Benetton, Rhyno Smith: “Abbiamo quello che serve per vincere, dobbiamo crederci”

Il trequarti di origine sudafricana suona la carica in vista della nuova sfida a Pretoria coi Bulls, stavolta per i quarti di finale di URC

Benetton, Rhyno Smith: “Abbiamo quello che serve per vincere, dobbiamo crederci” – Ph. Benetton Rugby

Si torna a Pretoria. A meno di un mese di distanza dall’ultima partita disputata in Sudafrica il Benetton Rugby, fresco di pass per i playoff di URC, ha già preso il volo per l’emisfero australe, pronto per un nuovo confronto coi padroni di casa dei Vodacom Bulls.

Leggi anche: Benetton Rugby: i 28 convocati per la sfida ai Bulls

Il mese scorso al Loftus Versfeld non c’è stata storia: i padroni di casa si sono dimostrati i più forti senza che il Benetton riuscisse davvero a mettere in discussione questa superiorità. Comunque i biancoverdi riuscirono a conquistare quello che era il loro obiettivo, il punto bonus, e in seguito ottenere l’accesso ai playoff di URC, grazie a una grande prestazione contro Edimburgo all’ultima giornata regolare.

Tornando in Sudafrica, non si poteva non cogliere la voce di un giocatore fondamentale di questo Benetton dall’origine sudafricana: BENTV ha intervistato prima della partenza Rhyno Smith, che ha rilasciato queste dichiarazioni.

La settimana che attende i biancoverdi: “Oggi [ieri, ndr] prendiamo l′aereo, domani [oggi, ndr] dovremmo fare attività di recupero in piscina dopo il lungo viaggio. Giovedì sarà una giornata di allenamento abituale e venerdì ci sarà il captain’s run”.

Come approcciare una gara da dentro o fuori: “Questa partita non sarà diversa rispetto alle ultime 7-8 partite che per noi rappresentavano già sfide secche. La mentalità è più focalizzata sulle cose basilari: in queste partite partite i fondamentali fanno la differenza. La squadra che coglie tutte le opportunità e metterà più punti sul tabellone porterà a casa la sfida”.

Rispetto alla recente partita coi Bulls, conclusa non nel migliore dei modi, ecco cosa bisogna cambiare: “La prima volta non abbiamo fatto quello che volevamo fare. Dobbiamo focalizzarci sulle cose che possiamo controllare: la nostra identità, il kicking game e in difesa dobbiamo placcare basso. Queste cose non le abbiamo fatte la scorsa partita con i Bulls. Sarà comunque una partita come le altre di questa stagione: dobbiamo credere che abbiamo quello che serve per vincere la partita. Abbiamo 80 minuti per lasciare tutto in campo”.

Giocare i quarti di finale di URC nella sua terra d’origine sarà speciale per Rhyno Smith: “Sotto alcuni punti di vista sì, perché ci saranno molti familiari a vedermi. Sono cresciuto in Sudafrica, ho visto tante partite in Sudafrica e giocare al Loftus Versfeld sarà particolare. Come Benetton Rugby non abbiamo mai vinto a Pretoria e la prima vittoria in Sudafrica è arrivata circa un mese fa contro gli Sharks. Sarà ancora un′opportunità per conquistare uno storico traguardo: soprattutto per questo deve essere una partita speciale”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

URC Awards: il Benetton Rugby è il club più innovativo della stagione 2023/24

Il club biancoverde è stato premiato per gli ottimi risultati raggiunti fuori dal campo

item-thumbnail

Marco Bortolami racconta i rapporti con Quesada, il mercato del Benetton e la difficoltà di “tagliare” i giocatori

Il tecnico dei biancoverdi nella seconda parte dell'intervista rilasciata a OnRugby: "Lasciar andare via o tagliare dei ragazzi che stimi è dolorissim...

item-thumbnail

Bortolami: “Benetton, stagione da 8. Il successo più bello è la crescita di Izekor, Spagnolo, Marin e gli altri”

Nella prima parte della lunga intervista rilasciata a OnRugby il tecnico traccia un bilancio della stagione: "I Bulls ci hanno fatto i complimenti. La...

item-thumbnail

Benetton, Pavanello: “Miglior torneo celtico di sempre. I Bulls? Ho più rimpianti per Gloucester”

Il direttore generale dei biancoverdi: "A Pretoria la squadra ha dato tutto. Il mercato? Un altro paio di arrivi e saremo a posto"

item-thumbnail

URC: Alessandro Izekor conquista un prestigioso premio individuale

Il flanker del Benetton Rugby e della Nazionale si è messo in luce accumulando percentuali difensive rilevanti

item-thumbnail

URC: il Benetton sfiora l’impresa. A Pretoria vincono i Bulls 30-23

Non basta un secondo tempo positivo per entrare in semifinale. Per Treviso in meta Ratave, Albornoz e Fekitoa