svolta alla partita, alcune MICHIATE atomiche in difesa hanno chiuso il match
    3: penso che stasera anche la formazione messa in campo non fosse la migliore che treviso può esprimere+
    4: io inizierei a non criticare più le Zebre perchè le batoste le prendono tutti.Stasera sono stati commessi errori che una squadra al terzo anno di celtic non deve e non può assolutamente commettere se vuole essere competitiva…

    • andreac 22 Settembre 2012, 21:43

      scusate MINCHIATE!!!!

      • Andrea da Treviso 22 Settembre 2012, 23:06

        E’ vero treviso a giocato male!Ma le Zebre se lo sognano di perdere così!e hai ragione a scusarti hai scritto solo minchiate!e la partita di oggi e sì persa male ma è tutto fuori che una batosta!

        • andreac 23 Settembre 2012, 09:44

          non è una batosta??? con tre anni di celtic alle spalle???bah…

          • Andrea da Treviso 23 Settembre 2012, 17:36

            Sì è vero 3 anni di celtic ma non è che per questo gli avversari stanno a guardare e Cardiff non é un piccolo club!l’importante è non perdere così con connacht, newport, Glasgow,edinburgo,scarlet!!ieri era proprio una giornata no!aspetta che i due stranieri rientrano e Fuser,Campagnaro ed Esposito si abbituano alla celtic e poi voglio vedere chi ci batte!!

    • mezeena10 23 Settembre 2012, 00:47

      vedremo le zebre contro ospreys, munster, leinster e cardiff quante ne beccheranno..e quanti punti..gia han preso scoppole non indifferenti con 3 delle piu abbordabili, checchè ne dica l’ufficio stampa! solo alibi

      • filippo 23 Settembre 2012, 11:37

        Concordo in pieno…nient’altro da dire 🙂

      • ginomonza 23 Settembre 2012, 12:48

        meezena mi sorprendi.
        tutto il problema è allora fare meglio delle zebre?
        spero di no anche se per ora la classifica dice così.

  4. Rabbidaniel 22 Settembre 2012, 21:43

    Sono molto deluso, più dalla prestazione che dalla sconfitta. Non si può non giocare per 50 minuti a Cardiff. Non si può (non) difendere come nel primo tempo. Barbieri, peraltro positivo, non può farsi dare un giallo per un calcetto inutile davanti all’arbitro. Handling spesso critico. Ogni situazione di gioco rotto era potenzialmente una meta per i Blues. Poi 10 minuti buoni e, nel momento in cui si pensava a una rimonta, una meta con un buco che urla vendetta e McLean (!!!) che tenta un’intercetto lasciando una voragine.
    Non so, sembra spesso che manchino dettagli per giocarsela alla pari con chiunque, ma dettaglio assommato a dettaglio ci lascia con 16 punti di scarto.
    Postilla da “supporter” delle minoranze linguistiche: apprezzabile l’uso del gallese (e del gaelico in Irlanda) nelle telecronache e nelle sovrimpressioni. Il gallese sta vivendo una crescita dei parlanti notevole. Bendigedid!

  5. berton gianni 22 Settembre 2012, 21:45

    Indecenti e non accettabili i primi 50 minuti e gli ultimi cinque. Non e’ possibile che la squadra abbia quasi sempre questo comportamento in trasferta. Se poi ci mettiamo tutte le partite ” regalate ” al Monigo…qui non si cresce mai di spessore qualitativo. Certo, e’ facile criticare ( forse sono troppo tifoso ), pero’…non ci si schioda…

  6. And 22 Settembre 2012, 21:50

    a questa squadra manca tremendamente Brendan Williams o un 3/4 che dia velocità ed inventiva. Maluccio Burton, mentre qualche buona indicazione viene da Budd e Roux, anche s’è presto. E poi troppe ali che non sono ali ma mediani di mischia, la differenza si vede in campo Internazionale. Pensare che loro giocavano con un’apertura del ’93.. La squadra sta crescendo rispetto all’anno scorso, ma il gap tra i nostri 3/4 e quelli avversari è ancora evidente, e ciò si ripercuote anche in chiave Nazionale, dove Treviso fa da serbatoio. Certezza assoluta la touche.

    • andreac 22 Settembre 2012, 21:55

      confermo ottima la touche, ma se anche la mischia fosse stata più stabile nel primo tempo avremmo sofferto molto meno…sono molto deluso, anche perchè guardo la classifica e vedo Zebre ultime e Treviso penultimo…speriamo nelle prossime!!!!!

  7. ermy 22 Settembre 2012, 21:55

    Ma è così difficile capire che non si può giocare con i mediani di mischia all’ala? Ma che razza di moda è? Così poi si vedono le ali vere, quelle degli altri, fare 60-70 metri ogni volta che hanno la palla in mano… è i nostri mediani di mischia non riuscire a segnare nemmeno con il campo libero davanti… ma per favore! È poi complimenti per il “nipponico” Budd e niente male pure il bisteccone Roux, grandi acquisti… non è che anche il sig. Munari stia perdendo qualche colpo?

    • Rich 22 Settembre 2012, 22:55

      Sia Budd che Roux hanno fatto una buona partita, piuttosto un ex-Airone, (De Marchi) ha smenato il placcaggio sulla loro prima meta, e un ex-Airone (Toniolatti), ala, si fa recuperare da un 10 su un intercetto, meglio comprare all’estero allora!

      • ermy 22 Settembre 2012, 23:31

        Ciao Glenn, sono d’accordo sugli ex aironi… Toniolatti a Treviso non lo capisco proprio!!! Forse mi sfugge qualcosa… io al posto suo vorrei vedere giocare un Bacchetti all’ala, a parte Esposito… ma a me non pare che neanche Budd e Roux siano due che facciano la differenza… infatti non hanno giocano molto fin qui… no?

        • And 23 Settembre 2012, 01:26

          stranieri cosiddetti “top player” sono fuori dalla portata di Treviso e s’accasano a Tolone e dintorni. Budd giocava in Giappone, nn nel Super Rugby. Ma credo che l’unico break di Treviso l’abbia fatto proprio lui stasera (anche se in negativo è stato un pò falloso quando ha giocato), e nn m’ha sorpreso per niente (se trovi i suoi highlights su YT vedrai che la corsa è uno dei suoi punti di forza). Roux nn si discute come pilone, era nei Bulls (non nei Lions o Cheetahs come gli altri sudafricani che vengono qua) ed è qui dopo che ha fatto quello che ha fatto (ma è un altro discorso). Bacchetti piuttosto meriterebbe una maglia da PRO12, forse l’unica ala vera che c’è in Italia-

          • MarkElla 23 Settembre 2012, 09:22

            considerazioni depresse sui signoli:
            a me Budd è piaciuto per alcune iniziative, un pò ingenuo sul fallo
            Barbieri acquista sempre più consistenza e qualità
            mooolto bene il Ghira e poi..
            ..straquoto Rich su toniolatti NON PUOI schierare un’ala che si fa recuperare un intercetto da un 10 gracilino che più gracile non si può, il rugby moderno sarà anche cambiato ma un’ala che non corre è utile come un calorifero in Mozambico

  8. Rabbidaniel 22 Settembre 2012, 22:00

    Penso che il problema non siano solo i mediani messi all’ala (cosa che non fa impazzire nemmeno me intendiamoci, si è vista la differenza di velocità tra Toniolatti e i 3/4 gallesi). Il problema è che Treviso, ma le squadre italiane in genere, riescono raramente a fare line break con i centri, inserimenti dell’estremo ecc. Vorrei vedere le statistiche sui metri conquistati dai 3/4 nella partita di stasera, ma anche in generale. Poi anche la difesa al largo mi ha fatto tremare spesso i polsi.
    La mischia è fondamentale, le fonti di gioco sono imprescindibili, ma se non si riesce a tradurre tutto questo in metri guadagnati (anche velocemente quando serve), conquista della linea del vantaggio, non si può competere ad alto livello.

    • ermy 22 Settembre 2012, 22:06

      Quoto e aggiungo, senza Williams e Nitoglia, la manovra al largo non riesce a decollare! Ok, Loamanu si è rotto, ma io non vedo tutta questa super rosa dietro… spero di essere smentito, ovviamente!

    • ermy 22 Settembre 2012, 22:14

      Domanda : anche Esposito è rotto?

      • franky 23 Settembre 2012, 17:41

        sta recuperando da un infortunio alla spalla comunque non credo avrebbe tanto spazio ora

  9. Katmandu 22 Settembre 2012, 22:01

    Questa sera non si è giocato e a differenza delle prime tre gare in questa secondo me hanno provato a osare di più ma è più difficile che distruggere il gioco avversario come è successo nelle partite precedenti
    Mettiamola così un incidente di percorso e fa capire i limiti e i pregi di questa squadra e calcoliamo che secondo me ha giocato in un mesetto contro squadre che puntano dirette ai playoff e hanno sempre sempre la formazione migliore ci stà un leggero passaggio a vuoto adesso reset e focalizzarsi sugli scarlet anche se sono i primi della classe ma se treviso gioca a logorare gli avversari come ha fatto nelle prime giornate credo che quelli di llanelli avranno più di un problema

    • Rabbidaniel 22 Settembre 2012, 22:09

      Non sono molto d’accordo. È mancata totalmente la difesa nel primo tempo. I 3/4 non sono stati per nulla incisivi. A mio avviso il punto più preoccupante è che nelle situazioni di gioco rotto non si riescono a coprire a sufficienza gli spazi e le potenziali azioni da meta per gli avversari sono troppe.
      Inoltre troppe imperfezioni che fanno la differenza, come la rimessa non controllata della scorsa settimana che ha portato al drop di Sexton. È chiaro che si parla di livelli altissimi, ma se si vuole puntare alla prima metà della classifica questi aspetti vanno assolutamente migliorati.

      • Katmandu 22 Settembre 2012, 22:52

        Sul gioco rotto è vero ma quante squadre sanno difendere la profondita sul gioco rotto? Credo solo le grandissime squadre ma oggi dovevano provare a imporre il gioco e non ci sono riusciti e questo fa capire che la strada è ancora lunga ma è più facile distruggere come creare e questo non solo nel rugby comunque più attenzione non solo ai particolari (la linea difensiva nel primo tempo?) ma credo che questa scoppola faccia bene a treviso presa ora e rimango convinto che contro llanelli dovrebbero metterla sulla mischia e nom far giocare i 3/4 avversari insomma tornare a distruggere prima di creare

  10. ginomonza 22 Settembre 2012, 23:25

    Qualcuno ha detto che la nazionale italiana si sogna di giocare come TV io invece spero che non giochi come TV e torno a dire che meglio se Gori cambia squadra.

    • franky 23 Settembre 2012, 13:50

      io scriverei : spero che non giochi come TV NEI PRIMI 50 MINUTI DI IERI 🙂 la nostra nazionale, anche perché affronta naturalmente avversari più forti, fa poche partite a livello di TV a mio parere
      per quanto riguarda gori è una tua opinione che vedo che ripeti spesso magari hai ragione, anche io rimango perplesso a vederlo all’ala ma smith avrà le sue idee e credo comunque che lo consideri soprattutto a MM

      • ginomonza 23 Settembre 2012, 18:00

        Smith ha gia’ rovinato Benvenuti ormai ne carne ne pesce e rovinera’ anche gori.

  11. berton gianni 22 Settembre 2012, 23:33

    Toniolatti ? Ok, era all’esordio pero’, quando invece che andar via sparato, pensando solo a correre, l’ho visto guardarsi attorno e domandarsi : che cazzo faccio qua ??…mi e’ venuto alla mente Bobby Solo e la sua canzone…

  12. jazztrain 22 Settembre 2012, 23:47

    Barbieri mi è piaciuto, mentre Burton e Botes no.

  13. Luc@ 23 Settembre 2012, 01:34

    Male! Male nei placcaggi, negli in avanti, nella difesa mai in avanzamento.
    Concordo che imporre il proprio gioco sia molto più difficile che rompere il gioco altrui. Ma se Treviso vuole puntare in alto, deve riuscirci, altrimenti rimaniamo un discreta squadra da bassa classifica.
    Per favore non facciamo differenze che non hanno senso.

  14. Hrothepert 23 Settembre 2012, 08:13

    Premetto che non ho visto la partita, quindi non entro in considerazioni tecnico-tattiche e quindi baserò il mio intervento sul risultato e sulle analisi presenti nei post precedentemente inseriti!! In generale però, anche leggendo gli interventi sul blog in questi mesi (parlo anche sul Grillotalpa) qualche sospetto che ci fosse troppo ottimistico entusiasmo intorno a Treviso (come squadra di alta classifica, intendo dire) ce l’ho sempre avuto, partendo da una semplice considerazione: se Treviso fosse stata così forte, considerando che è in gran parte il serbatoio della nazionale, che qualche buon giocatore (me lo concederete) ce l’ hanno anche le Zebre e quelli che vengono considerati i migliori giocatori italiani giocano all’estero (vedi Parisse, Castro, Masi, Canale, ci voglio mettere anche Bergamirco)avremmo dovuto avere una Nazionale molto più forte di quella che abbiamo o no? Altra cosa, leggendo i vostri interventi circa la partita di ieri sera, si percepisce verso la prestazione della squadra un giudizio molto più critico (e questo vi fa onore!!) rispetto a quello riportato nell’ articolo di commento al match, non sarà mica che anche su questa “sponda” si tende ad emulare l’ufficio stampa delle Zebre così tanto criticato nei post di questo blog? Detto ciò a me dispiace sempre quando le nostre franchigie prendono le scoppole, perchè non sono soltanto le Zebre o i Leoni a prenderle ma il Rugby italiano!!

    • aristofane 23 Settembre 2012, 10:05

      In realtà anche l’articolo è molto critico nei confronti del primo tempo di Treviso, il secondo tempo, però, è stato di tutt’altra pasta, senza quella stupida meta di intercetto staremmo qui a parlare di un’altra partita, si era sul 20-13, con l’iniziativa totalmente in mano a TV, come dimostra anche la meta successiva che ci ha portati sul 27-18. Altra nota negativa è il calo sul finale, non devi concedere un’altra meta, anche se la partita +è finita!

      • Hrothepert 23 Settembre 2012, 10:31

        Mi ricordo che alla prima uscita delle Zebre(e in quel caso avevo visto il match) mi permisi di criticare l’ articolo al riguardo del Grillotalpa ritenendolo troppo squilibrato contro la franchigia italiana, dicendo che se a meno di cinque minuti dalla fine l’arbitro ecc., una possibile meta..,ecc., una possibile vittoria..ecc., avremmo parlato di un’ altra partita, ecc., ecc., qualcuno (non mi ricordo chi) mi rispose che con i se ed i ma la storia non si fa, magari, circa la partita di Treviso di ieri sera hai ragione tu, come sono convinto che avessi ragione io in quella occasione, ma le “regole del gioco” devono essere uguali per tutti, Leoni come Zebre

        • aristofane 23 Settembre 2012, 10:47

          Certamente, le Zebre sono state ad un passo dalla vittoria quella volta, ma bisogna misurare gli avversari: Blues fuori casa : Connacht in casa.

    • Katmandu 23 Settembre 2012, 10:06

      Se mi permetti secondo me ieri TV ha giocato non bene se non proprio male e solitamente non mi baso sui comunicati stampa
      Penso anche che le tre partite precedenti si sia mertitata tutti gli elogi anche perchè gli avversari erano in formazione tipo e ne ha vinta 1 su 3 facendo sempre partite di grande aggressività e distruggendo molto bene il gioco altrui
      Il nostro livello della nazionale è quello dei club di pro 12 e cioè km dietro inghilterra francia irlanda galles e testa a testa con la scozia il discorso è che pochi giocatori che giocano all’estero non sono in grado di far svoltare la partita a nostro favore con qualche una sola giocata e mi riferisco a giocatori tipo BOD ma anche se l’avessimo non avrebbe il sostegno necessario (in pratica predicherebbe nel deserto) noi non abbiamo mai avuto squadre di alto livello che fanno gioco ( casellato a parte) ma mirano sempre a distruggere detto ciò è innegabile che i progressi fatti dalla nazionale italiana dall’entrata nel pro 12 sono maggiori di quelli fatti in 10 anni precedenti e la strada è giusta.
      Discorso zebre io non sono di viadana non ci sono mai stato e nemmeno abito vicino e la questione di chi ha sbagliato non mi interessa ma ti dico che non mi piace il fatto che hanno interrotto una programmazione proprio quando dovevano raccogliere i frutti per trasferire parte della squadra in un altro posto e creare una squadra senza tradizione e sperare che, dato che giocano il pro 12 deve essere amata e supportata dalla nazione bisogna avere il tempo e la pazienza di costruire una squadra di rugby ci vuole più tempo di una di calcio l’esempio migliore boujedal(mi sem ra si scriva così) ha investito valangate di soldi nel tolone ma non ha ancora vinto niente ma solo ora sta iniziando a vedere la sua squadra arrivare in finale non é che dopo due anni che non vinceva ha detto me ne vado
      E per di più l’hanno idebolita parecchio lasciando andare via i loro migliori giocatori nel passaggio aironi/zebre e se l’intento era quello di far crescere in prospettiva i giovani eleggibili per la nazionale mi spieghi perché nell’ultima partita hanno segnato solo stranieri non eleggibili al momento? Non hanno cuore non hanno passato non hanno programmazione hanno un ufficio stampa fazioso hanno scelto un nome che identificava un’altra squadra non hanno più italiani di altre squadre sono lontani da casa mia mi spieghi perché devono starmi sipatici
      PS massimo rispetto per i giocatori non hanno colpe ma non posso sostenervi ma saró critico con voi al pari delle altre squadre

