Johnny Sexton: la sua ultima stagione a Leinster termina prima del previsto

Il 10 del trifoglio parla del suo passato, del suo presente e del suo futuro

Johnny Sexton: la sua ultima stagione a Leinster termina prima del previsto

Johnny Sexton: la sua ultima stagione a Leinster termina prima del previsto

L’apertura irlandese, reduce della vittoria del Grande Slam come capitano della nazionale del trifoglio, non giocherà altre partite col club che l’ha cresciuto, a causa dell’infortunio subìto durante i minuti finali dell’ultimo match del Sei Nazioni contro l’Inghilterra. Con grande rammarico ha dichiarato in un’intervista al Times che dovrà ricorrere ad un’operazione, e possiamo ipotizzare con tutta probabilità che non vedremo una prossima partita dei Dubliners con il loro storico playmaker in cabina di regia.

Sexton sull’accaduto ha affermato come sia stato un po’ sconvolgente venire a conoscenza dei tempi di recupero e di conseguenza non poter disputare più partite con Leinster. La grande sorpresa di Johnny Sexton circa l’aggiornamento dei medici della sua condizione è legata sicuramente anche agli impegni ad alto peso specifico di fine stagione che la franchigia della capitale dovrà affrontare sia in URC che in Champions Cup, visto che Leinster è in entrambe le competizioni una delle maggiori candidate alla vittoria finale.

Leggi anche: Le squadre sudafricane in Europa: è stato un successo?

Sul rapporto col club ha detto come indossare la maglia di Leinster sia equivalente a quella verde della nazionale, se non talvolta quasi più difficile. Insomma, Sexton l’attaccamento alla maglia che lo ha formato e lanciato nel rugby internazionale non lo hai mai nascosto, e anzi alla domanda del suo periodo a Parigi ha risposto come quelle 40 partite giocate con il Racing avrebbe sperato fossero state con Leinster, e dei rimpianti di non essere un “one-club man”.

Sul suo futuro è chiaro come l’ultimo obiettivo sportivo sia rimasto solo il Mondiale, che sarà quasi certamente la tappa finale di una carriera da vera leggenda. E d’altro canto, professionalmente ha spiegato come si veda nelle vesti di businessman, in un nuovo capitolo della sua vita.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Premiership: dal 2025/2026 torna la promozione dal Championship

La Federazione inglese ha deciso di inserire uno spareggio fra prima e seconda serie

16 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

TOP14, barrage: le formazioni di Bordeaux-Racing 92

La vincente dello Chaban-Delmas affronterà in semifinale lo Stade Francais

16 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14, barrage: nulla da fare per il Tolone di Garbisi, La Rochelle in semifinale

Pur in trasferta e con due cartellini gialli sul groppone, è lo Stade Rochelais a passare

16 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi: “Se a dicembre qualcuno mi avesse detto che sarei stato qui, l’avrei preso per pazzo”

Il numero 10 del Tolone e degli Azzurri torna alle fasi finali di Top 14 dopo due anni

15 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Gianmarco Lucchesi si trasferisce a Tolone: i dettagli definitivi

Il cambio di casacca è stato ufficializzato dagli agenti del giocatore

15 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Premiership: la federazione inglese al lavoro per ripristinare promozioni e retrocessioni

La RFU è pronta a rivedere gli standard minimi sugli impianti e dovrebbe introdurre un play-off tra la prima e la seconda serie

15 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership