Summer Series 2024: Tommaso Boni convocato con gli USA

Dopo l’esordio dello scorso anno, ecco la conferma nel gruppo delle Eagles per il trequarti centro ex Zebre

(ph. Zebre Parma)

Tommaso Boni in azione con la maglia delle Zebre (ph. Zebre Parma)

L’allenatore della nazionale statunitense Scott Lawrence, ha selezionato 30 giocatori per preparare i test match estivi con Romania e Scozia.

Nel gruppo delle “Aquile” c’è anche l’ex centro delle Zebre Tommaso Boni, 31 anni, 11 caps con l’Italia ed eleggibile per la formazione americana.

Boni è attualmente in forza al club Old Glory di Washington che milita nel campionato Major League Rugby, il massimo torneo nazionale.

Il trequarti originario di Mestre (convocabile grazie alle origini familiari del nonno materno) ha conquistato 4 caps con gli USA dal momento del suo trasferimento oltre oceano.

Un’opportunità nata dalla famosa regola numero 8 di World Rugby che consente ai giocatori che hanno totalizzato almeno 1 cap con una nazionale, ma che non vengono convocati dalla stessa per tre anni, di poter cambiare casacca – solo una volta nel corso della propria carriera – a patto che vadano a giocare per la propria nazione di nascita o di origine familiare.

Leggi anche, Summer Nations Series: il calendario dei test match di giugno e luglio

I convocati della nazionale USA

La nazionale a stelle e strisce giocherà contro la Romania a Chicago il 5 luglio e la Scozia a Washington il 12 luglio. Tra i convocati, solo 6 giocatori militano in campionati esteri, fra cui la stella AJ McGinty, numero 10 dei Bristol Bears in Premiership.

Prime Linee

Jack Iscaro (Old Glory DC)
Jake Turnbull (Anthem RC)
Paul Mullen (Utah Warriors)
Alex Maughan (RFCLA)
Nate Sylvia (San Diego Legion)
Mike Sosene-Feagai (Agen)
Dylan Fawsitt (Chicago Hounds)
Kapeli Pifeleti (Saracens)
Seconde Linee
Renger Van Eerten (CA Brive Rugby)
Jason Damm (RFCLA)
Greg Peterson (San Diego Legion)
Cam Dolan (NOLA Gold)
Terze linee
Sam Golla (Dallas Jackals)
Ben Bonasso (Miami Sharks)
Paddy Ryan (San Diego Legion)
Jamason Fa’anana-Schultz (Old Glory DC)
Thomas Tu’avao (Utah Warriors)
Mediani di mischia
Ruben De Haas (Cheetahs)
JP Smith (Seattle Seawolves)
Aperture
AJ MacGinty (Bristol Bears)
Luke Carty (Chicago Hounds)
Centri
Bryce Campbell (Chicago Hounds)
Tavite Lopeti (Seattle Seawolves)
Erich Storti (Saint Mary’s College)
Tommaso Boni (Old Glory DC)
Ali/estremi
Christian Dyer (Houston SaberCats)
Nate Augspurger (Chicago Hounds)
Conner Mooneyham (Seattle Seawolves)
Mitch Wilson (New England Free Jacks)
Steffan Crimp (Anthem RC)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Nations Series, Fiji: la formazione per gli All Blacks

Si gioca a San Diego la sfida tra la terza e la decima squadra del ranking mondiale

item-thumbnail

Il programma, gli orari e le dirette tv dei test match dell’ultimo weekend di Summer Series

Ben 10 le partite in programma, molte di queste trasmesse in tv, tra cui l'Italia: ecco il calendario completo

item-thumbnail

L’Australia mischia le carte nella formazione per ospitare la Georgia

Allan Alaalatoa torna a vestire i gradi di capitano in un XV largamente rimaneggiato

item-thumbnail

Summer Series: la formazione rivoluzionata degli All Blacks per la sfida con Fiji

Un esordiente in campo, altri 5 in panchina e giocatori che mancavano da anni in Nazionale: Scott Robertson sperimenta contro gli isolani

item-thumbnail

Giappone: contro l’Italia due assenze per squalifica

I nipponici dovranno fare a meno di un avanti e un trequarti

item-thumbnail

Sudafrica: quattro giocatori infortunati saltano l’inizio del Rugby Championship

La doppia sfida con l'Irlanda costa cara a Rassie Erasmus