      • Hrothepert 23 Settembre 2012, 10:49

        Tutto dipende da come uno vede la cosa, anche per me le Zebre non sono vicine di casa, io tifavo gli Aironi, pur essendo Viadana ancora più lontana, e adesso tifo Zebre, Treviso è ancora più lontana da casa mia e non nutro una istintiva simpatia per la famiglia Benetton (che non conosco personalmente) ma comunque da appassionato (mezzo) italiano se Treviso vince mi fa piacere, poi sull’ opportunità di interrompere il progetto aironi forse bisognerebbe conoscere meglio le problematiche economiche legate alla debacle di quella franchigia; in quanto al fatto di non avere un passato mi viene in mente lo slogan che trovi sul sito della Birra Castello di Udine. “La birra senza una storia”, l’importante delle franchigie non è avere un passato, ma un presente e possibilmente un futuro (spero migliore!!). Per il resto ti quoto al 100%

      • gsp 23 Settembre 2012, 12:51

        Ed invece secondo me e’ proprio la questione del chi ha sbagliato che ti deve interessare. cosi’ ognuno s’assume colpe e meriti.

        cosi’ quelli che non centrano niente, tipo giocatori, staff possono lavorare con la giusta tranquillita’, e con le giuste aspettative per una squadra rinnovatissima. si vede la squadra come un entita’ nuova che sta prendendo forma, con giocatori alla prima esperienza in questo campionato. o e’ chiedere troppo?

        se si arriva a paragonare zebre e treviso, significa mancare di rispetto per treviso. e se uno pet giustificare i risultati di treviso guarda alle zebre, vuol die che la situazione e’ davvero molto complicata. stai parlando di una squadra che ha iniziato a lavorare meno di 3 mesi fa, contro una squadra che inizia la sesta stagione con lo stesso allenatore e guida tecnica.

        sulle squadre nuove. nella storia della celtic ce ne sono altre. l’appartenenza e’ un concetto nocivo in questo contesto, l’hit dell’esate e senza voler offendere nessuno. ce l’ha treviso perche’ e’ una squadra unica, viadana da sola non ce l’ha fatta, quindi meno ‘appartenenza’ avrebbe sicuramente aiutato. che facciamo, non presentiamo la seconda squadra? e se tra 2 anni facciamo ‘i dogi’ che succede?

        poi ci sono i tifosi, e quelli sono croce e delizia di ogni sport e per loro valgono logiche diverse.

  15. franky 23 Settembre 2012, 12:49

    non ho visto la partita ma penso che alla squadra manchi ancora di fare 2/3 partite consecutive ad alto livello; se la dobbiamo dire tutta per vincere dobbiamo fare una partita ottima con intensità non possiamo affidarci né a invenzioni dei singoli né a una tecnica e consapevolezza del gioco che noi italiani non abbiamo al livello delle altre celtiche per ora. Secondo me la squadra ogni tanto dovrebbe affidarsi un po’ di più al gioco territoriale invece di insistere e mettere su fasi su fasi che non sempre riusciamo a gestire; ora due partite una contro degli scarlets in forma e forti ma a monigo, ce la giochiamo, poi contro edimburgo in trasferta prova di maturità prima delle partite di heineken dove non si risparmieranno. Brutta sconfitta ma ora si deve pensare a vincere le prossime partite

    • ginomonza 23 Settembre 2012, 12:55

      ad Edimburgo ne buschiamo sode.
      Lenster ieri ha dovuto aspettare la doppia espulsione per fare il break vincente e comunque Edimburgo è riusciata nonostante tutto a fare bonus difensivo cosa che a TV non capita quasi mai all’estero anzi buschiamo normalmente 10-15 punti.

      • franky 23 Settembre 2012, 13:47

        beh in realtà l’anno scorso la benetton è stata più positiva in trasferta che in casa; non è che dopo una sconfitta siamo delle pippe, non eravamo fenomeni prima e non siamo scarsoni ora
        leinster credo che stia giocando solo per fare presenza 🙂 è una battuta ma penso che non gli interessi strafare ora; comunque si edimburgo è un avversario tosto, in ottica classifica ci sono state delle occasioni perse (su tutte contro leinster) però le avversarie più abbordabili devono ancora arrivare e edimburgo è una di queste

  16. franky 23 Settembre 2012, 12:53

    ripeto non ho visto la partita quindi sul piano della prestazione non giudico però leggendo il report le occasioni di meta ci sono state (tenuti alti, intercetti ecc) quindi si poteva comunque vincere pur avendo non giocato per 50 minuti, non rende positiva la prestazione però vuol dire che comunque il risultato (vittoria o bonus) si poteva fare, peccato

  17. massimo 23 Settembre 2012, 13:25

    Le amnesie difensive del primo tempo hanno compresso una gara che ad un certo punto i leoni erano anche riusciti a raddrizzare (un segnale cmq importante). Al di là della gara di ieri, non dimentichiamo che la settimana scorsa i Leoni hanno giocato alla grande contro leinster e il loro coach ha espresso giudizi sui leoni che fanno piacere(a proposito del livello della squadra…). Ospriz, Munster, Leinster, Blues già affrontati, al di là del fatto che partite scontate non ce ne sono mai, io sarei fiducioso per le prossime, e anche per la classifica.

  18. Katmandu 23 Settembre 2012, 13:53

    @Hrothepert daccordo che tutto deve avere un inizio ma mettiamola così questo inizio non mi piace per niente e comunque concordo sul fatto che probabilmente TV non riesce a reggere anche psicologicamente a reggere 4 partite di fila (altrimenti nom si spiegherebbe la reazione nel 2′ tempo) comunque per il discorso giocatori non ce ne son tanti nemmeno negli avversari che spaccano le partite
    Ps da dove deriva il tuo nik e che vuol dire?

    • Hrothepert 23 Settembre 2012, 17:48

      Il mio nik non vuol dire altro che Roberto (che poi è il mio nome di battesimo) in Longobardo (come del resto in tutte le lingue appartenenti all’ alto tedesco antico) e deriva dal fatto che in linea patriarcale il mio albero genealogico arriva dritto dritto fino ad un arimanno longobardo, tale Conte Giannone, originario della mia città e che fu governatore della città di Luni, infatti tra i miei antenati c’ è pieno di nomi come Edvige, Adolfo, Enrico, Adalberto, Matilde ecc., mi diverte utilizzarlo come nik , tutto qua, nella vita tutti gli amici mi chiamano Rob alla scozzese.

  19. And 23 Settembre 2012, 20:22

    ma sei sicuro? qui si va in epoca Medievale, come hai fatto a ricostruire tutta la tua genealogia così indietro nei secoli?!?

  20. nessuno 23 Settembre 2012, 20:54

    Allora non voglio entrare in merito al discorso di qualcuno…c’è chi ha visto la partita, alcuni no..ieri treviso perde di un punto contro il leinster e sono degli dei oggi sono degli inconpetenti…tizio deve cambiare squadra, l’altro è rovinato…ma ci prendiamo per il culo? stavamo giocando con una squadra che ha un bacino giocatori 15 volte il benetton e di cui 4-5 si stava un anno fa giocando la semifinale MONDIALE..ma cosa vogliamo dire? ma siamo sempre i soliti professori..e parliamo sempre perchè siamo i più bavi..una partita storta capita anche al tolone..ringraziamo il cielo ma benetton non ha la bacchetta magica..metà squadra di ieri sera non giocava da un mese..perchè? chiedetelo alla fir..e dopo un mese che non giochi all’improvviso pensi di essere superman? ma dai..fiducia alla benetton, l’unica squadra in italia a renderci grazie di commentare una partita con questo punteggio a livello internazionale…

    • ginomonza 23 Settembre 2012, 22:09

      caro nessuno visto che alcune delle cose che menzioni le ho dette io devo risponderti di persona.
      Orbene sappi che penso seriamente quello che ho scritto.
      Sappi che qualcuno ha scritto che Smith i giovani se va bene al primo anno li porta in panchina e sappi ancora che quello che ha fermato Toniolatti ha 19 anni altro che panchina e anche se non parlo Gaelico in starting 15 c’erano : un 19ne un 20ne e un 21ne almeno e tutti hanno giocato benissimo.
      Esposito ora è infortunato ma farà panchina come qualcuno dice sopra.
      Brunello a domanda perchè aveva convocato Esposito rispose perchè ha gambe : se ci fosse stato lui o uno come Venditti o il primo Benvenuti quella meta sarebbe stata segnata perchè hanno fisico e velocità per resistere/sfuggire in velocità ai placcaggi.
      Invece si mettono due MM alle ali e questi sono i risultati perchè un MM non ha nella corsa la sua dote migliore.
      MI sbaglierò ma spero proprio che la Nazionale non giochi come TV e metta i giocatori nel proprio ruolo.

      • Luc@ 23 Settembre 2012, 23:11

        Fammi capire.
        Tu che non conosci l’ambiente, i giocatori, la loro condizione. Tu che non sai niente di niente ti permetti di dire chi deve giocare, chi non deve giocare, dove giocare e addirittura chi deve cambiare squadra.
        Con che arroganza ti permetti dire certe cose?
        Non credi che Gori dopo 3 anni non sappia se a Treviso si sta rovinando o se sta imparando. Credi non sia capace di intendere e volere? Sarà lui a decidere se rimanere a Treviso o andare altrove. Fazzari dopo un anno di panchina ha deciso di andare altrove. Ma pur rispettando le sue legittime scelte, non l’ho ancora visto in campo con le Zebre.
        Benvenuti rovinato? Ma sai quello che scrivi? I giovani che fortemente volevano venire a Treviso, credi che volessero o pretendessero il posto fisso in squadra? No! Dato che sono persore con testa, a detta dello stesso Munari, si sono messi a disposizione della squadra ben consci che il primo anno avrebbero fatto parecchia panchina o meglio tribuna.

        Pratica più sport e guarda meno la televisione, ne gioverai in corpo e mente!

        • gsp 24 Settembre 2012, 12:52

          @luc@, relax, e’ un blog e uno e’ libero di commentare purche’ lo faccia con rispetto. e penso che gino l’abbia fatto.

          il fatto che non si conosca ambiente e giocatori, significa che non si puo’ dibattere su niente. penso anche tu abbia dibattuto su squadre che non conosci. allora che facciamo? chiudiamo il blog o eliminiamo tutti i commenti?

        • ginomonza 24 Settembre 2012, 13:25

          caro Luc@ dal tono con cui rispondi mi sembra che tu sia quel LucaS dei tempi di rugby 1823 e ti ho già detto allora e te lo ripeto che studiare la finanza non significa capirne , non è un assioma insomma.
          Io ragiono sui fatti magari sbaglio ma cerco di ragionare senza offendere nessuno mentre quel Lucas ragiona per preconcetti.
          Se non sei quel Lucas beh ti chiedo scusa per la predica di cui sopra, però ti consiglio di cambiare nick perchè quelli che usano Luc come iniziali evidentemente hanno uno spiritello che li consiglia male.
          Rileggiti bene quello che ho scritto perchè ho solo espresso il mio parere, credo supportato da fatti.
          Benvenuti le ultime cose buone le ha fatte al tempo del 6N e poi eclissi per un giocatore del suo talento.
          E se qualcuno usa MM come ali beh credo proprio di avere il diritto di dire la mia.
          Per la TV, si continuo a vedere la TV inteso anche come televisore e guardando le partite dei vari campionati cerco di capirne di più.
          Del resto pure i coaches le rivedono per capire ciò che non va e ciò che va.

