Galles: Dan Biggar si ritirerà dal rugby internazionale dopo la Rugby World Cup

Fine della corsa per un giocatore simbolo del rugby gallese

dan biggar

ph. Sebastiano Pessina

Si chiude un’era in Galles. Dopo 15 anni di rugby al massimo livello, Dan Biggar non sarà più il mediano di apertura della squadra allenata da Warren Gatland.

Il giocatore attualmente in forza al Tolone ha annunciato che dopo la Rugby World Cup 2023 uscirà dalla scena internazionale definitivamente per concentrarsi solo sull’attività di club.

Il 33enne ex Ospreys ha guadagnato più di 100 caps dal suo debutto nel 2008, è stato selezionato per tre Coppe del Mondo, ha fatto due tour dei Lions (in Nuova Zelanda nel 2017 e in Sudafrica nel 2021) ed ha indossato a più riprese la fascia di capitano.

Un vero pilastro del rugby gallese che ha spiegato come alla base di questa scelta ci sia la volontà di passare più tempo con la famiglia e anche la necessità di allentare la pressione sul suo corpo, messo a dura prova da tante stagioni di professionismo.

Galles: Dan Biggar si ritirerà dal rugby internazionale dopo la Rugby World Cup

In un video pubblicato sui social media sabato sera, ha annunciato la sua decisione e ha dichiarato: “Mi sento ancora bene in campo, ma i giorni di recupero e i giorni liberi stanno diventando un po’ più difficili”.

In vista della Coppa del Mondo, Alun Wyn Jones, i flanker Justin Tipuric e Josh Navidi e il mediano di mischia Rhys Webb hanno appeso le scarpette al chiodo, con Josh Navidi che si ritirerà anche dal rugby professionistico per problemi fisici.

Una serie di addii nel breve termine che Warren Gatland forse non aveva messo in conto. A proposito del rapporto col coach, che una settimana fa lo ha escluso dall’ultimo atto al Principality Stadium, Biggar ha detto:

“Abbiamo avuto una conversazione prima che fossi escluso dalla partita del Sudafrica lo scorso fine settimana per infortunio. Avevo una fitta alla schiena ed ero disperato perchè volevo giocare, quindi gli ho detto che probabilmente sarebbe stata la mia ultima partita a Cardiff. Gats è un tipo intelligente. Ha capito il succo, ma ha detto che dovevamo pensare alla Coppa del Mondo”.

Dan Biggar è diventato il sesto giocatore gallese a oltrepassare la barriera dei 300 punti per il suo paese. È successo quattro anni fa,prima delle partite di riscaldamento della Coppa del Mondo 2019. Solo Neil Jenkins, Stephen Jones, Halfpenny e James Hook hanno segnato più punti per il Galles.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Nations Series 2024: il calendario completo dei test match estivi di luglio con date e orari

Tutte le sfide di un mese intensissimo, che vedrà ben 4 serie (da 2 partite) tra le big mondiali e 3 test match dell'Italia, impegnata in un tour esti...

item-thumbnail

I convocati degli All Blacks: un nuovo capitano e 4 grandi assenti per l’Inghilterra e le Fiji

Robertson sceglie 5 possibili esordienti. Si rivedono anche TJ Perenara e Sevu Reece, fuori invece Sotutu

item-thumbnail

Marco Zanon verso le Summer Series: “Un privilegio giocare con l’Italia. Esperienza in Top 14 decisiva”

Terminata la stagione col Benetton e il primo raduno con la Nazionale, il centro guarda alle sfide con Samoa, Tonga e Giappone

item-thumbnail

Summer Series: i convocati della Francia per il tour sudamericano

Selezione decisa da coach Galthié ancor più larga e ricca di novità rispetto alla precedente

item-thumbnail

Test Match, Galles-Sudafrica: Rassie Erasmus non del tutto soddisfatto dei suoi Springboks

Al termine della partita di Twickenham, il tecnico ha però elogiato i suoi debuttanti

item-thumbnail

Test Match: i Barbarians battono le Fiji 45-32

A Twickenham la selezioni a inviti segna sette mete contro le quattro degli isolani