Italia, Giovanni Raineri: “Vogliamo mettere la Francia in difficoltà giocando un rugby vario”

Le parole del ct a due giorni dal match contro le transalpine

Italia, Giovanni Raineri: “Vogliamo mettere la Francia in difficoltà giocando un rugby vario” ph. S.pessina

Dopo l’annuncio della formazione in vista della sfida contro la Francia, di domenica 14 aprile, alle ore 13.30 a Parigi, il ct della nazionale italiana femminile, Giovanni Raineri, è intervenuto in conferenza stampa.

Leggi anche, Sei Nazioni Femminile 2024: la formazione dell’Italia che fa visita alla Francia

Italia, Giovanni Raineri: “Vogliamo mettere la Francia in difficoltà”

Il terzo turno del Sei Nazioni Femminile 2024 incombe. Così Raineri, che ha toccato diversi punti: “Sappiamo che andremo ad affrontare una grandissima squadra. La Francia è una formazione con un gioco completo, fra avanti, trequarti e uso del piede, ma il rugby è uno sport di combattimento e non andremo lì per tirarci indietro. La nostra idea è quella di metterle in difficoltà provando a tenere il pallone e a sviluppare un gioco che ci consenta di stare il più lontano possibile dai nostri ventidue, anche perché questo ci darebbe tante più chance di segnare punti. Loro sono molto veloci: fanno tanti ricicli e offload, dovremo sporcare le loro trame e da lì andare a mettere tanti dubbi al loro gameplan. Non amano rallentare o stare sui punti d’incontro”.

Sulla formazione: “Nel Sei Nazioni sto scegliendo delle formazioni più collaudate rispetto al WXV, anche perché sono due occasioni diverse a livello internazionale e quando si è tenuto il WXV c’erano giocatrici che avevano più bisogno di riposo rispetto all’attività fatta con i club.
La scelta fra Locatelli e Veronese? Hanno determinate caratteristiche che vanno bene in base alle avversarie che affrontiamo, inoltre questo mi serve da esempio per spiegarvi che vorremmo, come staff, avere un gruppo che non abbia un “gradino” così ampio a livello di minutaggio fra alcune giocatrici ed altre. Stando “in ritmo”, tutte possono essere pronte a recitare un ruolo da protagoniste sia da titolari sia da subentranti”.

Sul gioco al piede: “E’ un aspetto che stiamo cercando di curare, ma non possiamo non abbinarlo anche ad altri aspetti del gioco, come la caccia del pallone stesso, la risalita della rete difensiva e i placcaggi successivi ai punti d’incontro. La prossima sfida sarà quella di cercare di capire quando e come usarlo”.

Sul gioco “di contrattacco” con la palla in mano: “Il nostro triangolo allargato ha questa caratteristica nel suo DNA ma, come detto, dev’essere una cosa che va mixata alle altre, anche perché nelle partite ci sono i momenti e noi dobbiamo diventare bravi a fiutarli. In Irlanda abbiamo vissuto una sofferenza iniziale, data dalla meta di punizione e dal giallo subito, poi però abbiamo reagito e le ragazze hanno fatto vedere tutto quello di cui sono state e sono capaci”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La meta di Alyssa D’Incà è la più bella del Sei Nazioni femminile 2024

Premiata la marcatura della trequarti del Villorba nella sfida contro la Francia

14 Maggio 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Alyssa D’Incà candidata anche per la miglior meta del Sei Nazioni 2024

La trequarti azzurra è stata nominata anche per la "Try of the Tournament", dopo un torneo di alto livello

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2024: Alyssa D’Incà in lizza come “Player of the Championship”

L'azzurra è stata inserita nella lista delle 4 candidate per vincere il prestigioso riconoscimento

30 Aprile 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Il World Rugby Ranking al termine del Sei Nazioni Femminile. Italia ottava

Azzurre in caduta e senza automatica qualificazione per la prossima Rugby World Cup

29 Aprile 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia femminile: un Sei Nazioni in chiaroscuro e un gioco ancora da decifrare

L'obiettivo indicato alla vigilia - il podio - non è stato raggiunto, ed escludendo la storica vittoria di Dublino le Azzurre non sono mai riuscite ad...

28 Aprile 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile