Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Riconoscimento incredibile per l’Azzurro che diventa il secondo italiano a prendersi questo prestigioso premio

Tommaso Menoncello nominato "Miglior Giocatore" del Sei Nazioni 2024

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024 (Ph. Federugby)

Dopo la “Miglior Meta” del Sei Nazioni 2024, assegnata a Lorenzo Pani, l’Italia fa doppietta. Tommaso Menoncello infatti è stato nominato come “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024 diventando il secondo italiano a ottenere questo riconoscimento, dopo Andrea Masi nel 2011.

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Il trequarti degli Azzurri, nato nel 2002 e che vanta 17 caps conditi da 5 presenze con la maglia dell’Italrugby, è riuscito ad arrivare a questo premio per effetto del 33% delle preferenze raccolte su un totale di 146.000 voti espressi dai fan del torneo mettendosi idealmente alle spalle gli altri candidati al premio: ossia il centro irlandese Bundee Aki, l’inglese Ben Earl e lo scozzese Duhan Van der Merwe.

“Questo – ha detto Tommaso Menoncello al sito della FIR, per lui che peraltro è anche il più giovane giocatore della storia del Sei Nazioni ad essere andato in meta, nel 2022 contro la Francia, e il più giovane vincitore del premio come Miglior Giocatore –  è un riconoscimento che condivido con tutta la squadra. Ogni singolo membro del team ha dato il meglio di se stesso per cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati. Personalmente sono orgoglioso di ricevere questo premio. Dal mio infortunio nel Test Match pre Mondiale in Irlanda mi ero prefissato di provare a tornare più forte di prima. Il sostegno costante che ho ricevuto da staff e giocatori mi ha aiutato tanto per arrivare fino a qui. Nel torneo appena concluso abbiamo raggiunto risultati importanti che per noi non sono un punto di arrivo ma un importante base per lavorare verso il futuro”

“Il premio vinto da Tommaso Menoncello – ha commentato il CT Gonzalo Quesada – è un ulteriore riconoscimento per un giocatore che, dopo la delusione legata alla sua mancata partecipazione al Mondiale a causa dell’infortunio, ha lavorato tanto per tornare al suo massimo livello rappresentando l’Italia. Sono contento e fiero per questo risultato che ha raggiunto. Si tratta di un valore aggiunto per una squadra che ha espresso una grande etica del lavoro dove tutti, staff e giocatori, hanno dato un contributo incredibile per questo Sei Nazioni storico. Tutto questo per noi è uno stimolo ulteriore per proseguire a lavorare e a crescere, andando migliorare il nostro rugby e a rinforzare ancora di più la nostra identità di squadra e la nostra cultura in vista delle prossime sfide che ci attendono nei prossimi mesi”

Di seguito l’albo d’oro del premio come “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni. Una lista di nomi incredibili, di cui adesso fa parte anche Tommaso Menoncello, che è in compagnia di giocatori come Brian O’Driscoll, Andrea Masi, Leigh Halfpenny, Stuart Hogg, Alun Wyn Jones e Antoine Dupont.

2004: Gordon D’Arcy – Irlanda
2005: Martyn Wlliams – Galles
2006: Brian O’Driscoll – Irlanda
2007: Brian O’Driscoll – Irlanda
2008: Shane Williams – Galles
2009 Brian O’Driscoll – Irlanda
2010: Tommy Bowe – Irlanda
2011: Andrea Masi – Italia
2012: Dan Lydiate – Galles
2013: Leigh Halfpenny – Galles
2014: Mike Brown – Inghilterra
2015: Paul O’Connell – Irlanda
2016: Stuart Hogg – Scozia
2017: Stuart Hogg – Scozia
2018: Jacob Stockdale – Irlanda
2019: Alun Wyn Jones – Galles
2020: Antoine Dupont – Francia
2021: Hamish Watson – Scozia
2022: Antoine Dupont – Francia
2023: Antoine Dupont – Francia
2024: Tommaso Menoncello – Italia

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia, la ricetta dell’allenatore della difesa Hodges: “Porto gli insegnamenti di Shaun Edwards”

Il nuovo membro dello staff degli Azzurri: "Ci sono pochi posti dove giocare più difficili di Samoa e Tonga. Abbiamo la fortuna di avere dietro atleti...

25 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Gonzalo Quesada dal polo alla palla ovale: “Mi piace tantissimo, ma lo sport della mia vita è il rugby”

Ospite di una manifestazione equestre, il CT della nazionale ha parlato di Italrugby e dei prossimi obiettivi tecnici

25 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Marzio Innocenti: “Voglio cambiare la storia del rugby italiano, ma sono preoccupato per il futuro”

Nel corso di una lunga intervista al Daily Mail (che fa i complimenti agli Azzurri) il presidente ha raccontato le sfide e gli investimenti che attend...

24 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Dino Lamb è sulla via del ritorno

Il seconda linea si è messo alle spalle una stagione che è stata piena di infortuni

24 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: il ritratto di Gonzalo Quesada, tra titoli di studio, podcast e amicizie internazionali

In una lunga intervista rilasciata a Rugbypass il coach degli Azzurri ha rivelato tante curiosità sulla sua vita da allenatore

10 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Quesada: “Niente esperimenti al tour estivo, ma daremo delle occasioni a qualcuno come fatto al Sei Nazioni”

Il tecnico azzurro: "Al Sei Nazioni in alcuni ruoli eravamo molto corti e ho dovuto pregare (ride, ndr). Ci sono dei giovani che meritano un'occasione...

8 Maggio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale