Rugby Championship: l’Australia rimonta e completa il suicidio Pumas

Argentina che a metà del secondo tempo era avanti ai wallabies e sembrava avere la gara in mano. Poi “esce” l’Australia: 23 a 19

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Stefano Il Nero Franceschi 15 Settembre 2012, 14:23

    Mai come questa volta ho pensato fosse fatta, davvero un suicidio. Ottima Argentina comunque, bellissima la “chiusura” su Cooper veramente pessimo oggi. Bella mischia biancoceleste, tre quarti a volte scomposti, mi è piaciuto anche il gioco della mediana abbastanza fantasioso.
    Mi concedo un paragone, all’Italia dopo più di 10 anni di Sei Nazioni manca ancora il secondo tempo agli argentini al primo di Championship mancano solo gli ultimi quindici minuti. Se gli argentini che giocano con noi giocassero con loro…..wow!

    • shaw 15 Settembre 2012, 16:15

      Mah! Mi piacerebbe che costruissimo una nazionale con meno oriundi e piu’ italiani espressione del movimento italiano. Attualmente non è così. C’è stato forse un momento in cui potevamo giocarcela con L’Argentina…ora ho i miei dubbi. Questi sono cresciuti alla grande e Ahimè i risultati di oggi vengono da lontano. Noi dobbiamo cominciare ancora a svoltare.
      Con la U20 conciata che abbiamo siamo nel deserto e senza acqua!!

    • pablopilar 16 Settembre 2012, 09:01

      cara italia, se fai una “nazionale” con scarti di altre nazioni, penso, che non sarete mai in grado di giocare rugby come noi.. il cuore non si comanda, e forse ti da la forza per dare il 110% in campo.
      castro, parisse, garcia, canale, orquera,e tanti altri… mai “PUMAS”.

  2. lupo 15 Settembre 2012, 14:39

    concordo sull’evidente calo fisico finale e sulla “scompostezza” dei 3/4, ma un paio di fischi negli ultimi 15 min non hanno aiutato di certo (in particolare la mischia nella metà campo aussie a -7minuti con il pilone sx giallo crollato in maniera imbarazzante).
    comunque grandissimi pumas, huevos y corazon

    • Davide Giunti 15 Settembre 2012, 14:45

      Vero Lupo, e tutte le immissioni in mischia storte, per la verità da ogni parte. Mi chiedo se il “tallonatore” debba essere ancora chiamato così o “perno” o “fulcro”?

  3. frank 15 Settembre 2012, 14:53

    Al 76′ mi pare touche Argentina, occasione per fare il colpaccio e portare a casa la partita: storta!! Qui hanno perso la partita.

    Una domanda su Cooper: negli ultimi 12 mesi è mai stato decisivo (in positivo) per l’Australia? A me non convince per nulla…sì grande talento ma…mi pare che non si applichi. Oggetto misterioso?

    • MarkElla 15 Settembre 2012, 15:15

      hai ragione
      Cooper dopo la stagione strepitosa con i Reds 2010/2011 è praticamente scomparso, fa solo dei gran casini, è anche vero che è sempre mooolto “coccolato” dalle difese avversarie, ma è evidente che non è più in grado di incidere… non solo non riesce neppure più a fare partite da sufficienza stiracchiata e lo dice uno che in Cooper ci ha creduto tantissimo
      deve giocare Burnes a 10, se lo merita

    • And 15 Settembre 2012, 15:21

      beh nn puoi scordare quello che ha fatto prima. In un rugby union moderno tutto basato sulla fisicità il suo estro è stata una boccata d’ossigeno per chi ama lo spettacolo. Certo che da un pò nn è + lui.

      • MarkElla 15 Settembre 2012, 15:25

        e chi se lo scorda??? 🙂
        l’ho letteralmente adorato! anzi spero riprenda al più presto la sereneità e la forza mentale per tornare ad essere quello che era prima, io sono uno dei suoi primi sostenitori!
        dico solo che fintanto che è in questo stato è giusto preferirgli Burnes

  4. Katmandu 15 Settembre 2012, 15:20

    Premetto che non ho visto la partita ma sono convinto che un campionato serio sia diverso dai test match e l’argentina ha dimostrato di non avere il killer instint e non lo trovi al mercato e non lo acquistranno a breve quindi per fare il paragone con l’italia aspetterei almeno 4/6 anni

    • ginomonza 15 Settembre 2012, 15:56

      scusa non sono d’accordo con te.
      Oggi l’ex mago ha sbagliato più calci di quanti capelli abbia in capo e non sono pochi credici.
      Poi l’Argentina sta giocando contro squadre che hanno vinto 6 dei sette titoli mondiali
      No hanno già fatto mille volte meglio di noi ed è per questo che regolarmente ci battono ultimamente in casa e fuori.

      • Katmandu 15 Settembre 2012, 16:09

        Aspetta aspetta aspetta nel rugby ci vuole pazienza in più l’istinto del killer non lo crei in cinque/dieci anni ci volgiono generazioni per farlo poi ci sono generazioni più o meno portate ma non lo inventi
        Quello che dico io è che loro hanno palesemente dimostrato di non averlo dai mondiali di francia in avanti le partite che hanno vinto con squadre più forti di loro non le hanno mai chiuse quando hanno sentito l’odore del sangue avversario

        • ginomonza 15 Settembre 2012, 18:29

          a parte che mi sembri un pò barbaro quando parli di sangue avversario …. ehehe… però se vincono, quando vincono,con squadre più forti di loro cos’altro devono fare sparargli o usare il machete.
          Noi quando mai abbiamo vinto con squadre più forti di noi? non vorrai mica paragonare la Scozia con le SANZAR vero?

          • Katmandu 15 Settembre 2012, 18:54

            No ma anchr noi abbiamo lo stesso difetto e ti porto come esempio la partita vinta con la francia e quella persa con l’inghilterra
            In entrambe le occasioni dovevamo vincere e in entrambe quando abbiamo sentito la partita in mano non abbiamo chiuso
            Una volta c’è andata bene e l’altra male ma per soffermarsi sulla partita con l’inghilterra dell’olimpico nel momento in cui gli inglesi anchr se sotto nel punteggio hanno “fiutato” la nostra paura hanno attacato e senza pietà hanno approfittato dei nostri errori questo intendo quando parlo di sangue avversario e questa cosa manca a noi e agli argentini

          • ginomonza 15 Settembre 2012, 19:02

            katmandu(ma non potevi scegliere Nepal che suona meglio?) con l’inghilterra abbiamo perso per l’errore di Masi che ha fatto girare il vento alla partita.
            Con questo non voglio dare colpa a nessuno ma sono quegli attimi che accadono spesso sia nei giochi di squadra sia in quelli individuali.

          • Katmandu 15 Settembre 2012, 19:16

            Appunto l’istinto del killer è questo approfittare degli errori altrui quando te ne viene data la possibilità la francia contro di noi ha fatto una marea di errori individuali e collettivi e noi non ne abbiamo approfittato a pieno perchè anche noi sbagliavamo e questo lo hanno solo le grandi squadre a questi livelli
            Ps katmandu me lo hanno appioppato per il mio carattere molto tranquillo fuori dal campo e i soprannomi non te li scegli te lo danno comunque ti ho detto che puoi chiamarmi Matteo

        • lupo 15 Settembre 2012, 21:36

          guarda che se parli di “generazioni” di esperienza i pumas ci cacano in testa a livello di movimento, non intendo celtic league o team privati importanti, ma da loro si gioca a rugby in ogni scuola ed in ogni cortile da 100 anni, fra l’altro in un continente in cui a parte loro c’è il deserto (che a livello di stimoli uccide parecchio l’entusiasmo). avercela la loro cultura rugbystica, magari…in questa nazione di monocultura da palla rotonda

          • Katmandu 15 Settembre 2012, 22:19

            Certo che gli arhentini ci cagano im testa ma i pumas a questi livelli hanno dimostrato di essere molto rognosi di vincere anche qualche partita ma non hanno l’istinto di chiudere le partite quando ne hanno la possibilità di accellerare non accelerano e vedrai fra tre quattro anni quando non avranno più gli europei se non entrano nel super rugby come non vogliono vedrai che championschip faranno vedrai che sbarellate prendono
            Rimarranno rognosi e saranno sempre pumas ma saranno sdentati e senza artigli andranno in guerra senza le armi

  5. And 15 Settembre 2012, 15:25

    se nn altro tutti i commentatori anglosassoni dicevano che per i primi 3-4 anni i Pumas nn avrebbero vinto una partita. Alla quarta partita hanno già portato a casa un pareggio storico e altri risultati dignitosi, come questa sconfitta di misura. Adesso devono assolutamente vincere in casa coi Wallabies.

    • Katmandu 15 Settembre 2012, 15:33

      Anche l’italia il primo anno doveva essere carne da macello e imvece è riuscita a portare una partita a casa contro i campiono uscenti quello che dico io è che per vedere veramente se le scelte del rugby argentino sono buone bisogna aspettare fino un anno dopo il mondiale per capire il valore del movimento sud americano

  6. Emanuele 15 Settembre 2012, 16:08

    che bel giocatore Lobbe però…

  7. madflyhalf 15 Settembre 2012, 16:09

    Quando Phipps ha attaccato, gli spazi si sono creati. Servono 2 cervelli in campo, considerando che Cooper ne ha mezzo serve per forza qualcos’altro: che sia l’1 e mezzo di Genia o l’1 di Barnes + 3/4 di Phipps…

    Ha lasciato per strada tanto l’Australia, e ha pure regalato tanto. Per me continuano a consentire parecchie schifezze in ruck all’Argentina, almeno questi arbitri nordici.

    Ma dov’è Joubert? 😀

    Belli, bravi i Pumas. 2 anni e son davvero là a lottare stabilmente per la vittoria nel Rugby Championship.

  8. madflyhalf 16 Settembre 2012, 14:04

    Se ci pensiamo comunque, l’Australia finora è l’unica squadra che è entrata 4 volte in area di meta Argentina.
    2 le ha lasciate per strada con mani di burro o buona difesa, ma 2 le ha comunque segnate.

    A volte si dice di come l’Argentina sia sottovalutata da molti, ma ultimamente c’è la moda di dare i Wallabies morti subito perché “hanno avanti deboli”, “non hanno mentalità stabile”, “sono altalenanti nelle prestazioni”, “troppi infortuni”…
    Forse qualcosina è vero, ma qualcosa decisamente non lo è.

Lascia un commento

item-thumbnail

The Rugby Championship U20 2024: Junior All Blacks campioni

I neozelandesi vincono la prima edizione del torneo giovanile e chiudono senza sconfitte

12 Maggio 2024 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

The Rugby Championship Under 20 2024: i risultati della 2° giornata

Nuova Zelanda davanti a tutti in classifica, Sud Africa a secco di vittorie

7 Maggio 2024 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Il calendario, gli orari e la formula del Rugby Championship 2024

Ordine delle partite un po' particolare, ma Sudafrica, Argentina e Australia sono pronte a mettere in discussione il dominio degli All Blacks

16 Aprile 2024 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

The Rugby Championship Under 20 è realtà: il debutto a maggio 2024

La prima edizione si giocherà in Australia con la formula Round Robin e un torneo spalmato in 10 giorni

27 Marzo 2024 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Il Sudafrica pensa a un pilone di 150kg per i prossimi test match estivi

In vista dei prossimi test match estivi e del Rugby Championship i campioni del mondo hanno in serbo delle novità "giganti"

14 Febbraio 2024 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: battaglia a Johannesburg, Sudafrica batte Argentina 22-21

Partita durissima all'Ellis Park, dove gli Springboks vincono di un solo punto

29 Luglio 2023 Emisfero Sud / Rugby Championship