Una delle mete più belle della carriera di Stuart Hogg

Tutte le qualità dell’estremo scozzese condensate in un’azione eccezionale

Una delle mete più belle della carriera di Stuart Hogg

Una delle mete più belle della carriera di Stuart Hogg PH Sebastiano Pessina

L’annuncio è arrivato ieri, 27 marzo: dopo la Rugby World Cup 2022, Stuart Hogg lascerà il mondo del rugby giocato per dedicarsi a un nuovo capitolo della sua vita.

Leggi anche, Scozia: Stuart Hogg annuncia il suo ritiro dopo la Coppa del Mondo 2023

Una delle mete più belle della carriera di Stuart Hogg

L’estremo scozzese (capace di raggiungere la straordinaria quota dei 100 caps a livello internazionale), che con un post sui suoi canali social ha reso pubblica la cosa, è stato un riferimento in campo e fuori dal campo.

Le sue corse, i suoi break improvvisi: la capacità di cogliere delle falle nelle reti difensive rivali per andare a fare meta spesso partendo da molto lontano. Una in particolare è la meta da ricordare, quella griffata il 19 marzo 2016 nel match del Sei Nazioni contro l’Irlanda a Dublino, per il momentaneo 9-8 di una partita poi conclusasi 35-25 in favore dei padroni di casa.

Ecco l’azione. Ricezione dietro la linea di metà campo, partenza, sguardo ai compagni e alla linea difensiva, poi l’accelerazione. Uno sprint incontenibile, ancora un colpo di gas per evitare l’ultimo tentativo di placcaggio e infine l’esplosione per la meta segnata: 55 metri a tutto volume, alla Stuart Hogg.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’ultima meta di Sam Whitelock, all’ultimo minuto della sua ultima partita

Un modo speciale per chiudere una carriera sensazionale

13 Giugno 2024 Foto e video
item-thumbnail

Video: il solito Joe Marler. Marcus Smith si allena a piazzare e lui lo disturba… in motorino

Sfottò e colpi di clacson per provare a deconcentrare il compagno di squadra, in un tipico clima da fine stagione

12 Giugno 2024 Foto e video
item-thumbnail

URC: gli highlights di tutti i quarti di finale

Tutti i momenti importanti delle quattro partite andate in scena nel fine settimana

10 Giugno 2024 Foto e video
item-thumbnail

James Lowe ha segnato una meta praticamente giocando a calcio

Pazzesca l'azione dell'ala irlandese

10 Giugno 2024 Foto e video
item-thumbnail

Video: stop a seguire, dribbling e alla fine segna. È un calciatore? No, un rugbista

La giocata di Andy Muirhead ha sorpreso tutti, soprattutto i suoi avversari, e alla fine è arrivata la meta

9 Giugno 2024 Foto e video
item-thumbnail

URC: gli highlights di Bulls-Benetton

A Pretoria Treviso gioca alla pari con i padroni di casa ma non basta per ottenere la semifinale

8 Giugno 2024 Foto e video