  21. Hrothepert 23 Settembre 2012, 21:04

    No, che non sono nobile (i nobili non esistevano nella mia città), la mia famiglia, che era una famiglia comunque importante, cadde in disgrazia nel 1530 perchè il mio antenato Marco “Il Forte” si infilò nella disputa tra partito francigeno (così chiamato perchè appoggiato dal re di Francia) e il partito italiano (appoggiato dal papa) , una sorta di continuazione di guelfi e ghibellini, appoggiando la rivoluzione repubblicana contro i Medici nel Gran Ducato di Toscana, di cui la mia città era protettorato. Sono sicuro si, essendo rimasti indipendenti fino all’ unità d’ Italia (in cui siamo entrati per referendum e che ha coinciso con la fine di tutti i privilegi ed il benessere vissuto fino ad allora e con l’inizio dell’ emigrazione verso la Scozia!!) negli archivi comunali e ancor di più in quelli ecclesiastici, come dietrologia, sono conservati gli atti di nascita con tutte le informazioni al riguardo, per esempio circa il mio su citato antenato: “Marco di Cristofano del Conte Giannone” ecc.

    • And 23 Settembre 2012, 23:40

      cioè ma sei della Lunigiana o della Garfagnana? dalla Lucchesia sono emigrati parecchi

      • Hrothepert 24 Settembre 2012, 09:22

        Va be’ svelerò l’ arcano sono di Barga che tutti, erroneamente, considerano Garfagnana ma che con essa ci confina soltanto!!

        • And 24 Settembre 2012, 14:30

          Paolo Nutini cantante scozzese: suo bisnonno emigrò da Barga, nn a caso.

          • Hrothepert 24 Settembre 2012, 18:30

            Anche Biagi che giocava negli Aironi ed adesso è a Bristol è un bargeo, anche se è nato a Irvine in Scozia, da padre bargo-scozzese (che conosco molto bene) e da madre italiana (che tra l’altro ho incontrato giusto questa mattina!!)

  22. Luc@ 23 Settembre 2012, 23:14

    Classiche disamine da italiani. Se vinciamo siamo i migliori del mondo. Se perdiamo siamo delle pippe galattiche.
    Treviso ha giocato male per 50 minuti e giustamente ha perso. Spero gli serva da lezione, perchè sopratutto nel rugby ma anche nella vita, nessuno ti concede niente per niente.
    La prossima volta sono convinto che i ragazzi giocheranno meglio.

  23. Hrothepert 24 Settembre 2012, 18:13

    Conosco sia il Paolino sia suo padre Alfredo, oltretutto il suo patrino di battesimo è un mio amico.

  24. Hrothepert 24 Settembre 2012, 18:31

    padrino, ovviamente!!

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton, Tomas Albornoz: “Bene la prima vittoria, carichi per Edimburgo”

Tutta la soddisfazione del numero 10 argentino premiato come miglior giocatore della partita nel successo sugli Stormers

item-thumbnail

URC: un Benetton quasi pronto, delle Zebre acerbe

La prima giornata del nuovo torneo ha visto dei Leoni imperfetti ma intensi, mentre i ducali hanno peccato a livello attitudinale

item-thumbnail

Benetton: le condizioni di Manuel Zuliani

Per la terza linea dei leoni, uscito malconcio dal match contro gli Stormers, potrebbe trattarsi di uno stiramento

item-thumbnail

Video: gli highlights della vittoria del Benetton sugli Stormers

Ecco le immagini del successo dei leoni nella prima giornata di United Rugby Championship

item-thumbnail

Benetton, Favretto pensa già ad Edimburgo: «Dobbiamo concedere meno penalità»

Il classe 2001, protagonista del successo contro gli Stormers, si concentra già sulla partita della settimana prossima

item-thumbnail

URC, Benetton: l’analisi di Marco Bortolami post vittoria sugli Stormers

Capo allenatore e Michele Lamaro, terza linea (co-capitano) biancoverde, hanno parlato in conferenza stampa